Dr. Hyman: “Ecco come guarisco per sempre il diabete dei miei pazienti con questi 7 passi”

18 Commenti

curare diabete

L’articolo seguente è stato scritto dal famoso medico americano, il Dr. Mark Hyman, dieci volte autore best-seller sul New York Times, che ha curato molti pazienti affetti da malattie incurabili con la dieta e gli integratori naturali

Il diabete colpisce quasi un bambino su quattro e si stima che un terzo della popolazione ne sarà malata entro il 2050. E la cosa più grave è che viene considerato incurabile dalla medicina ufficiale e quindi chi ne soffre è costretto a prendere dosi di insulina tutta la vita e nel tempo anche a fare trapianti.

Userò il termine “diabesità” per intendere l’associazione tra obesità e diabete mellito di tipo 2 e descrivere il continuum di problemi di salute che vanno da una lieve insulina-resistenza e sovrappeso all’obesità e diabete. La diabesità è la causa maggiore di

  • malattie cardiache
  • cancro
  • morte prematura

Tragicamente, queste condizioni sono prevenibili e reversibili al 100%.

La maggior parte delle persone credono che il diabete non sia reversibile e che l’obesità infantile sia difficile se non impossibile da trattare. Questo è un peccato, considerando le numerose complicazioni che la diabesità porta come

  • insufficienza renale
  • amputazioni
  • ictus
  • demenza

Non sono affatto d’accordo. La scienza dimostra che il diabete e l’obesità possono essere reversibili e prevenibili tramite un alimentazione corretta e modificando lo stile di vita.

La causa è da attribuirsi ai 68 kg di zucchero e 146 kg di farina che un occidentale medio consuma all’anno. Vere e proprie droghe tossiche che causano il diabete.

Un recente studio ha dimostrato che l’insufficienza delle beta-cellule pancreatiche e l’insulino-resistenza, che sono alla base del diabete di tipo 2, possono essere reversibili con una dieta a basso contenuto di calorie.

I pazienti dello studio in questione hanno cambiato la loro dieta. Cambiando lo stile di vita e l’alimentazione sono notevolmente migliorati, queste soluzioni a buon mercato rispetto a qualsiasi farmaco hanno invertito il diabete, inoltre sono più efficaci di un bypass gastrico, non hanno effetti collaterali o complicanze a lungo termine. Recentemente ho trattato un paziente che ha perso 45 chili e ha ridotto di 54 unità l’insulina.

I 7 passi per curare naturalmente il diabete

Bisogna mettere in atto queste sette strategie ogni giorno per prevenire, trattare ed invertire la diabesità senza ricorrere a farmaci e chirurgia. Lo stile di vita è la medicina più potente.

  1. Elimina lo zucchero.  Una dieta ricca di zuccheri a rapido assorbimento, (compresi quelli in forma liquida) e carboidrati raffinati creano alti livelli di insulina, causano  insulina resistenza e diabete di tipo 2. Tra i molti problemi causati dall’aumento dell’insulina, sono inclusi: pressione alta, infiammazioni, scarso desiderio sessuale, depressione e rischio di sviluppare il cancro. La cosa più importante che si possa fare per ridurre le probabilità di sviluppare patologie croniche come diabete 2 e obesità è quella di eliminare o ridurre drasticamente lo zucchero in tutte le sue forme.
  1. Evita i cibi raffinati.  Gli alimenti NON trasformati bilanciano il livello di zuccheri nel sangue, riducono l’infiammazione e lo stress ossidativo, favoriscono la disintossicazione del fegato, prevenendo ed invertendo l’insulino-resistenza e il diabete. Scegli una dieta ricca di frutta e verdura, grassi omega-3 (salmone, semi di lino, semi di chia, avocado, uova biologiche), burro di cocco e olio di oliva, legumi, noci e semi. Gli alimenti integrali accelerano e ristabiliscono il corretto ritmo del metabolismo, invertono l’insulino-resistenza e il diabete, prevengono l’invecchiamento e le malattie cardiache. Evitare quindi pasta, pane, snacks, biscotti, pizza cracker, ecc.
  1. Assumi integratori nutrizionali. I giusti integratori rendono le cellule più sensibili all’insulina e sono utili a metabolizzare zucchero e grassi. In combinazione con una dieta corretta e modificando lo stile di vita, possono aiutare a bilanciare lo zucchero nel sangue e invertire o prevenire il diabete. Ecco alcuni consigli:
  1. Un multivitaminico di alta qualità che includa anche i minerali.
  2. Da uno a due grammi di acidi grassi omega 3
  3. 2000UI di vitamina D
  4. 300-600 mg di acido alfa lipoico, due volte al giorno
  5. 200-600 mcg Cromo polinicotinato
  6. 5 grammi PGX (PolyGlycopleX) è un tipo di integratore di fibra utilizzato per perdere peso, controllare l’appetito e gli zuccheri nel sangue. Si tratta di una sostanza naturale prodotta dalla radice del konjac.
  1. Fai attività fisica nel modo giusto. Non è necessario spendere ore in palestra per ottenere dei benefici. Anche una passeggiata di 30 minuti può aiutare. La costanza è la chiave che ti permetterà di riequilibrare lo zucchero nel sangue e abbassare i livelli di insulina. Degli studi hanno dimostrato che brevi sessioni di esercizio fisico intenso portando la frequenza cardiaca fino ad un massimo 70-80 % per 60 minuti, fino a sei volte alla settimana può essere d’aiuto per combattere il diabete di tipo 2 e favoriscono anche una maggiore perdita di peso. Lo studio in questione consiste in una meta-analisi basata su precedenti ricerche, grazie alla quale è stato possibile tirare le somme in merito agli effetti del cosiddetto “high-intensity interval training  (HIIT), ovvero allenamento intervallato ad alta intensità’. L’HIIT ha effetti benefici per la salute del cuore, diabete ed obesità, e bastano pochi minuti al giorno.
  1. Assicurati di dormire a sufficienza. La mancanza di sonno può usare danni al metabolismo, innalzando i picchi di zucchero e le voglie di carboidrati, mangiando di più, aumenta il rischio di numerose malattie tra cui il diabete di tipo 2. Uno studio su soggetti sani ha dimostrato che poche ore di sonno potrebbero indurre una resistenza insulinica. Ecco perché e importante dormire ininterrottamente 8 ore ogni notte.
  1. Controlla i livelli di stress. Lo stress cronico aumenta i livelli di insulina, cortisolo e dei composti infiammatori chiamati chitochine, portando l’organismo verso una disfunzione metabolica e provocando insulino-reistenza, aumento di peso e infine diabete di tipo 2. I legami tra lo stress, aumento di peso, disturbi mentali e gli squilibri di zucchero nel sangue indicano che la gestione dello stress diventa una componente critica di diabete e obesità. Lo stress è una risposta esagerata del nostro sistema alle situazioni esterne, e possiamo imparare ad affrontare meglio le situazioni senza innescare lo stress grazie alla meditazione, esercizi di respirazione profonda, yoga, massaggi, risate e danze.
  1. Annota i tuoi progressi. La ricerca dimostra che le persone abituate a seguire i loro risultati perdono un peso maggiore in confronto agli altri. Inizia annotando i tuoi progressi su un diario, un blocchetto di carta, un notebook o su un foglio di calcolo del computer… Ora, di cosa dovresti tenere nota? A parte l’alimentazione, potresti fare una piccola tabella delle misure: peso, girovita, indice di massa corporea, pressione sanguigna (opzionale), tante persone sono entusiaste quando vedono i risultati sulla carta.

Sono tantissime le persone che sono guarite dal diabete, sebbene nessun medico ne parli o nessuno lo dica in televisione. Ma il nostro corpo ha naturali capacità di autoguarigione se lo mettiamo in condizione di operare ovvero non intasandolo continuamente con una alimentazione disfunzionale.


Leggi anche

La Vitamina D arresta il diabete, iperglicemia, insulino-resistenza e obesità

Il diabete di tipo 2 può essere curato con i probiotici? Ecco quanto sono importanti

“Ho invertito il mio diabete tipo 2 in soli 11 giorni con una dieta semi-digiuno”

Riferimenti
– 7 Steps to Reverse Obesity and Diabetes. Mark Hyman MD.
1 Centers for Disease Control and Prevention, Overweight and Obesity.
2Shaban N1, Kenno KA, Milne KJ., The effects of a 2 week modified high intensity interval training program on the homeostatic model of insulin resistance (HOMA-IR) in adults with type 2 diabetes., J Sports Med Phys Fitness. 2014 Apr;54(2):203-9.
3Gremeaux V1, Drigny J, Nigam A, Juneau M, Guilbeault V, Latour E, Gayda M., Long-term lifestyle intervention with optimized high-intensity interval training improves body composition, cardiometabolic risk, and exercise parameters in patients with abdominal obesity., Am J Phys Med Rehabil. 2012 Nov;91(11):941-50. doi: 10.1097/PHM.0b013e3182643ce0.
4Donga E1, van Dijk M, van Dijk JG, Biermasz NR, Lammers GJ, van Kralingen KW, Corssmit EP, Romijn JA., A single night of partial sleep deprivation induces insulin resistance in multiple metabolic pathways in healthy subjects., J Clin Endocrinol Metab. 2010 Jun;95(6):2963-8. doi: 10.1210/jc.2009-2430. Epub 2010 Apr 6.
5Meneghini L. Bariatric intervention effective at reversing Type 2 diabetes. Evid Based Med. 2013 Apr;18(2):68-9. doi: 10.1136/eb-2012-100834.
6Lim EL. Reversal of type 2 diabetes: normalisation of beta cell function in association with decreased pancreas and liver triacylglycerol. Diabetologia. 2011 Oct;54(10):2506-14.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

18 Commenti su questo post

  1. Lara Ventura Lara Ventura says:

    Anche le proteine animali secondo me sono concausa di diabete

  2. Per me è impossibile da seguire con il ritmo di vita che ho!

  3. Il diabete di tipo 2 si tiene sotto controllo o si può guarire con la dieta ma il diabete di tipo 1????

  4. Rosario Accordino says:

    Non si può tirare una pietra ad ogni cane che passa ma io sono diventato intollerante ai cazzari come “il famosissimo dottor heyman” che rivolgendosi a persone che di medicina sanno solo quello che leggono su internet sparano cazzate come quella dell’articolo linkato,
    Da sempre il diabete viene definita una malattia del benessere essendo del tutto sconosciuta nelle zone povere del pianeta e nelle popolazioni che faticano a mettere insieme il pranzo con la cena.
    Da sempre quindi sappiamo che il diabete è una malattia legata alla alimentazione
    Da sempre la dieta ipocalorica e priva di glicidi è il fondamento della terapia del diabete
    Niente di nuovo nè tanto meno di rivoluzionario quindi nelle cure del “famosissimo dottor Hyaman”.
    Un diabetico a dieta ferrea smette di essere diabetico nel senso che scompare la sintomatologia ma torna ad essere diabetico se ricomincia a mangiare troppo. Quindi nessuna guarigione.
    “Il famossimo dottor hyamann” inverte il rapporto di causa effetto affermando che è l’alimentazione a determinare la resistenza all’insulina e l’iperinsulinismo che ne deriva che al contrario sono la causa primaria.
    Lo stesso vale per il diabete da distruzione delle cellule di Langherans.
    La scoperta dell’insulina ed il suo uso in terapia hanno permesso a pazienti con scarse aspettative di salute di condurre una vita più “normale”
    Il famossimo dottor hyaman propone solo una dieta ipocalorica e priva di glicidi: cura da sempre conosciuta, da sempre proposta dai medici e quasi sempre fallimentare per la difficoltà o l’impossibilità di mantener questo regime privo di tutto per tutta la vita.

  5. Il diabete di tipo 1 si scatena perché le difese immunitarie vanno in “tilt” di conseguenza bisogna seguire un’ alimentazione controllata e cioè bilanciare carboidrati e proteine. Il diabete di tipo 2 è strettamente dipeso dal l’alimentazione e dal peso corporeo. Ciò non toglie che dopo diagnosi confermata, per ambedue e per ottenere uno stile di vita migliore fisicamente e mentalmente, la dieta da seguire è uguale!

  6. Il diabete colpisce gli individui con carenza di “dolcezza” a livello emotivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline