Un cucchiaino di curcuma ha gli stessi effetti di un’ora di esercizio fisico!

5 Commenti

curcuma-attivita-fisica

La curcuma si è dimostrata in grado di proteggere il cuore e la salute cardiovascolare riducendo il rischio di attacco cardiaco e favorendo un corretto flusso sanguigno

Sappiamo tutti che l’attività fisica non può essere sostituita da niente. Tuttavia, l’estratto di curcuma è in grado di produrre gli stessi benefici per la salute cardiovascolare, in modo particolare nelle donne in post-menopausa. Anche se i medici convenzionali non conoscono il ruolo di curcuma nella prevenzione delle malattie del cuore, ci sono sempre più ricerche scientifiche a riguardo che confermano le proprietà benefiche della curcumina.

La curcumina è il più terapeutico principio attivo contenuto nella curcuma ed è il responsabile della sua colorazione dorata. Nel 2012 è stato pubblicato uno studio sulla rivista American Journal of Cardiology, che ha coinvolto 121 pazienti ed ha dimostrato come la curcumina è in grado di ridurre il rischio di attacco cardiaco del 56%! Secondo gli scienziati questa capacità è dovuta al profondo effetto antiossidante e antinfiammatorio della curcuma.

E’ stato pubblicato un altro importante studio sulla rivista Nutrition Research, che ha rivelato come la curcumina è efficace nel migliorare la funzione vascolare nelle donne in post-menopausa tanto quanto un regime di allenamento con moderato esercizio aerobico. Seconda questa ricerca quindi la curcumina, il principale componente biologicamente attivo presente nella curcuma o ancora di più negli integratori concentrati di curcumina, è altrettanto efficace per la salute del cuore quanto l’esercizio-aerobico, come praticare un’ora di jogging o camminare a ritmo sostenuto.

La funzione vascolare diminuisce con l’invecchiamento, una cosa che può portare a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari. Così, gli scienziati hanno deciso di studiare e paragonare gli effetti che il consumo di curcumina e la pratica costante di esercizio fisico aerobico hanno sulla funzione vascolare in un gruppo di donne in post-menopausa.

Le donne coinvolte nello studio sono state 32. Le volontarie sono state divise in tre gruppi: gruppo di controllo, gruppo collegato all’assunzione di curcumina e gruppo collegato allo svolgimento di attività fisica.

La curcumina è stata somministrata sotto forma di 150 mg di estratto di curcumina al giorno per via orale per 8 settimane. L’ultimo gruppo ha invece praticato un moderato esercizio fisico di tipo aerobico, per circa 3 volte a settimana, per lo stesso periodo di tempo.

Nel corso delle 8 settimane il loro programma di esercizio era una sessione di 30-60 minuti di bicicletta e camminata 3 volte alla settimana, a seconda delle capacità individuali di ciascuno e dell’età.

I risultati hanno dimostrato che l’assunzione di curcumina e l’esercizio fisico migliorano il flusso vascolare nelle donne dopo la menopausa in maniera pressoché uguale.

Questo suggerisce che entrambi gli interventi migliorano potenzialmente il declino della funzione endoteliale relativo all’età. La disfunzione delle cellule endoteliali è un importante fattore che contribuisce allo sviluppo di aterosclerosi (depositi di grasso all’interno dei vasi sanguigni). Tutto ciò che impedisce questa condizione può contribuire a evitare l’insorgere di questo rischio.

Per assumere la stessa dose di curcumina usata nello studio, bisognerebbe consumare circa un cucchiaino di curcuma al giorno.

Un altro interessante studio è stato pubblicato dallo stesso gruppo di ricerca nel 2012 sull‘American Journal of Hypertension. Essa ha osservato l’effetto combinato di curcumina e l’esercizio fisico nelle donne in postmenopausa per migliorare la tolleranza allo stress muscolo cardiaco. I risultati hanno mostrato come esercizio fisico combinato con l’assunzione quotidiana di curcuma dia i maggiori risultati in assoluto.

In numerosi articoli su Dionidream ho spiegato come la curcuma possa essere efficacemente usata contro il freddo e mal di gola, per l’artrite, per ripulire il fegato e rigenerare il cervello e come realizzare il latte d’oro e il miele d’oro dai mille benefici.

La curcumina non è immediatamente biodisponibile per il corpo. Per migliorarne l’assorbimento è necessario combinarla con altri alimenti, come ad esempio il pepe nero e grassi.

Leggi anche

Curcuma: 10 modi per consumarla e sfruttarne le proprietà

La curcuma guarisce le lesioni del midollo spinale meglio dei farmaci

Cavolfiore alla curcuma. Ecco la ricetta antinfiammatoria con proprietà anticancerogene

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

5 Commenti su questo post

  1. Ma se si hanno i calcoli alla cistifellea si può prenderne?

  2. La mia dottoressa mi ha detto che la curcuma così come è,non è assimilabile… C è bisogno di combinarla con il pepe, ma non conosco la formula precisa di preparazione, qualcuno la conosce?

  3. X essere assimilato si mischia assieme ad altro cibo, riso, insalate ecc. Si può abbinare allo zenzero oppure al mattino a digiuno acqua calda, limone , zenzero ,curcuma ,una punta di bicarbonato… addio raffreddore influenza e bruciagrassi…

  4. ernesto amadio says:

    Molto interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close