Dott. Longo: “Ecco gli enormi effetti della dieta mima digiuno per 5 giorni a settimana”

9 Commenti

longo dieta mima digiuno

Il Dr. Valter Longo spiega perché la dieta mima digiuno (fasting mimicking diet) che imita gli effetti benefici del digiuno può migliorare in poco tempo qualunque tipo di patologia

Il Dott. Longo è professore di gerontologia e scienze biologiche e direttore del Longevity Institute presso la University of Southern California. E’ uno dei maggiori esperti mondiali sul digiuno su cui ha condotto molti studi scientifici che potrebbero far riscrivere i libri di nutrizioni e cambiare le linee guida su come alimentarsi. Già avevamo trattato di come la dieta che mima gli effetti del digiuno, studiata appositamente per tutte quelle persone (soprattutto in età avanzata) che trovano difficile un digiuno ad acqua, possa stimolare la produzione e differenziazione delle cellule staminali e quindi la rigenerazione dei tessuti soprattutto a livello cerebrale.

Inoltre al dieta mima digiuno è anche in grado di rinnovare completamente il sistema immunitario producendo nuovi globuli bianchi e riciclando le cellule danneggiate o poco funzionanti. Poiché inoltre questa dieta stimola la produzione di corpi chetonici ha anche effetti anticancro dato che le cellule cancerose non possono usarli per nutrirsi.

Vediamo in questa recente intervista per BlueZones come il Dott. Longo rivela i segreti della sua dieta mima digiuno. (per migliorare la comprensione dell’intervista tieni presente che la dieta mima digiuno dura 5 giorni in cui si assumono circa la metà o un terzo delle calorie normali)

1. Sei cresciuto in Molochio, un piccolo paese in Italia rinomato per la sua incredibile longevità. C’è qualcosa di speciale nella dieta tradizionale di Molochio?

Sì, c’è qualcosa che si chiama pasta e vaianeia, che in dialetto significa pasta e fagiolini. Quando ero a Molochio, la mangiavamo circa cinque volte a settimana. Ed era pasta con una tonnellata di questi fagiolini e poi altre verdure e olio d’oliva. Quindi penso che sia il pasto perfetto perché ha un pò di tutto. Mi ricordo che ci lamentavamo sempre, “No, di nuovo! Non questa cosa di nuovo! “Ma questo è ciò che abbiamo mangiato tutto il tempo. Questi ingredienti sono dai cibi che avevano perché erano poveri e questo è tutto ciò che potevano permettersi. A quei giorni, il pane era molto scuro, un pane che era meraviglioso. Queste sono alcune delle cose di cui parlo nel mio libro, che si spera sarà pubblicato entro la fine dell’anno. Credo che i centenari potrebbero aver beneficiato da questo modo di alimentarsi per decenni e decenni.

2. Hai scoperto che una dieta a basso contenuto di proteine è più sana. Può dirci perché?

Sì, è sana per le persone prima dei 70. In effetti, una dieta ricca di proteine è dannosa. I percorsi dell’ormone della crescita, che include TOR e IGF-1, sono controllati dalle proteine e sono acceleratori del processo di invecchiamento. Quindi, se si dispone di una dieta a basso contenuto di proteine si potrebbe vivere più a lungo e più sani.

3. Il digiuno può non essere adatto ad alcune persone. Ma hai scoperto che un certo tipo di digiuno che avete sviluppato può favorire la longevità. Può spiegare perché?

A dire il vero digiuno stesso, che consente solo l’acqua, è molto difficile per le persone da fare. Quello che abbiamo fatto è di sviluppare una dieta che imita il digiuno (fasting mimicking diet), che abbreviato è FMD. E’ stata davvero il frutto di anni di studio sugli animali per cercare di capire quanto possiamo aggiungere alla dieta di una persona prima di perdere gli effetti del digiuno e che tipo di ingredienti includere. Siamo arrivati quindi a qualcosa che fa esattamente questo ed è a basso contenuto di proteine, basso contenuto di zuccheri e relativamente ad alto contenuto di grassi. Poi, l’abbiamo testato sui topi e a seguire in una sperimentazione clinica umana. Nello studio, si dimostra che con il digiuno fatto solo due volte al mese per quattro giorni, questi topi hanno vissuto più a lungo e avevano circa la metà dei tumori. Quando sviluppavano il cancro, lo sviluppavano più tardi nella vita. Avevano una performance cognitiva migliore, meno infiammazione, e hanno perso il grasso nell’addome. Pensiamo che la strada sia quindi applicare un digiuno periodico.

4. Quanto spesso una persona media dovrebbe digiunare?

Dipende. Qualcuno che è molto sano, fa esercizio ed ha un peso perfetto può avere bisogno di farlo due volte l’anno. Qualcuno che ha alti livelli di glucosio a digiuno, la pressione alta, adiposità addominale (quindi sono in sovrappeso o obesi), o hanno un alto rischio di cancro in famiglia, probabilmente hanno bisogno di farlo una volta al mese. Tieni a mente che un digiuno ad acqua dovrebbe essere fatto solo nelle cliniche. La dieta mima digiuno invece, poiché fornisce più calorie ed è stata clinicamente testato, può essere fatta in casa, con l’approvazione di un medico.

5. Puoi descrivere alcuni degli alimenti che le persone possono mangiare nei cinque giorni di digiuno?

Contiene minestre di verdura, che si mangiano due volte al giorno, olive, verdure, noci, integratori che sono stati appositamente sviluppati per massimizzare il nutrimento. Ci sono anche delle bevande e tisane che sono fondamentali in quanto imitano ciò che il corpo produce naturalmente durante il digiuno. Le abbiamo incluse per sicurezza, nel caso in cui il corpo si immerge troppo profondamente nelle sue riserve.

6. Se una persona di mezza età normale di salute fa il digiuno due volte l’anno nei suoi anni 50, 60, 70, 80 anni, pensi che potrebbe aggiungere anni alla loro vita?

Sulla base degli studi sui topi e nell’uomo, la risposta è sì. E anche se non aggiunge anni alla tua vita, aggiungerà anni di buona salute alla tua vita, così si sarà più sani più a lungo. E’ abbastanza chiaro che si avrà una riduzione della probabilità di sviluppare una malattia cronica.

7. Oltre ad abbassare la nostra assunzione di proteine, se abbiamo meno di 65 anni, e fare il digiuno di tanto in tanto, che altro pensi che la gente può fare per aggiungere anni di salute alla loro vita?

Direi che il numero uno è nutrimento. Assicurarsi di avere tutto ciò di cui il corpo ha bisogno, che si tratti di vitamina D o di acidi grassi essenziali, o di ferro o zinco o vitamina B12, ecc. Questi nutrienti combinati con un pò allenamento pesi o esercizi di resistenza in modo da evitare la perdita muscolare, sono gli elementi essenziali che credo ottimizzano la capacità di chiunque per rimanere in buona salute e anche sentirsi bene.
Copyrighted.com Registered & Protected 
GJG1-EDV9-KDXP-SJTW

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

9 Commenti su questo post

  1. Giovanni says:

    Ma non c’è nessuna indicazione precisa su come fare!

  2. Gianmario says:

    e mangio un uovo la mattina e poi bevo solo aqua tutto il giorno, va bene??

  3. Ippolita says:

    Non ho ancora trovato un medico che Sa Qualcosa di questa dieta e il dott. Longo asserisce che va fatta sotto la guida di un medico…

  4. La dieta mima va bene anche per chi ha diabete tipo 2

  5. Gabriella says:

    saremmo grati se ci fosse un menù completo per i 7 giorni, grazie!!

  6. liliana pricop says:

    sono d’acordo x che da quando sono vegana ho notato molti miglioramenti e con il digiuno posso migliorare ancora.

  7. Giancarlo says:

    si parla di integratori,, ma su,,.. poi poche proteine,, fate ricerche e scoprirete che gia’ esiste un idea del genere,
    prevede basse calorie da carboidrati e grassi x 4/5 giorni in qui ti alleni con pesi e non solo,,, e poi due giorni di alimentazione calorica alta dove si privilegiano le proteine animali,,, DIETA DEI NOSTRI ANTENATI!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline