L’Aloe Vera da bere – Ecco i benefici e quale scegliere

3 Commenti

aloe vera benefici bere

L’Aloe Vera è davvero una bevanda benefica per essere in salute pieni di energia e vitalità. I prodotti in commercio non sono tutti uguali, ecco quindi come riconoscere la migliore Aloe Vera e quali sono i benefici

La migliore Aloe Vera in commercio è quella costituita da solo gel ovvero dal liquido interno alla foglia. La maggior parte dei prodotti in commercio invece contengono anche il succo della foglia che sebbene abbia delle proprietà lassative ed antidepressive, contiene Aloina che è dimostrato che irrita l’intestino se assunto quotidianamente.

L’Aloe Vera è un vero concentrato di nutrienti dato che contiene vitamine antiossidanti A, C ed E, la famosa vitamina B12, acido folico e colina. Contiene otto enzimi, inclusi aliiase, fosfatasi alcalina, amilasi, bradykinase, carbossipeptidasi, catalasi, cellulasi, lipasi e perossidasi. Minerali come calcio, rame, selenio, cromo, manganese, magnesio, potassio, sodio e zinco sono presenti nella pianta di aloe vera. Contiene auxine e gibberelline che aiutano la guarigione delle ferite e hanno proprietà anti-infiammatorie.

9 benefici dimostrati dell’aloe vera 

  1. Lenisce eruzioni e irritazioni della pelle

Ci sono numerosi riscontri che hanno dimostrato il ruolo della somministrazione topica di aloe vera su ferite, e studi sul trattamento di psoriasi, dermatiti, mucosite orale, ferite chirurgiche e come rimedio per ustioni. Il primo studio di questo tipo è stato fatto nel 1935! L’estratto di aloe vera estratto è stato segnalato per fornire un rapido sollievo dal prurito e bruciore associati a gravi dermatiti da radiazioni e per la rigenerazione della pelle.

Uno studio del 1996 fatto presso il Dipartimento di Fisiologia Clinica in Svezia ha incluso 60 pazienti con psoriasi cronica in uno studio randomizzato, in doppio cieco, il processo di guarigione usando del gel di aloe vera e una crema placebo. Il tasso di guarigione nel gruppo con il vero gel di aloe è stata dell’83%! Rispetto al solo 7% nel gruppo placebo, e non sono avvenute ricadute nell’intero anno successivo.

Nel 2009, una revisione sistematica riassume 40 studi sull’aloe vera per scopi dermatologici. I risultati suggeriscono che la somministrazione orale di aloe vera nei topi funziona efficacemente per curare ferite, può ridurre il numero e le dimensioni dei papillomi (piccole escrescenze sulla pelle), e ridurre l’incidenza di tumori di oltre il 90% nel fegato, milza e midollo osseo. Gli studi hanno anche dimostrato che l’aloe vera tratta efficacemente herpes genitale, psoriasi, dermatiti, congelamento, ustioni e infiammazioni. Può essere utilizzato in modo sicuro come antimicotico e come agente antimicrobico.

  1. Trattamento delle bruciature da radiazioni

Il gel di aloe vera ha un effetto protettivo contro i danni da radiazioni alla pelle. Con la minaccia di una guerra nucleare sempre incombente, il governo degli Stati Uniti ha condotto una ricerca sulla capacità dell’aloe vera per la cura di ustioni termiche e da radiazioni, con l’obiettivo di introdurne l’utilizzo in campo militare.

Nel 1959, la Food and Drug Administration ha approvato l’uso dell’unguento di aloe vera come un farmaco per la guarigione di ustioni sulla pelle. Quando il gel di aloe vera è usato sulle ustioni incrementa la velocità di guarigione della pelle.

  1. Guarisce l’herpes labiale

Quando il gel di aloe vera viene applicato sulla zona colpita dall’herpes facilita il processo di guarigione. Il consumo orale è, naturalmente, sicuro. L’aloe vera ha proprietà antivirali e antinfiammatorie che accelerano la guarigione e riducono il dolore associato a herpes labiale – o a qualsiasi tipologia di piaghe sulla bocca.

Gli aminoacidi e le vitamine B, B2, B6 e C contenute dalla pianta sono estremamente utili al nostro corpo. Uno dei benefici della vitamina B6, per esempio, è la sua azione nel trattamento del dolore in modo naturale. Crea anticorpi che il nostro sistema immunitario utilizza per proteggerci.

  1. Idrata capelli e cuoio capelluto

L’aloe vera è un grande trattamento naturale per capelli secchi o contro il prurito del cuoio capelluto. Ha proprietà nutritive, e le tonnellate di vitamine e minerali che sono presenti nella pianta aiutano a mantenere i capelli forti e sani. Grazie alle proprietà antibatteriche e antifungine dell’aloe vera, aiuta anche con la forfora, e gli enzimi del gel possono liberare il cuoio capelluto dalle cellule morte e favorire la rigenerazione del tessuto cutaneo intorno ai follicoli dei capelli.

L’aloe aiuta anche a fermare il prurito associato alla forfora o ad un cuoio capelluto secco. Troppi shampoo e balsami pieni di sostanze chimiche che danneggiano i capelli e possono causare infiammazione e irritazioni della pelle; L’aggiunta di aloe vera è un modo efficace per mantenere il vostro cuoio capelluto privo di batteri ed evitare fastidiose reazioni cutanee.

  1. Trattamento della costipazione

L’uso del lattico di aloe come lassativo è stato ben studiato, gli antrachinoni presenti nel lattice creano un lassativo potente che aumenta il contenuto di acqua intestinale, stimola la secrezione di muco e aumenta la peristalsi intestinale, (ovvero, le contrazioni che smantellano il cibo e mescolano il chimo).

In un doppio cieco, randomizzato e controllato su 28 adulti sani, il succo di aloe vera (comprendente la foglia) è stato osservato essere un ottimo lassativo rispetto a un placebo a base di fenolftaleina – stabilendo così un ruolo di rilievo dell’aloe vera come rimedio naturale contro la costipazione.

  1. Aiuta la digestione

A causa della sua componente anti-infiammatoria e ai suoi  poteri lassativi, un altro vantaggio dell’aloe vera è la capacità di aiutare la digestione. Il succo di aloe vera aiuta la digestione, normalizza l’equilibrio acido/alcalino, favorisce un miglior equilibrio del pH , riduce la formazione di lieviti, aiuta i batteri digestivi e regolarizza l’intestino.

Uno studio riportato nel “Journal of Research in Medical Sciences ha riscontrato che con un consumo di 30 ml di succo di aloe vera due volte al giorno sia  diminuito il livello di disagio in 33 pazienti affetti da sindrome dell’intestino irritabile. E’ diminuita anche la flatulenza nei partecipanti, ma la consistenza delle feci, l’urgenza e la frequenza sono rimaste le stesse. Sebbene lo studio suggerisce che l’aloe vera può essere utile per le persone con IBS, sono necessari altri dati per concludere che possa essere utilizzato come un trattamento efficace.

Un altro studio dell’”Avicenna Journal of Phytomedicine” ha testato l’aloe vera su un gruppo di topi con problemi gastrointestinali. I livelli di acido gastrico sono risultati significativamente diminuiti nei ratti trattati con aloe vera. Lo studio ha anche misurato il collegamento intestino-cervello e ha riportato i dati sul contenuto di acqua trovata nei cervelli dei ratti trattati con aloe vera. Il contenuto di acqua nei ratti trattati è risultato minore, il che, suggerisce che il cervello influenzi l’intestino e i problemi gastrointestinali.

L’aloe vera è stata utilizzata per lenire e guarire le ulcere dello stomaco, a causa del suo contenuto di agenti antibatterici e di proprietà curative che possono ripristinare naturalmente il rivestimento dello stomaco.

  1. Rinforza il sistema immunitario

Gli enzimi, presenti nell’aloe vera, aiutano la digestione delle proteine e il loro smantellamento in aminoacidi. Gil stessi enzimi, successivamente, parteciperanno alla trasformazione degli amminoacidi in “carburante”  destinato ad ogni cellula del corpo, permettendone il  corretto funzionamento. Il bradykinase contenuto nell’aloe vera stimola il sistema immunitario e termina le infezioni. Lo zinco, anch’esso presente nelle foglie dell’aloe vera, lo rende una grande alleato nelle lotte alle carenze di questo minerale essenziale per la funzione immunitaria.

La pianta di aloe ci aiuta a scongiurare alcune malattie, uccidere i batteri e proteggere la funzione delle membrane cellulari. Lo zinco, è una componente chiave  nella struttura di un gran numero di recettori di ormoni e proteine che contribuiscono alla buona salute, l’umore equilibrato e una corretta funzione immunitaria.

Un rapporto datato 2014 sottolinea come l’aloe vera sia in fase di studio per usi odontoiatrici; Questo perché è stato dimostrato essere una pianta antisettica, antinfiammatoria, antivirale e antimicotica.

Per questi, e molti altri, motivi bisogna considerare la pianta di aloe come un valido supporto nella costruzione di un solido sistema immunitario, senza il rischio di provocare reazioni allergiche o sgradevoli effetti collaterali. Recentemente sta guadagnando popolarità poiché completamente naturale, e… Soprattutto, per essersi guadagnata la nomea di “pianta miracolosa”.

  1. Fornisce antiossidanti e riduce le infiammazioni

Sappiamo che le infiammazioni sono alla radice della maggior parte delle malattie. L’aloe vera fornisce un numero incredibile di vitamine e minerali che aiutano a ridurre le infiammazioni e a combattere i danni dei radicali liberi.

La vitamina A , per esempio, gioca un ruolo fondamentale nel mantenere la salute degli occhi, la corretta funzione neurologica e la salute della pelle, poiché è un potente antiossidante è in grado di ridurre le infiammazioni.

La vitamina C, altro componente importante contenuto nell’aloe vera, protegge l’organismo dalle malattie cardiovascolari, dai problemi di salute prenatale, dalle malattie degli occhi e della pelle, inoltre previene le rughe.

Vitamina E, un potente antiossidante in grado di ripristinare i danni causati dai radicali liberi. Combatte le infiammazioni e aiuta in maniera naturale a rallentare l’invecchiamento cellulare.

Queste proprietà antiossidanti sono anche utili quando si è esposti al fumo di sigaretta o ai raggi UV, proteggono la pelle dal cancro e combattono le infiammazioni della pelle dopo l’esposizione al sole. L’aloe vera può anche aiutare nella cura di acne ed eczemi dal momento che aiuta il processo di guarigione della pelle. Grazie al contenuto di Bradykinase, presente nella pianta, l’aloe vera riduce l’eccessiva infiammazione se applicato sulla pelle per via topica.

  1. Trattamento del diabete

Alcuni studi sull’uomo e sugli animali suggeriscono che l’aloe vera sia in grado di alleviare l’iperglicemia cronica e interagire nel turbato profilo lipidico, sintomi comuni tra le persone affette da diabete, e tra i principali fattori di rischio per complicanze cardiovascolari.

In due studi clinici correlati su 72 donne diabetiche, senza terapia farmacologica, sono stati somministrati un cucchiaio di gel di aloe vera oppure un placebo per sei settimane. I livelli di glucosio nel sangue, e i livelli di trigliceridi sierici sono risultati significativamente diminuiti dopo il trattamento con aloe vera. Nel secondo studio, gli effetti del gel di aloe vera sono stati comparati ad un placebo combinato con glibenclamide (un farmaco antidiabetico prescritto comunemente). Anche in questo caso le persone trattate con aloe hanno riscontrato una significativa riduzione delle concentrazioni di glucosio nel sangue e dei trigliceridi.

Come trovare l’Aloe Vera

Il metodo di lavorazione ha una grande incidenza sul numero e sulla quantità degli ingredienti attivi in un prodotto a base di aloe vera. Il processo di produzione commerciale di questi prodotti in genere comporta frantumazione, macinazione o pressatura di tutta la foglia per la produzione di succhi, seguita da varie fasi di filtrazione e stabilizzazione per ottenere l’estratto desiderato. Anche se questo trattamento agevola i produttori, può tradursi in un prodotto scadente con basso contenuto di ingredienti attivi.

E’ ormai risaputo come l’estrazione del gel tramite trattamenti termici e l’utilizzo di svariati filtri riducano di molto i benefici per la salute nei prodotti finiti a base di aloe vera. Non sono vere le false dichiarazioni comuni nel settore secondo cui tutti i prodotti di aloe vera producono gli stessi benefici, quindi è importante controllare bene l’etichetta.

E’ facile trovare prodotti di aloe vera tra cui gel, lattice, succo di frutta ed estratti. Puoi anche coltivarti la tua pianta di aloe in casa. Se acquisti una pianta in vaso, mettila sul davanzale di una finestra ben esposta al sole, l’aloe ama il sole; Sposta il vaso all’aperto durante i mesi estivi.

L’aloe è una pianta grassa, in grado di immagazzinare molta acqua nelle sue foglie, ma ricordati di bagnarla almeno due o tre volte al mese. Durante l’inverno la pianta di aloe diventa dormiente, e durante questo periodo devi innaffiare poco. Crescere la propria pianta è un modo semplice ed economico con cui sperimentare tutti questi incredibili benefici dell’aloe vera ogni giorno.

Dose Raccomandata: Come usare l’Aloe Vera

Queste dosi consigliate di aloe vera sono basate sulla ricerca scientifica e sulle pubblicazioni di settore. Assicurarti sempre di leggere l’etichetta sui prodotti di aloe vera prima di utilizzarli, e informa il medico se dovessero verificarsi effetti collaterali:

  • Per la guarigione delle ferite, psoriasi e altre infezioni della pelle, usare la crema gel di aloe vera tre volte al giorno.
  • Per la placca dentale, usare un dentifricio a base di aloe vera o metti una puntina di gel di aloe vera sullo spazzolino
  • Per malattie infiammatorie intestinali, assumere 3 cucchiai di gel (diluiti con un pò d’acqua) due volte al giorno prima dei pasti per quattro settimane.
  • Per ustioni della pelle, utilizzare un gel di aloe puro sulla zona bruciata fino a guarigione.
  • Per proteggere la pelle dalle infezioni e batteri, aggiungere un cucchiaino di gel di aloe alla propria lozione per il corpo.

Aloe Vera. Interazioni con i Farmaci ed Effetti Collaterali

Il lattice di Aloe non deve essere assunto in dosi elevate, perché può causare alcuni effetti collaterali come mal di stomaco e crampi. L’uso a lungo termine di grandi quantità di lattice di aloe potrebbe anche causare diarrea, problemi renali, sangue nelle urine, calo di potassio, debolezza muscolare, perdita di peso e problemi di cuore.

  • Non assumere aloe vera, gel o lattice in gravidanza o allattamento. I bambini di età inferiore ai 12 anni potrebbero provare dolore addominale, crampi o diarrea.
  • Se hai il diabete, alcune ricerche suggeriscono che l’aloe possa abbassare lo zucchero nel sangue, quindi se assumi aloe, monitora attentamente i livelli di zucchero nel sangue.
  • Se si dispone di condizioni intestinali come il morbo di Crohn, colite ulcerosa o ostruzione, non assumere  il lattice di aloe. Potrebbe irritare l’intestino.
  • Non assumere lattice di aloe (succo di aloe) in caso di emorroidi perché potrebbe peggiorare la condizione.
  • Alte dosi di lattice sono stati collegati ad insufficienza renale e ad altre gravi condizioni, è sconsigliato l’uso di lattine a chi è affetto da problemi renali.
  • L’aloe può influenzare i livelli di zucchero nel sangue e potrebbe interferire con il controllo di zucchero nel sangue durante e dopo un intervento chirurgico. Smettere di prendere aloe almeno due settimane prima di un intervento chirurgico programmato.
  • Se si prende digossina (Lanoxin), non utilizzare il lattice perché funziona come un lassativo e diminuisce i livelli di potassio nel corpo; bassi livelli di potassio possono aumentare il rischio di effetti collaterali durante l’assunzione di questo farmaco.

Prima di assumere aloe vera consulta il tuo medico, soprattutto se assumi i seguenti farmaci:

  • Farmaci per il diabete
  • Sevoflurano (Ultane)
  • Lassativi stimolanti
  • Warfarin (Coumadin)
  • Farmaci diuretici (pillole d’acqua)
Aloe Vera
La Regina delle Piante Medicinali.
Belli e sani in modo naturale con l’estratto puro di Aloe Vera.
Voto medio su 38 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

3 Commenti su questo post

  1. michele says:

    ciao
    GRAZIE SEMPRE x i tuoi consigli e su quale marca di succo di aloe e qualitativamente ideale ? Grazie a presto
    Michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline