Come Disintossicare le Ascelle per Prevenire il Cancro al Seno

36 Commenti

detox ascelle

Deodoranti, creme corpo, saponi, profumi sono tutti prodotti che contengono grosse quantità di ingredienti chimici che accumulandosi nel tempo sotto la nostra cute possono essere responsabili di vari disturbi tra cui l’aumento del rischio di cancro al seno. Sapevi che il 99% dei tessuti di cancro al seno contengono parabeni, sostanze contenute nei prodotti per l’igiene personale? Sapevi che numerosi studi clinici hanno riscontrato un numero sproporzionato di tumori al seno sviluppati nel quadrante superiore ed esterno del petto, ovvero in corrispondenza delle ascelle? Si tratta dell’area dove si applicano maggiormente i prodotti cosmetici. Una pulizia e disintossicazione costante delle ascelle è un ottimo modo non solo per disintossicare il corpo dalle tossine, ma anche per ridurre il rischio di contrarre il cancro al seno. Vediamo insieme il problema da vicino e come disintossicarci.

I prodotti per l’igiene in commercio contengono ingredienti tossici come alluminio cloridrato, parabeni, glicole propilenico, triclosano, quaternium 18, e varie altre tossine che nessuno dovrebbe assorbire attraverso la pelle.  Il tessuto mammario, essendo prevalentemente adiposo, è un luogo molto soggetto all’assorbimento delle tossine.

Studi hanno dimostrato che molte donne sviluppano il cancro nel quadrante superiore del seno, vicino ai linfonodi che si trovano appena sotto l’ascella. Sostanze chimiche, come l’alluminio presente nei deodoranti e i parabenialterano gli ormoni, agendo principalmente come fitoestrogeni, e congestionano il sistema linfatico, indebolendo il sistema immunitario e il naturale processo di purificazione del corpo. Imitando l’azione l’estrogeno, queste sostanze chimiche favoriscono il cancro in quanto inizialmente la sua crescita è strettamente correlata con i livelli di estrogeno.

Questo fenomeno è stato provato e studiato. In uno studio del 2007 pubblicato sul Journal of Inorganic Biochemistry, i ricercatori hanno analizzato dei campioni di seno da 17 pazienti malate di cancro al seno che avevano subito la mastectomia. Le donne che hanno usato antitraspiranti avevano depositi di alluminio nella parte più esterna del seno. Le concentrazioni di alluminio erano più alte nel tessuto vicino alle ascelle rispetto alla zona centrale del petto. L’alluminio è un metallo pesante tossico a qualunque concentrazione per l’organismo e causa il cancro.

Analogamente per i parabeni. Uno studio ha esaminato 40 donne che erano state trattate per cancro al seno al primo stadio, sono stati prelevati dei tessuti, e si è osservata la presenza di parabeni nel 99% dei tessuti di cancro al seno testati, quindi tutte le donne li avevano nel corpo. Secondo molti esperti, i parabeni aumentano il rischio di contrarre il cancro al seno perché imitano l’azione degli estrogeni. Sono numerosissimi i casi di tumori al seno sottoposti ad autopsia in cui è stata trovata un’elevata quantità di parabeni al loro interno.

NON SOPPRIMERE LA SUDORAZIONE

La sudorazione è uno strumento che il nostro corpo usa per disintossicarsi dalle tossine, è quindi molto importante non usare prodotti anti-traspiranti che bloccano la sudorazione, per di più contenenti tossine. Ecco perché è di vitale importanza mantenere liberi i pori delle ascelle e non usare prodotti tossici. Sotto le ascelle, si trova un’elevata concentrazione di linfonodi, importanti per il sistema immunitario e la disintossicazione del corpo.

COME PULIRE E DISINTOSSICARE LE ASCELLE

Una semplice miscela che utilizza solo 4 ingredienti naturali applicata alle ascelle come una maschera, sblocca i pori e quando viene tolta porta con sé i residui tossici di cui le ghiandole sudoripare erano sovraccariche. Segui questa semplice ricetta, ed assicurati di bere molta acqua per irrigare le tossine ancora di più.

Ingredienti

• 1 cucchiaio di aceto di sidro di mele biologico;
• 3 gocce d’olio essenziale di rosmarino;
• 5 gocce d’olio essenziale di coriandolo;
• 1 cucchiaio d’argilla di bentonite.

Istruzioni

• Mischia l’aceto di sidro di mele e l’argilla in una ciotola di vetro. Aggiungi gli oli essenziali. Il composto dovrebbe apparire liscio come una panna acida.
• Spalma un sottile strato di questa miscela sulla tua ascella e lasciala per qualche minuto.
• Sciacqua bene e ripeti ogni giorno fino a quando l’odore è molto più leggero o scompare del tutto. In caso usare solo deodoranti naturali al 100%.
• In caso di bisogno, ripetere la procedura almeno una volta la settimana.

E’ molto semplice e gli ingredienti sono facilmente reperibili. Alleggerendo il tuo sistema linfatico dalle tossine dovresti subito sentire la differenza. Prova e fammi sapere nei commenti. Ti consiglio anche di leggere Quand’è l’ultima volta che hai drenato i fluidi linfatici? dove ho spiegato molti metodi per disintossicare il corpo ripulendo la linfa. Buona purificazione!

Puoi acquistare gli ingredienti qua sotto:

BentonitMed - Detox Polvere
Minerali vulcanici per disintossicarsi

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

36 Commenti su questo post

  1. Tutto questo post va a finire che servono 4 prodotti introvabili, dicendo a prova contraria che sono facilmente reperibili, e poi subito sotto appare il sito per comprarli.

  2. Tutto questo post va a finire che servono 4 prodotti introvabili, dicendo a prova contraria che sono facilmente reperibili, e poi subito sotto appare il sito per comprarli.

  3. Lalla Ci says:

    l’aceto di sidro di mele non pastorizzato(cioè l’aceto di mele)lo trov al naturasi , gli oli essenziali in qualsiasi erboristeria idem l’argilla.nvece di utilizzare deodorante spry si potrebbe usare benissimo l’acqua senza calcio con un pizzico di bicarbonato …

  4. Ok trovatemi un articolo scientifico che dice cge i parabeni agiscono come tossici locali sui linfonodi e vi do un premio!

  5. Gabriella Di Iulio dalle ultime indagini e congressi e me lo ha detto la sig che mi ha fatto la mammografia è emerso che negli esami istologici dei tessuti linfonodali prelevati la presenza di parabeni

  6. Massimiliana Moi quella x stirare..al supermercato a pochi centesimi..la demineralizzata.

  7. Lalla Ci says:

    si esatto.sono anni he mi faccio il deodorante così e se posso aggiungo una goccina di tea tree oil.non ti scusare^^ ho sbagliato a non scrivere demineralizzata ^^ buona serata 🙂

  8. Lalla Ci says:

    si esatto.sono anni he mi faccio il deodorante così e se posso aggiungo una goccina di tea tree oil.non ti scusare^^ ho sbagliato a non scrivere demineralizzata ^^ buona serata 🙂

  9. Lalla Ci says:

    di nulla 🙂

  10. Su pubmed ci sono decine e decine di pubblicazioni sugli effetti toxici dei parabeni

  11. Esattamente tutto vero .ottimo articolo.bisogna svegliarsi.

  12. Claudia Delle Donne ma cosa ti costa deodorarti in maniera naturale ? A cosa ti serve fare tanto inutile rumore? Ragiona..usa prodotti naturali e ci guadagnerai in salute

  13. Mi son venute fastidiose bolle sotto le ascelle e con la pappina di acqua e bicarbonato ho risolto pure il cattivo odore. Super ed economico! 🙂

  14. Eliminate la CASEINA c…o. Svegliatevi!!!!

  15. Nelle mie terapie consiglio sempre di evitare deodoranti chimici contenenti parabeni e ossidi di alluminio.
    Un buon LINFODRENAGGIO poi aiuta a svuotare i linfonodi del cavo ascellare.
    Gianluigi – Massoterapista, Operatore discipline bionaturali

  16. Diana says:

    scusate ma se invece si usa la argila verde? il deodorante fai da te contiene solo acqua demineralizata e olio esenziale? grazie

  17. Fabio says:

    Per evitare qualsiasi malattia degenerativa bisogna mangiare solo frutta dolce e frutta ortaggio.
    Si torna in peso forma senza fare fatica poi se uno vuole mantenere il tono muscolare puo fare attivita sportiva perche avrà tanta di quella energia che deve trovare il modo x canalizzarla.

    • emilia says:

      io sono stata operata al seno carcinoma in situ ho voluto fare la mastectonia e adesso bevo molta aloe vera per disintossicarmi e sto benissimo .

  18. Anna says:

    Salve. Articolo molto interessante. Nessuno usando il bicarbonato come deodorante ha avuto problemi? Io purtroppo si è non l’ho più usato, ascelle scure rispetto alla resto del corpo…inguardabili

    • dioni says:

      Ciao Anna prova a fare questa ricetta allora:
      “Allora io questo deodorante lo uso da quasi due anni ormai. Con tutti gli ingredienti detti ti escono due contenitori pieni. Il bicarbonato è troppo,non va bene. Essendo alcalino,se troppo,irrita la pelle. Con il seguente dosaggio vi troverete benissimo: 4 cucchiai olio di cocco liquido,3 cucchiai non abbondanti di amido di mais e uno solo di bicarbonato. Se notate che l’odore di sudore c’è,aggiungete mezzo cucchiaio di bicarbonato. Se avete cera d’api,aggiungetene un cucchiaino. Sciogliete a bagnomaria insieme all’olio di cocco e quando si raffredda un poco,aggiungete gli altri. Va benissimo anche senza cera d’api. Io poi aggiungo una goccia di aloe vera,qualche goccia di olio essenziale di limone e qualche scaglia di burro di karité. Insomma,quello che ho in casa che so che fa bene alla pelle. In estate tengo il contenitore nel frigo e in inverno fuori dal frigo. Perché l’olio di cocco a basse temperature diventa solido. Felice di aver dato una mano. Provatelo,è un dei ottimo. Se vi fa irritazione,diminuite il bicarbonato e vedete se copre l’odore di sudore.”

  19. Anna says:

    Grazie mille, lo proverò senz’altro.

  20. Miriam says:

    Buongiorno e per chi fosse allergico alle mele? Beh lo so che non si beve ma la pelle assorbe tutto quindi non mi sembra indicato…qual he consiglio?
    Grazie

  21. Paolo says:

    Aiutami a superare la mia iperidrosi ascellare

    • dioni says:

      Le cause possono essere sovrappeso, ipertiroidismo..tutti fattori che rimandano allo squilibrio ormonale. Quindi abbassare i livelli di stress e ormoni (Rodiola, semi di lino, melatonina), rifornire di nutrienti il corpo (Magnesio, Zinco, Glutammina) sono terapie valide, unite ad un cambiamento nel proprio stile di vita, alimentazione ed esercizio fisico

    • Daniela says:

      La mia amica aveva il tuo stesso problema Prova anche tu il deodorante di forever è senza sali di alluminio naturale traspirante ma senza odori, lo trovi qui http://danieladalo.succoaloevera.it/prodotti/aloe-ever-shield-deodorant

  22. anna says:

    Ciao Riccardo e grazie per i preziosi consigli. Vorrei, se possibile, che mi dicessi cosa e pensi di un deodorante che contiene queste sostanze:Propylene Glycol, Aqua, Sodium Stearate, Aloe Barbadensis Leaf Juice (Stabilized* Aloe Vera Gel), Triclosan, Citric Acid, Ascorbic Acid, Parfum, Hexyl Cinnamal, Benzyl Salicylate, Hydroxyisohexyl 3cyclohexene Carboxaldehyde, Linalool, 2-(4-tert-butylbenzyl)propionaldehyde, Geraniol, Citronellol, Benzyl Cinnamate, Alpha-Isomethy/ lonone, Eugenol, Limonene, Amyl Cinnamal, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate. Può essere usato tuti giorni?

    • dioni says:

      Ciao Anna non è un buon deodorante: il Propylene Glycol è lo stesso antigelo per radiatori auto e il Triclosan è molto dannoso

  23. mile says:

    Io metto 20g di burro di karite 20 di maizena 20g di bicarbonato e 5 goccie di olio alla salvia va bene? Io mi trovo molto bene

  24. Luca says:

    Gentilmente vorrei sapere se l’allume di potassio fa bene, perché non ne ho mai sentito parlare nei tuoi articoli. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline