La focaccia di Cavolfiore e Semi di Chia ricca di benefici per cuore, cervello e anticancro

5 Commenti

pizza cavolfiore semi di chia

Ecco una focaccia senza glutine né latticini, ma un piatto sano e delizioso che produce molti benefici. Gli ingredienti principali sono il cavolfiore e i semi di chia che hanno questi grandi proprietà.

Cavolfiore. Il cavolfiore è ricco di vitamine essenziali per il nostro corpo come la tiamina, riboflavina, niacina, acido pantotenico, acido folico, omega-3 e vitamina K. E’ anche una buona fonte di proteine ​​vegetali, fosforo e potassio. E’ ricco di zolfo che è utile per la salute di unghie, capelli e cartilagini. Mangiare il cavolfiore è un ottimo modo per prevenire i tumori al seno, colon, prostata e ovaie. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete perché non alza i livelli di zuccheri nel sangue. Il cavolfiore fa anche bene al tuo cuore regolando la pressione sanguigna e stimolando la fuoriuscita delle tossine. E’ benefico anche per apparato digerente ed è in grado di sfiammare l’intestino.

Questo prelibato ortaggio fiorito è anche ricco di colina, una vitamina del gruppo B che è nota per il suo ruolo nello sviluppo del cervello. La colina è molto importante durante la gravidanza, ed è consigliata agli anziani perché in grado di diminuire il declino della memoria correlato all’età.

Semi di Chia.  Sono così pieni di nutrienti ed energia che venivano considerati il cibo dei guerrieri dalle civiltà precolombiane. I semi di chia sono ricchi di fibre, proteine, calcio, ferro, e omega-3. Abbondano di antiossidanti che combattono la produzione di radicali liberi rallentando quindi l’invecchiamento e l’insorgenza delle malattie. Forniscono nutrimento all’intestino migliorando la flora batterica. Infine i semi di chia sono così ricchi di amminoacidi che sono un ottimo sostituto proteico per i vegani e crudisti ed un valido alimento per tutti gli sportivi.

Ricetta della pizza di Cavolfiore e Semi di Chia

Ingredienti

1 grande testa di cavolfiore
1 tazza di mandorle tritate
1 e 1/2 cucchiaio di origano secco
sale e pepe quanto basta
1/4 tazza di semi di chia
1 tazza di acqua

Preparazione

1. Preriscaldate il forno a 200 gradi.

2. Mescolare i vostri semi di chia con la tazza di acqua e mettere in frigo 20 minuti prima dell’uso.

3. Lava il cavolfiore, e frullalo fino a che non ha una consistenza di tutti piccoli pezzettini tipo il riso.

4. In una grande ciotola versa il cavolfiore (circa 3 tazze devono essere) ed aggiungi le mandorle tritate, origano, sale e pepe. Fai un buco al centro e aggiungei i semi di chia con l’acqua.

5. Mescola gli ingredienti a mano finché non ha una consistenza omogenea e forma una palla.

6. Metti la palla su una teglia da forno e formare una focaccia appiattendola con le mani. Fai una piega sul bordo per farlo un pò più spesso e cuoci per circa 25 minuti fino a quando non arriva ad essere dorata.

7. Puoi metterci il tuo condimento preferito come ad esempio pomodoro, basilico, insalata, carote grattugiate, olio di oliva.

Buon appetito!

Il Potere dei Semi di Chia
111 ricette per curarsi a tavola

Per approfondire sui Semi di Chia vedi Perché dovresti mangiare semi di chia ogni giorno

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

5 Commenti su questo post

  1. Antonio says:

    Ciao, qualcuno sa con cosa posso sostituire i cavolfiori? Mi danno un pò di problemi..però l’idea è fantastica.. 🙂

  2. silvia says:

    Io la sto cuocendo,ma la consistensa lascia alquanto a desiderare!!!! Gia durante l’ impasto non si è addensata come doveva,chissá in cosa ho errato!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline