Cercasi donatori di coccole per neonati abbandonati

100 Commenti

coccole neonati

La relazione madre-bambino è la base per tutte le relazioni future, è un bisogno naturale e vitale di amore che decide la salute sia fisica che mentale, oltre alla felicità e alla gioia del bambino e futuro adulto.

E’ assodato nella psicologia e nella neurologia che le prime fasi di vita decidono la vita futura del bambino, l’attitudine, il suo carattere ed anche la forza della sua salute.

Per molti il donare il proprio tempo e il proprio affetto ad un bambino è una questione secondaria, rispetto al cibo, vestiti, scuola, ecc e invece è proprio l’opposto: se c’è l’amore allora si possono mettere le basi per tutto il resto. L’amore è il bisogno primario dell’individuo e la sua assenza determina tutte le varie problematiche mentali come afferma Reich nei suoi studi.

Attraverso il contatto corporeo con la mamma e attraverso la relazione con un adulto che si prende cura del bimbo, il neonato può crescere bene e in modo sano. Lo stesso accade nel mondo animale: tutti gli animali toccano i propri piccoli, solitamente leccandoli dalla sommità del capo alla punta della coda, per un certo periodo successivo alla nascita. Questo atto corrisponde alla necessità fisiologica di attivare le funzioni intestinali. Si rannicchiano e accoccolano aderendo al corpo della madre e dei fratelli.  E` attraverso questi contatti che imparano comportamenti vitali.

I gesti che permettono al neonato di crescere sano e sicuro, amabile e forte sono i gesti più antichi dell’accudimento e del dare e ricevere affetto: cullare, abbracciare, accarezzare, baciare, stare vicini, guardarsi.

La soddisfazione di questa esigenza, anche negli adulti, serve a dare all’individuo la sicurezza di cui ha bisogno, la convinzione di essere desiderato e stimato, e così coinvolto e consolidato nella relazione con gli altri.

“E’ attraverso la pelle che diventiamo degli esseri in grado di amare, non s’impara ad amare sui libri, ma essendo amati” 

Asley Montagu

La mamma è il primo oggetto d’amore della vita che influirà sulle aspettative affettive del bambino per tutta la sua vita. Se il rapporto viene alterato lo sviluppo può essere compromesso anche in modo irreversibile.

René Spitz, psicoanalista che con i suoi studi ha rivoluzionato il mondo della pediatria, ha compiuto un’accurata ricerca scientifica osservando i bambini in condizione di deprivazione affettiva ad esempio negli ospedali ed orfanotrofi ed è emerso qualcosa che tutti dovrebbero sapere: i neonati che non ricevono affetto vanno incontro a danni irreversibili dal punto di vista motorio, affettivo, del linguaggio e dello sviluppo intellettuale. Il 60% dei bambini che non ricevono amore muoiono prima dei due anni di età per una sorta di depressione, malgrado siano ben alimentati e ricevano le cure igieniche e cliniche indispensabili.

Da qui si comprende quanto è importante l’amore per una persona, soprattutto se piccola e in crescita.

Proprio per questo motivo l’agenzia statunitense Spence-Chapin ha iniziato nel corso degli anni a reclutare volontari per coccolare neonati abbandonati dalle 2 alle 6 settimane. I volontari dedicano il loro tempo a coccolare questi bimbi, dopo un’accurata formazione e selezione, scattano foto con questi bimbi per donarle a loro in modo che una volta grandi possano ricostruire il loro tassello di vita e partecipano al momento dell’inserimento nella famiglia adottiva.

Anche in Italia esiste un’associazione che si occupa di questo: l’associazione Dharma opera nel bresciano con i suoi 300 volontari.

Sarebbe bello se questa iniziativa si diffondesse nelle nostre famiglie e in chi purtroppo non ne ha ma ha tanto bisogno di affetto…

Il Primo Anno Di Vita
Studio psicoanalitico sullo sviluppo delle relazioni oggettuali

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

100 Commenti su questo post

  1. sarebbe importante creare un associazione di volontarie per coccolare bambini negli orfanotrofi o case famiglia, ovunque!

    • attilia says:

      SONO D’ACCORDO, IO ABITO SUL LAGO DI COMO

    • Fiorenza Luzzana says:

      Io mi offro … ho sempre desiderato dare coccole ke io nn ho ricevuto.. ho bisogno di qsto x coccolarenel frattempo la mia bambina interiore… io amo i bambini…. fatemi sapere dove e quando…sono della provincia di Bergamo.

    • luca says:

      io ho dato disponibilità ancora molti mesi fà in questo “forum” ma nessuno mi da dei riferimenti dove serve. Sono di Vittorio Veneto, ma nemmeno l’ombra di una associazione che ricerca questo tipo di servizio. Luca

  2. Lalla Ci Lalla Ci says:

    una realtà del genere esiste già nel Nord di Italia speriamo si epsandi per tutto il paese <3

  3. Ci vorrebbero associazioni così anche qui al sud

  4. i bambini hanno bisogno d’amore vero e incondizionato ma addirittura morire mi sembra troppo io ad esempio porto le mie ferite ma sono ancora qui …

    • attilia says:

      VERO…SEMBRA UN PO’ ESAGERATA LA COSA….. BOH….

    • donata says:

      Affatto. Non capisco perché questa branca della scienza (pedagogia) sia portata avanti da quasi soli maschi, comunque a suo tempo un pedagogo statunitense molto in voga ha deprivato nelle nursery e negli orfanatrofi i neonati del contatto umano. Non venivano mai presi in braccio o coccolati per “per evitare trasmissioni di malattie” venivano trattati con i guanti, mascherine ecc. la mortalità infantile era altissima benché i bambini fossero nati sani.

  5. attilia says:

    MOLTO MOLTO INTERESSANTE, NON SAPEVO CI FOSSE QUESTO TIPO DI INIZIATIVA, BRAVI!!!!

  6. Andrei volentieri…fosse più facile vorrei adottare un bambino

  7. Sarebbe bello ma come fare

  8. …io vivo a Napoli……disponibilissima!

  9. mi piacerebbe tanto ma come ci si candida?..

  10. Sarebbe bello…cosa bisogna fare?

  11. Franca Solda Franca Solda says:

    mi si stringe il cuore a solo pensarlo !!!

    • Giusi says:

      Anch’io sono disponibile …abito a catania …ci organizziamo? A chi rivolgersi?

  12. Come fare, da dove cominciare? Abito a Udine…

    • denise mura says:

      anche io abito a udine; sarei molto disponibile a dare il mio tempo,
      bisognerebbe rivolgersi in ospedale forse… o no?

  13. I neonati trascurati non sono solo quelli abbandonati ma anche quelli che devono essere tenuti in incubatrice e persino quelli nati con parto cesareo in ospedali dove non e’ previsto il rooming in. Mio figlio me lo hanno portato dopo 8 ore dalla nascita e dopo me lo portavano ogni 4 ore a richiesta loro non a richiesta del bambino. Mi mancava tantissimo. nonostante questo sono riuscita a riconoscere il suo pianto nella nursery tra 50 neonati. Me lo sono ripreso e sono scappata via.

  14. Giusy Giu Giusy Giu says:

    Encomiabile l’idea però mi chiedo perchè non istituire associazioni per i diritti di questi bambini?Ormai è tanto di moda l’utero in affitto o l’inseminazione- personalmente mi sembrano disumane perchè un bambino non è una merce nè una cavia da laboratorio-quindi sarebbe molto bello che si costituissero delle associazioni che combattano la legge assurda delle adozioni, quindi facilitare queste ultime in modo da donare amore a questi bambini non solo per un’ora o due ma per tutta la vita.

  15. Micaela Ela Micaela Ela says:

    Dove a Milano?

  16. Sarebbe bellissimo….

  17. Debby Deb Debby Deb says:

    Dove nelle Marche?

  18. Sofia Mazzon Sofia Mazzon says:

    Dove a Padova

  19. FAte sApere dove !

  20. Bella Sara Bella Sara says:

    Sarebbe bellissimo sono di Fano

  21. Poveri piccoli ! Come fare?

  22. Alma Pagleri Alma Pagleri says:

    Come posso dare una mano da Monza?

  23. Io la farei volentieri..la volontaria di coccole..immediatamente, adoro i bambini ed adoro aiutare..gli altri!!!!!

  24. Aria Stark Aria Stark says:

    Eccomi, io ci sono! Fatemi sapere quando e dove!
    … Mi sembra un’ottima idea, so che è fondamentale per il benessere dei bambini…

    • l’iniziativa riguarda gli Stati Uniti, non l’Italia. Ma sarebbe cosa bellissima da copiare

    • Aria Stark Aria Stark says:

      Gina Imparato
      Dai commenti ho capito che ci sia pure nel nord Italia, se arriva a Roma ci sto… Farebbe bene anche a me oltre che ai bimbi, io purtroppo non ho avuto la fortuna di averne…

  25. Presente .sarei disposta

  26. E bellissimo .cosa dovrei fare.

  27. Mi piacerebbe ma come si fa

  28. Zoia Barbara Zoia Barbara says:

    Dove è quando

  29. Padova e dintorni quando volete!!!!
    Contattatemi
    ❤❤❤

  30. La Manu La Manu says:

    Iniziativa meravigliosa!!!
    Genova??

  31. Cristina, in questo articolo si parla di un’associazione che fa questo anche in Italia 🙂
    Che bello sarebbe diffonderlo.

  32. Mely Iacono Mely Iacono says:

    Io mi offro volentieri tutti i bimbi devono essere amati e coccolati un abbraccio e molto importante x i bimbi io ci sono

  33. Ma certo! Dove e quando ?

  34. Bari, io sono pronta!!

  35. Ciao,io ci sono,vivo in calabria!!!!!!!!!!!!

  36. Ketty Hope Ketty Hope says:

    Anche io..Sardegna

  37. Io faccio parte di abio volontariato in pediatria qualche volta è capitato che ci chiedessero di coccolare bimbi abbandonati in ospedale…. x fortuna per i bimbi non capita troppo spesso! Contattate l abio vicino a voi .

  38. Ketty Cimino Ketty Cimino says:

    È bellissimo, ma nel sud?

  39. Monica Timis Monica Timis says:

    Come posso dare una mano sono di Montevecchia .

  40. È dopo che li coccolano???? Questo è il problema

  41. Quando vuoi…io ci sono..

  42. É giusto quello che ha scritto Giusy Giu

  43. Ma questa associazione esiste a Udine?io ci andrei subito a fare la volontaria

  44. Granzotto Karen says:

    Anche io mi rendo disponibile ….prov treviso …..contattatemi ….sarei felicissima

  45. Io sono di Verona e se serve disponibile

  46. Claudia says:

    Sono disponibile! Abito a Napoli, a chi posso rivolgermi?

  47. Claudia says:

    Io sono disponibilissima, posso constatare i benefici di coccole, attenzioni e dedizione su mio figlio di 3anni! Purtroppo vivo a Napoli, a chi posso rivolgermi? Aspetto notizie grazie

    • Federica says:

      Sarei interessata a creare l’ associazione anche a Roma. Tanto amore e coccole per questi bimbi.

  48. lori says:

    Sarei felice di poterlo fare a udine

  49. patrizia says:

    sono a Bari ….sono pronta

  50. Stefania Garzotto says:

    Sono disponibile, abito a Valdagno (Vicenza).

  51. isabella says:

    Vivo tra Padova e Venezia e sarei felicissima di dare un po’ d’ amore ai bimbi soli!!

  52. Gabriella Restivo says:

    Io vivo a Palermo sono mamma e sono disponibile a questa iniziativa ..con tanto amore.

  53. Paola says:

    Anche io sarei disponibile. Forse farebbe bene anche a me. Io sono di Padova.

  54. angela marinoni says:

    Sarei interessata. Abito in provincia di MB

  55. Carlotta Rizzo says:

    Chiedo al direttivo dell’associazione un contatto per formare un gruppo su Roma

  56. marika says:

    buonasera…anche io sarei interessata. io di.bimbi ne ho 3 però li amo così tanto che sarei disposta ad accuparmi di altri bimbi che non hanno la.fortuna di avere una mamma…attendo notizie

  57. Jessica says:

    anke io vorrei farlo. prov di Gorizia.

  58. Irene says:

    Io vivo in provincia si varese e sono favorevole a questa splendida iniziativa… ho vissuto l’abbandono sulla mia pelle… e poter fare qualcosa per quelle piccole creature, penso sia una cosa stupenda… quindi presente per qualsiasi iniziativa…

  59. Eva says:

    bellissima iniziativa…esiste per caso una lista dei centri o a chi ci si può rivolgere o in che struttura delle città (ospedali, cliniche…)si può andare direttamente?

  60. Paola says:

    presente e disponibile!! sono della provincia di Ferrara

  61. luca says:

    Presente ….e vorrei insegnarlo anche ai miei figli …sono un papà con una spiccata sensibilità e attenzione. Sono di Vittorio Veneto. Se posso esservi d’aiuto. Sono qui!

  62. Anna says:

    Un idea meravigliosa… Voglio aiutare anch’io! Sono di Roma

  63. Tommy Romito says:

    Se sono ammessi anche gli uomini lo faccio volentieri, se qui dalle mie parti c’è un’associazione del genere… sono un papà part-time, nel senso che sono separato e purtroppo posso vedere mia figlia solo per un tempo limitato
    da Savignano sul Panaro (Mo)

  64. maria carla says:

    sarabbe interessante ,poter donare tanto amore ,a questi piccoli ,esseri umani del futuro

  65. Stella says:

    Sono disponibile abito a Bari gradirei sapere se esiste un centro che si può contattare

  66. anna says:

    Anche Torino – pronta

  67. Teresa says:

    Anche io prontissima a donare coccole adoro i bambini. A Roma? Come si può fare?

    • federica says:

      Ciao tutti abbiamo aderito a questa bellissima cosa e tutti/e abbiamo tanto amore e coccole da donare ai tanti bimbi meno fortunati. Ma non ci risponde nessuno? ?? A chi ci dobbiamo rivolgere? ??

  68. luca says:

    io ho dato disponibilità ancora molti mesi fà in questo “forum” ma nessuno mi da dei riferimenti dove serve. Sono di Vittorio Veneto, ma nemmeno l’ombra di una associazione che ricerca questo tipo di servizio. Luca

    • Francesca says:

      Ciao Luca,

      io ho trovato su Firenze. Si chiama Piccino Piccio’ e la presidente, monica, conosce altre associazioni in Italia. Contattala.

      Saluti

  69. Micaela says:

    Io lo farei maxabiyo vcino a Ravenna
    Xchec nn fanno questo tipo di cose dappertutto?
    Sensibilizziamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline