Curare la cervicale con il sale caldo

33 Commenti

curare-cervicale-sale-caldo

Se soffrite di dolori cervicali, potrete ottenere un rapido sollievo utilizzando il sale caldo.  Coloro che soffrono di cervicalgia sono spesso costretti a letto o all’assunzione di antinfiammatori e antidolorifici che sono dannosi per il corpo. Esiste però un rimedio della nonna di quelli che danno risultati sorprendenti. Si tratta proprio del sale caldo. La cura è naturale al cento per cento ed è davvero molto semplice da applicare. Vediamo come fare.

Il sale caldo è uno dei rimedi della nonna, usato da sempre contro i dolori cervicali ma non solo, col sale caldo si possono curare o alleviare: reumatismi, torcicollo, sciatalgie, dolori mestruali, raffreddori, sinusiti, mal di denti, mal d’orecchi, bronchiti e catarro.

Il sale caldo emana un calore costante e duraturo ma soprattutto un calore asciutto che aiuta a togliere l’umidità dalla zona dolorante, con precauzione riguardante esclusivamente un calore eccessivo, si può usare tranquillamente anche sui bambini.

Il sale infatti è più efficace dell’acqua calda perché si scalda di più e dura molto più a lungo. Inoltre il sale, sviluppando un calore secco, aiuta a rimuovere l’umidità in eccesso dalle zone interessate.

Preparazione del sale caldo

Riscalda 1 kg di sale grosso in una padella antiaderente e lascialo lì fino a che non inizia a scoppiettare. A questo punto, rimuovilo dalla padella e mettilo all’interno di un sacchetto di doppia flanella o cotone, lino, canapa, lana (insomma della stoffa che non ti fa scottare), che infine andrà annodato per far sì che il sale non fuoriesca. A questo punto non ti resta che posizionarlo sulla parte del corpo che presenta dolore. Noterai un immediato sollievo e una diminuzione del fastidio.

Tieni presente che il sale caldo può essere utilizzato anche per curare altri problemi. Ad esempio nel caso di dolori muscolari, reumatismi agli arti, torcicollo.

Il sale caldo è utilissimo anche per placare la tosse, mettendolo sul petto.

Insomma, spendendo pochissimo avrete un rimedio naturale efficace e genuino, che vi aiuterà a stare meglio senza assumere medicine, pericolose per l’organismo. Sono davvero tantissime le testimonianze positive di questo antico rimedio, fammi sapere la tua esperienza nei commenti!

Insieme al sale puoi anche aggiungere alcune gocce di essenza per aumentarne l’efficacia, menta, timo ed eucalipto sono perfette per bronchiti e catarro, lavanda e rosa per la cervicale, biancospino per il mal di testa.

Vuoi sapere perché non usare gli antidolorifici e antiinfiammatori? Ecco:

Allarme antidolorifici, aumentano il rischio di ictus e infarto

Cosa non fare in caso di infiammazione

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

33 Commenti su questo post

  1. Aldo says:

    Volevo sapere se il sale si può adoperare dopo la prima cottura, grazie.

    • Dioni says:

      Ciao Aldo, Si può

      • ETTORE says:

        HO AVUTO UN ATTACCO DI CERVICALE PROPRIO IERI E L’ALTRO IERI MI SONO PRESO DUE PASTIGLIE DI TACHIPIRINA X FARMELO PASSARE ERA TREMENDO QUESTA VOLTA MI SCOPPIAVA LA TESTA . ADESSO CHE Sò PROVERò IL SALE CALDO, L’AVEVO GIA SENTITO MA NON L’HO MAI PROVATO

  2. antonella says:

    Si conoscevo il rimedio e posso dire che funziona alla grande !

  3. Fox Pidue says:

    Lo proverò sicuramente!!! Visto che causa incidente me soffro regolarmente!!! Speriamo aiuti..grazie mille.

  4. Molto interessante

  5. Provato 10000 volte purtroppo non funziona

  6. Lunico rimedio 40 gocce di novalgina.

    • A me è passata dormendo un mese con un cuscino appositamente sagomato per la cervicale preso in una sanitaria se non l’hai fatto provaci con me ha funzionato

    • Ferdinando says:

      Anche per me é la stessa cosa, però da quando ho ridotto il consumo di alimenti pro-infiammatori gli episodi si sono ridotti da 2 a settimana a 1-2 al mese..

  7. Soffro pesantemente di cervicali e ne so qualkosa

  8. Credo funzioni solo in caso di dolore causato da cambio di temperatura ,soprattutto quando sta x piovere o x rilassare i muscoli durante 1 massaggio

  9. Lo proverò senz’altro! Grazie mille, Natura 🙂

  10. Lo proverò senz’altro! Grazie mille, Natura 🙂

  11. Wow! Lo proverò appena possibile

  12. conosco questa metodica, comunque è consigliabile avere particolare attenzione se c’è una forte infiammazione, il sale caldo non và bene, bisogna sfiammare prima ribes nigrum e R1

  13. Tenere l’intestino in ordine è l’unico modo x dimenticare la cervicale

    • cosa ha a che fare l’intestino con la muscolatura contratta e il dolore osseo?Un po’ riduttivo e superficiale dare sempre colpa all’intestino in disordine…..

    • Ferdinando says:

      sono drasticamente diminuiti..

  14. Cinzia Monterisi

  15. Tommaso says:

    Uno dei migliori rimedi è spalmare l’Olio Visussport sulla parte dolente e bere due bicchieri di acqua ogni applicazione.

  16. olimpias says:

    Ma le cervicali infiammate non provocano solo dolore al collo, ma anche giramenti di testa e sensazione di nausea, soprattutto quando cerchi di stenderti e chiudi gli occhi. Spesso è dovuto a sofferenza del fegato per una alimentazione sregolata.

  17. Teresa says:

    Si può mettere anche il sale grosso in un sacchetto di stoffa e, scaldarlo nel microonde?

    • Dioni says:

      Sconsiglio il microonde per tutti gli usi, a parte per disinfettare le stoviglie

  18. Antonella says:

    quante volte riutizzare il sale prima di buttarlo via?
    Grazie mille

    • Dioni says:

      Ciao Antonella, consiglio di buttarlo via ogni volta, perché il sale assorbe e rilascia molto velocemente.

  19. ELISABETTA CAMPANELLINO says:

    ci sto provando adesso ,RICCARDO …ho messo il sale grosso dentro una calza di cotone, la quale l’ho inserita a sua volta dentro la sua compagna. ..adesso provo …e vediamo un po’ questo torcicollo come reagisce…intanto GRAZIE…sei sempre una fonte infinita di spunti e idee, e di sane informazioni <3 un abbraccio di cuore,
    CAMPANELLINO ELISABETTA

  20. franco says:

    Provo il sale in un tallone ti faccio sapere.ciao Riccardo

  21. Luciano says:

    Nell’Agosto 2014 , una mattina mi sveglio ed inizio ad avere capogiri ad ogni mio movimento, ripeto solo quando mi muovo, se sono immobile niente capogiri, i capogiri le avevo anche se ero sdraiato nel letto ad ogni volta che mi giravo da un lato o dall’altro, poi restando fermo mi passava, ero limitato nel lavoro e negli spostamenti. Il medico mi ha prescritto un medicinale come cura, che dava indicazioni all’assunzione come le seguenti: uno su dieci dolore allo stomaco, uno su cento infarto ho ictus, ecc. . Quindi ho deciso di trovare una soluzione alternativa al problema senza uso di medicinali, dalle informazioni che ho appreso attraverso internet, ho elaborato una mia personale cura autodidatta; si tratta di una alimentazione da fare per 15 giorni che consiste in questa dieta: niente carne, niente insaccati prosciutti salami ecc. , niente formaggi latte e derivati, niente zucchero sia bianco che di canna, niente fruttosio, niente dolcificanti ecc. , pochissimo pane, un panino al giorno, niente frutta di nessun tipo, lo zucchero in particolare a livello zero assoluto!! Guardavo anche le passate di pomodoro se conteneva zucchero, quindi compresi anche gelati, ghiaccioli, caramelle, gomme da masticare, biscotti ecc. niente di tutto questo, ma solo per 15 giorni. Sono già passati 2 anni e 4 mesi, non ho più avuto questo problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *