Come un digiuno di 24 ore può migliorare drasticamente la tua salute

51 Commenti

digiuno intermittente

Il digiuno terapeutico non è una pratica moderna: già Platone, Socrate e Plutarco lo praticavano perché ritenevano che migliorasse le loro prestazioni fisiche e mentali. Gli arabi e gli egiziani lo consigliavano come cura per tutte le malattie. Anche nelle tradizioni religiose ed esoteriche il digiuno è visto come una tecnica utile per riconnettersi al divino. E oggi la scienza stessa ne ha dimostrato la sua efficacia: basta non mangiare per 24 ore per innescare dei processi benefici in tutto il corpo, dal cervello, al cuore fino a fermare la crescita del cancro. Gli studiosi affermano che c’è un aumento circa del 40% della longevità.

Astenersi totalmente o parzialmente dal cibo (solo succhi di frutta e verdura), anche per un solo giorno alla settimana produce enormi vantaggi per il corpo. Un recente studio effettuato dall’Intermountain Medical Center di Murray, nello Utah, e presentato al congresso annuale nel 2011 dell’American College of Cardiology, conferma che un semplice digiuno di 24 ore, meglio se ripetuto periodicamente, per esempio una volta alla settimana, fa aumentare la resistenza del corpo, consuma più colesterolo, riduce il numero delle cellule adipose e, non ultimo, diminuisce il rischio di diabete e malattie del cuore e può arrestare il cancro.

Il Dr. Paul Jaminet riguardo il digiuno afferma: “Il digiuno intermittente quotidiano aiuta ad “uccidere” molti patogeni (autofagia) e probabilmente aumenta la longevità e migliora la salute. Il digiuno è un modo efficace di migliorare l’immunità contro i patogeni intracellulari. Ma i digiuni dovrebbero essere brevi e non superare le 24 ore. E’ meglio digiunare spesso ma per poco. Digiuni lunghi favoriscono infezioni intracellulari attraverso la soppressione dell’autofagia durante i periodi di rifornimento. Digiuni lunghi possono anche interferire con i ritmi circadiani che sono supportati dal consumo quotidiano di cibo.

Credo che un digiuno di 16 ore sia la cosa migliore. E’ abbastanza breve da poter essere ripetuto quotidianamente, ma abbastanza lungo da provocare la morte di molti agenti patogeni dannosi.

La popolazione dei Kitivan (Papua e Nuova Guinea), che è solita digiunare quotidianamente, è nota per la sua assenza di malattie. L’unico e il principale pasto cucinato della giornata è al tramonto, dopo che le attività di giardinaggio sono state completate, e generalmente è composto da patate dolci, taro ed occasionalmente pesce, selvaggina, maiale o uova di pesce. Durante il giorno, mango, banane, cocco ed il suo latte possono essere consumate durante il lavoro.

Il Dott. Mark Mattson e tantissimi altri scienziati americani ed europei – fra loro c’è anche un italiano, Luigi Fontana – hanno pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences un lungo articolo per ricordare alla comunità scientifica i vantaggi e le basi teoriche del digiuno.

Le ricerche affermano gli effetti positivi a livello cardiovascolare, riducendo addirittura del 58% il rischio di patologie cardiache e del 50% lo sviluppo di diabete.

Basta astenersi dal cibo per 24 ore perché nel cervello si formino nuovi neuroni. L’analisi del cervello delle cavie sottoposte al digiuno ha mostrato perfino migliori connessioni sinaptiche ovvero le connessioni tra i neuroni. 

Stare un po’ senza mangiare fra l’altro riduce l’infiammazione, migliora la risposta immunitaria e potenzia la capacità delle cellule di liberarsi da sostanze di scarto. E non basta, il digiuno rallenta persino la crescita dei tumori, almeno nei topi: anche le cellule del cancro hanno bisogno di energia ma non possono farlo durante il digiuno, dato che l’energia proviene dai chetoni e non dal glucosio.

Un team di ricercatori del National Institute on Ageing di Baltimora, asserisce che periodi brevi e ciclici di digiuni proteggerebbero il cervello da malattie neurodegenerative come Alzheimer e Parkinson.

Durante il digiuno, i soggetti, inoltre, producevano una maggiore quantità dell’ormone della crescita (Gh), capace di svolgere un’azione di protezione sui muscoli e sul bilancio metabolico.

Perché il digiuno è così benefico? L’uomo non si è evoluto mangiando 3 pasti al giorno più gli spuntini, l’uomo probabilmente mangiava solo la sera e non tutte le sere, dopo che aveva passato la giornata a procurarsi il cibo e tornava al villaggio a condividerlo con gli altri membri della comunità. Inoltre la nostra alimentazione così spesso ricca di cibi artificiali pieni di sostanze chimiche che si accumulano nel corpo, le errate combinazioni dei cibi che producono fermentazioni e putrefazioni, rende necessario un periodo di purificazione. Io pratico il digiuno con succhi/frullati di frutta e verdura ogni domenica e i risultati sono evidenti. Se avete paura di morire di fame e dai crampi allo stomaco potrete sorprendervi nel mettervi alla prova. Per approfondire sul digiuno puoi leggere gli articoli Il potere curativo del digiunoIl digiuno è la tavola operatoria della natura e Il digiuno “anche per solo 3 giorni” puo’ rigenerare tutto il sistema immunitario.

Digiuno, Autofagia e Longevità
Come rinnovare le cellule per vivere pià a lungo
I Benefici del Digiuno
Un programma di sette giorni creato dal guru del digiuno per vivere più sani
La Terapia del Digiuno
Uno straordinario rimedio naturale per disintossicarsi e ringiovanire

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

51 Commenti su questo post

  1. Infatti muori di fame ah ah

  2. quali sono le combinazioni di cibi corrette per non andare incontro a putrefazioni?

    • giacomo says:

      la frutta meglio lontano dai pasti

    • Liv says:

      Abbandonare cibi di origine animale; frutta lontano dai pasti (ottimo fare pasto solo a base di frutta); non mischiare proteine e cibi dolci o troppo grassi (come noci, mandorle etc). Ti consiglio di leggere le tesine di Valdo Vaccaro..illuminanti✌

  3. Ora dire,drasticamente,mi pare un pò azzardato,o meglio,esagerato?

  4. Io direi cibo crudo, monotipo, almeno 30 minuti tra un tipo e l’altro

  5. Io direi cibo crudo, monotipo, almeno 30 minuti tra un tipo e l’altro

  6. Flora Mauriello non è ne azzardato e tantomeno esagerato. Prova sulla tua pelle e verifica quanto affermato in questo post. Altresì ti ivito a informarti sui cicli circadiani.

  7. Flora Mauriello non è ne azzardato e tantomeno esagerato. Prova sulla tua pelle e verifica quanto affermato in questo post. Altresì ti ivito a informarti sui cicli circadiani.

  8. quindi per un giorno bisognerebbe nn mangiare affatto?

  9. Io provai 2 anni fa la prima volta, è come quando fai il tagliando alla macchina che in questo caso è nostro corpo, ti senti piu leggero mentalmente ‘limpido’.

  10. Eva Gava says:

    Consigli per la dieta delle fasi lunari…Come viene valutata?

  11. Renato,credo di sapere di cosa parli,anzi,lo so molto bene..sono d’accordo che abbia un effetto più che benefico,ma tu precisi di un solo giorno…questo trovo azzardato!!! 🙂

  12. Dipende dalle costituzioni.Per le più delicate come le fluoriche io consiglio la monodieta.

  13. L’ unico cibo adatto e quello speciespecifico per la nostra specie. Scaricato gratuitamente, Specie Umana Progetto 3 M

  14. Dionidream mi sembra strano . Le carote non andrebbero mangiate assieme ad una componente oleosa per essere meglio digerite e assimilate? non si è sempre detto che i cereali è meglio assumerli con un legume?

  15. Quando ti abitui passi a 48 ore

  16. Dionidream says:

    Silvia Costella le carote è scritto che si possono combinare con i grassi; alcuni mangiano i cereali con i legumi e anche nella tabella stanno nella stessa sezione dei carboidrati, perché alcuni legumi hanno poche proteine, mentre quelli iperproteici come la soia non vanno mangiati con i cereali.

  17. Ho provato una volta, un mal di testa atroce……..!!!!

    • Paolo says:

      È normale: può essere conseguenza di un abbassamento salutare della pressione sanguigna. Il corpo inizia dei processi di depurazione che possono creare dei disagi all´inizio ma che dopo scompaiono. Comunque sarebbe meglio informarsi un po´ meglio in generale su come seguire un digiuno in modo da essere preparati ai disagi che possono occorrere.

  18. E come’ che quei poveri cristi dove si fa il digiuno forzato sono malati e muoiono?

  19. ti sei già risposta, perchè è forzato, senza consapevolezza

  20. ti sei già risposta, perchè è forzato, senza consapevolezza

  21. un giorno di digiuno a settimana farebbe bene a chiunque

  22. un giorno di digiuno a settimana farebbe bene a chiunque

  23. john says:

    interessante devo approfondire l’ argomento, intanto auguro un buon lavoro.

  24. Dionidream says:

    forse non era di un giorno? 😀

  25. Dionidream says:

    forse non era di un giorno? 😀

  26. si può fare anche di 40 giorni con consapevolezza

  27. Ma si tratta di non mangiare per 24 ore? Io ho letto che bisogna mangiare pochissimo.ma arrivarce gradualmente.

  28. Il mal di testa è il sintomo chiarissimo di quanto hai bisogno del digiuno perché sei pesantemente intossicata. Il mal di testa è l’inizio dell’escrezione delle tossine, se lo interrompi malamente ti metti in circolo un sacco di immondizia senza trarne giovamento. Bisogna avere il coraggio di rispettare il proposito del digiuno ma non farlo il quando hai impegni troppo gravosi. Fallo solo se sai di poter stare tranquilla il giorno successivo, reintegrando l’alimentazione a cominciare da limonate senza zucchero, frutta e acqua.

  29. Io digiuno sistematicamente ogni sabato ormai da un anno,e non ho nessun problema.

  30. Io digiuno sistematicamente ogni sabato ormai da un anno,e non ho nessun problema.

  31. Io digiuno sistematicamente ogni sabato ormai da un anno,e non ho nessun problema.

    • Luca says:

      Danilo Fioresta , volevo chiederti cosa ti limiti a prendere durante il digiuno? E che benefici hai da quando fai questa pratica settimanale ?
      Io personalmente ho fatto un digiuno il mese scorso di 24 ore, i benefici dopo sono stati meno stanchezza e maggiore chiarezza mentale

  32. antonella says:

    E il digiuno con lo sciroppo di acero?

  33. Alessandro Iacomino says:

    Lo stesso Gesù, nel “Vangelo Esseno della Pace” e con linguaggio adatto alla gente di quell’epoca, invitava al digiuno:
    “Rinnovate voi stessi e digiunate perché vi dico, in verità, che Satana e le sue afflizioni possono essere allontanati soltanto dal digiuno e dalla preghiera. Andate soli e digiunate non mostrando a nessuno il vostro digiuno. Il Dio vivente vedrà e la sua ricompensa sarà grande. E digiunate fino a che Belzebù e tutti i suoi mali vi avranno lasciato e fino a che vi avranno raggiunto tutti gli angeli di nostra Madre Terra per servirvi. Perché vi dico, in verità, che se non digiunerete non vi liberete mai da Satana e da tutti i malanni provocati da lui; digiunate e pregate con fervore cercando la guarigione attraverso il potere del Dio vivente. E quando digiunate evitate i Figli degli Uomini e cercate gli angeli di nostra Madre Terra, perché chi cerca troverà”
    https://books.google.it/books?id=JShTBAAAQBAJ&pg=PT127&dq=digiunate+fino+a+che&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjJ0dLPtf3KAhUjLZoKHUDOB4QQ6AEIHzAA#v=onepage&q=digiunate%20fino%20a%20che&f=false

  34. selene says:

    Bisogna che compro un libro per avere informazioni più chiare su come procedere. Perche non ho capito se nel digiuno devi consumare succhi di frutta o verdura o proprio niente. E poi non capisco dai vari articoli correlati allora se è meglio mangiare di prima mattina o la sera quotidianamente. Poi dice anche che fa bene e poi non fa bene il digiuno oltre le 24 ore..

  35. Daniele says:

    Chi esegue una cura con methotrexate lo può fare questo tipo di digiuno?

  36. Giorgio says:

    24 aprile 2016 – E’ la dieta che ci insegna il poeta romano Trilussa quando ci ricorda che gli italiani mangiano in pollo a testa, infatti c’e’ chi ne mangia due e chi non ne mangia nessuno. Occorre mangiare una volta sola al giorno raddoppiando tutto, inanzitutto il tempo e non solo le quantita’. Ad esempio tre ore e non una perche’ il segreto di mangiar bene e’ quello di aver digerito quando non ho ancora finito di mangiare. Dr. Giorgio Bucci medico chirurgo

  37. marco says:

    Scusate ma io non ho capito alcune cose: il digiuno di 16 ore va fatto tutti i giorni dell’anno? e in quali orari, l’orologio posto in alto dice: mangia dalle 12:00 alle 20:00 la sera (o da mezzanotte alle 8 del mattino)? Poi si dice anche che sarebbe meglio mangiare la mattina dopo il digiuno????? Ma io la notte di solito dormo!!

    • dioni says:

      Ciao Marco, il digiuno di 16 ore, può essere fatto anche solo un giorno a settimana, o due volte al mese a seconda dai risultati che si vogliono ottenere. Per 16 ore di digiuno puoi scegliere tu, puoi saltare la cena del giorno prima e poi fare pranzo il giorno dopo, ecc.
      E’ comunque consigliato a livello generale mangiare molto nelle prime ore della giornata e fare una cena leggera e presto.

  38. R Di Paolo says:

    “Basta astenersi dal cibo per 24 ore perché nel cervello si formino nuovi neuroni”
    Credevo la biologia dicesse che i neuroni non si riformano, ne abbiamo x numero alla nascita che nel corso della nostra vita diminuiscono più o meno velocemente a seconda del nostro stato di salute.
    Voleva forse dire ” nuove sinapsi” ? (Che sono le connessioni tra i neuroni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline