Ecco gli effetti curativi anticancro del succo di carota bevuto ogni giorno

22 Commenti

succo carota

Ann Cameron è autrice di molti libri per bambini, ma in questa storia è lei la protagonista. Racconta la sua storia nel blog “Chris beats cancer” (tradotto “Chris batte il cancro”) dove aveva trovato le storie di persone che hanno cercato e trovato modi alternativi per agire e avviare dei trattamenti di cura per il loro cancro. 

Il mio nome è Ann Cameron.
Il 30 luglio del 2013 mi hanno diagnosticato un tumore maligno ai polmoni. Il  1° agosto 2013 ho ricevuto i risultati:  “nessuna evidenza di cancro”.
Credo, per esperienza personale che le carote possano curare il cancro rapidamente, evitando chemioterapia, radioterapia o stravolgimenti della dieta. Credo che chiunque abbia un cancro dovrebbe provare con le carote perché i risultati sono evidenti in pochissimo tempo.

Il 6 giugno Ann viene operata per un tumore al colon al quarto stadio, rifiuta di fare la chemioterapia e da quel giorno comincia a sentirsi sempre meglio. Ma 6 mesi dopo, a Novembre, le viene diagnosticato un tumore ai polmoni. L’oncologo le dice che la radioterapia non l’avrebbe aiutata e le consiglia la chemio per riuscire a rimandare una fine già scritta, curare il cancro sarebbe stato comunque impossibile. Chiede sulle aspettative di vita: due/tre anni senza chemioterapia e non molto di più facendola.

Ann era sconvolta, così comincia a informarsi su internet sulle alternative alla chemioterapia e alla radio. Era già a conoscenza di 20 sostanze raccomandate che non funzionavano e che suo marito aveva provato a prendere per sei mesi prima di morire di cancro ai polmoni nel 2005.

Un giorno si imbatte nella lettera di un certo Ralph Cole, un ragazzo di 26 anni che raccontava come bevendo il succo di 5 libbre di carote al giorno (2.2 kg) era riuscito a eliminare delle cellule cancerogene che aveva sul collo. Ralph era molto dettagliato nella descrizione della sua esperienza ed era credibile perché non stava cercando di vendere niente a nessuno, così il 17 Novembre Ann comincia a bere la quantità di succo di carote raccomandata da Ralph.

“HO BEVUTO IL SUCCO DI 2 KG DI CAROTE OGNI GIORNO”

Il 27 Novembre ad Ann viene confermato che nei suoi polmoni ci sono delle macchie, noduli linfatici rigonfi e due piccoli tumori, entrambi lunghi circa 2.5 cm e larghi mezzo. Secondo il report del radiologo questi tumori erano “avidi di zucchero” e “in rapida crescita”.

Bere succo di carota, a differenza di alcuni supplementi che vengono proibiti durante le cure oncologiche, è perfettamente compatibile con la chemioterapia o la radio. Ann comunque decide di rifiutare la chemio dopo aver ricercato gli effetti collaterali che poteva causare.

Quindi Ann non riceve chemio, né radio né altri trattamenti. Inoltre non cambia in nessuna maniera la sua dieta a parte l’assunzione di succo di carota. Continua a mangiare carne, gelati e si concede qualche strappo nell’alimentazione (Ann sconsiglia l’assunzione di gelati e dolci in genere durante i trattamenti oncologici, ma vuole enfatizzare il fatto che l’unico cambiamento che ha fatto a livello dietetico è stata l’assunzione di succo di carota)

I PROGRESSI 

2 settimane dopo aver cominciato con il succo di carote non c’è stato nessun miglioramento

Dopo 8 settimane gli studi medici hanno rivelato che il cancro aveva arrestato la sua crescita, i tumori hanno cominciato a ridursi, così come il gonfiore alle ghiandole linfatiche.

Dopo 4 mesi dall’introduzione del succo di carote i noduli linfatici nei polmoni erano ritornati normali e il cancro ha continuato a ritirarsi.

Dopo 8 mesi, la tomografia computerizzata ha mostrato che il cancro era sparito!

Il potere è dovuto al fatto che il succo di carota è ricco di acidi grassi naturali, è un antiparassitario naturale con proprietà antitumorali e il carotene contenuto nelle carote ha un’azione preventiva sulla creazione di cellule tumorali.

Ann Cameron dopo la sua esperienza ha scritto un libro su come curare il cancro con le carote, intitolato Curing Cancer with Carrots, che può essere acquistato su Amazon.

Sebbene possa sembrare qualcosa di nuovo per chi si informa su tv e giornali, bisogna dire che curare il cancro con gli estratti di frutta e verdura è una pratica molto diffusa e con molto successo. Basta pensare alle cliniche in America di Max Gerson, Norman Walker, Robert Morse, ecc. In Italia c’è il Dott. Paolo Rege-Gianas che sta applicando questi metodi ed è anche molto disponibile in conferenze e dare consulti privati.

Per fare i succhi di frutta e verdura puoi usare il frullatore o la centrifuga, che sono strumenti che facilmente si ha in casa. Se però vuoi il massimo dal vostro succo, ovvero gli enzimi vivi che con l’alta temperatura vengono annientati, è necessario un estrattore che lavora a 80 giri/min che non riscalda per mantenere intatte tutte le proprietà nutrizionali che altrimenti con i normali frullatori e centrifughe andrebbero perdute in parte.

Estrattore Versapers Emotion White 2G
ll modello Emotion White 2G è provvisto di manico

Voto medio su 35 recensioni: Da non perdere

Succo di Carote Dorelika - 0,75l
lattofermentato da agricoltura biologica

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Vedi anche

Cura il cancro con i succhi di frutta

Terapia contro il cancro a base di estratti di frutta e di verdura

I benefici dei succhi di frutta e verdura rispetto a mangiarli interi

Il succo che scioglie reumatismi, dolori muscolari e molto altro

LE MOLECOLE DEL SUCCO DI CAROTA SONO SIMILI A QUELLE DEL SANGUE

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

22 Commenti su questo post

  1. Fatto con l’ estrattore?

  2. Molto interessante, anche se forse sarebbe il caso di affidarsi anche ai consigli di nun naturopata…o no???

  3. Dal 30 luglio 2013 al 1 agosto 2013 son 48 ore… o c’è qualcosa da correggere o mi chiedo dove se le sia ficcate quelle carote..

    • Ma poi come si può diffondere notizie simili ,le carote fanno bene ma curativi!

    • Laura says:

      Si, credo abbiano sbagliato a scrivere, semmai 1 agosto 2014, perché sotto dice dopo 8 mesi sia scomparso il cancro..

    • Dionidream says:

      Alessandro Novolissi i due giorni che intercorrono dalle analisi alle risposte sono dopo gli 8 mesi di cura con le carote.

  4. piscia arancione?

  5. Chi e’,Bugs Bunny?

  6. Per me diventa giallo!!

  7. credo che diffondere certi articoli rappresenti una enorme responsabilità , in teoria con le carote è lo stesso principio della cura Di Bella , meno efficace però e comunque , se è accaduto , è un puro caso , fate attenzione a questi argomenti

  8. Ma faceva la popò? Scusate ma forse non è x tutti, e poi veramente stringono le carote! Mah!

  9. ..non costa niente.. Ed è buono!!

  10. Rossi Luc says:

    Da piccolo ho mangiato un kg di carote nell’arco di un giorno…nn vi dico il mal di pancia…e poi alla fine dell’articolo la pubblicità x acquistare l ‘estrattore e il succo di carote …uhmmm….

  11. Oggi le cure piu’strane sono quelle piu’efficaci, speriamo bene!!!!

  12. Donata says:

    E’ stata comunque tenace, se si pensa che dopo un po’ di tempo ancora non si vedevano miglioramenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline