10 SUPER ERBE PER RIPULIRE IL FEGATO

2 Commenti

ripulire fegato

Il fegato è la ghiandola più grande del corpo e l’organo che svolge le attività più vaste. E’ responsabile dell’abbattimento ed eliminazione delle tossine, della digestione ed assimilazione dei grassi, del metabolismo delle proteine, dell’accumulo del ferro e di altri minerali,  ed è coinvolto con il rinnovamento del sangue. Tutti i medici del mondo saranno d’accordo che il corretto funzionamento del fegato è fondamentale per garantire salute e benessere. Un funzionamento del fegato insufficiente ha ripercussioni su tutto l’organismo. Di seguito elenco 10 super rimedi naturali per ripulire e far funzionare correttamente il nostro fegato.

Il Dr. Karl Maret, MD, dice:Il buon funzionamento degli occhi, cuore, cervello, gonadi, articolazioni e reni, sono tutti dipendenti da una buona attività del fegato … Se il fegato è compromesso, vi è una perdita di funzione generale del corpo e un conseguente maggiore stress metabolico sull’individuo”.

CORTECCIA DI BOROTUTU

Quando si parla di erbe per la pulizia del fegato, la corteccia di borotutu è in cima alla classifica. Cresce nelle giungle dell’Africa, (Cochlospermum angolensis) ed il decotto che si ottiene è tradizionalmente usato per gestire i disturbi legati alla funzione del fegato, indigestione e la fatica. E’ di gran lunga una delle sostanze più potenti quando si tratta di pulizia del fegato e supporto del sistema digestivo. Ha anche mostrato risultati promettenti nella lotta contro la colica biliare e ittero. E’ importante notare che questa pianta contiene potenti antiossidanti che sono noti per aiutare a proteggere le cellule del fegato dai danni più gravi.

CHANCA PIEDRA

Chanca Piedra o Phyllanthus niruri, è una pianta ben conosciuta della foresta amazzonica. E’ un’erba antica che è stata usata per secoli dagli indigeni per eliminare i calcoli e i rifiuti dalla cistifellea e dal fegato. Inoltre stimola anche il fegato a liberarsi da particelle estranee e tossine nocive. Chanca piedra calma il fegato, aumenta la produzione di bile e riduce la formazione di calcoli calcificati nel corpo.

RADICE DI TARASSACO

Il tarassaco è una pianta molto diffusa, spesso fatta a pezzi durante la cura del prato, è un detergente del fegato che è stato celebrato nel corso dei secoli, un dono di madre natura per il nostro fegato. Migliora il flusso biliare, accelera l’eliminazione delle tossine dal corpo ed è usata con successo per combattere la steatosi, cirrosi, dominanza di estrogeni e anche l’acne.

SEMI DI CARDO MARIANO

ll cardo mariano è stato utilizzato da oltre 2000 anni per i suoi effetti notevoli sul fegato e la cistifellea. Favorisce l‘espulsione delle tossine dal fegato. Aiuta con la disintossicazione dai veleni come l’alcol, stimola la rigenerazione del tessuto danneggiato del fegato, stimola la produzione di bile e favorisce una migliore digestione.

RADICE DI CICORIA

Molto diffusa da noi e di facile coltivazione. la cicoria è una pianta medicinale celebrata per la sua capacità di aiutare a pulire il fegato. Antichi romani, persiani, arabi ed i medici indiani, usavano foglie e radici di cicoria per aiutare a combattere un gran numero di disturbi del fegato, tra cui ittero, calcoli alla cistifellea e calcoli del fegato, calcolosi urinaria, stipsi, indigestione, depressione e mal di testa.

MENTA PIPERITA

L’uso della menta piperita non è solo benefico per lo stomaco e per l’alito fresco, ma aiuta anche il fegato stimolando il flusso biliare, rilassando i dotti biliari e contribuendo al rilascio delle tossine. Stimola anche la cistifellea e i reni a rilasciare i loro calcoli e favorisce una digestione ottimale.

CURCUMA

Questa radice dalle mille proprietà, di cui ho trattato in molti articoli, ha la capacità di pulire il fegato dalle tossine e rigenerare le cellule epatiche. Inoltre promuove la produzione di bile ed è utile nel ridurre l’infiammazione del fegato. Essa non solo aiuta a stimolare enzimi responsabili di scovare le tossine (compresi agenti cancerogeni noti) nel corpo, ma, secondo una ricerca della UCLA, è in grado di combattere gli effetti di sostanze cancerogene.

RUMEX CRISPUS

E’ anche chiamata ‘purificatore del sangue‘ perché aiuta ad eliminare le tossine dal corpo. Stimola la formazione di bile, la disintossicazione del fegato e aumenta il flusso dei succhi gastrici. Queste attività, a loro volta favoriscono la digestione dei grassi. Essa aiuta anche a ridurre l’irritazione del sistema digestivo e del fegato.

CELIDONIA

La Chelidonium majus o celidonia maggiore, ha una lunga storia di uso in molti paesi europei. Gli antichi Greci e Romani consideravano la celidonia, una delle più potenti erbe per la pulizia del fegato. Maurice Mességué il famoso erborista francese ha usato la celidonia per curare tutti i problemi di fegato. Essa stimola la produzione di enzimi da parte del pancreas, aiuta il fegato ad eliminare particelle estranee, stimola la produzione della bile, aiuta ad alleviare gli spasmi della cistifellea e migliora il fegato pigro.

FOGLIE DI CARCIOFO

Il carciofo è un alimento spesso usato nella nostra cucina, aiuta nella produzione della bile e regola anche il suo flusso dal fegato alla cistifellea. Favorisce il corretto metabolismo e ridistribuzione dei grassi, protegge il fegato dall’accumulo di bile e dalle tossine.

Non ci resta che darci da fare per ottimizzare le funzioni di questo grande organo che sottintende a molte più funzioni di quelle che comunemente si crede. Digestione facile, senso di energia e non pesantezza, emozioni più pulite sono alcuni importanti effetti di un fegato funzionante.

Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico
Il trattamento naturale più efficace per eliminare i calcoli e ritrovare il benessere attraverso la depurazione

Voto medio su 93 recensioni: Da non perdere

Epaval Fegato - 60 Compresse
Contribuisce al mantenimento della normale funzione epatica
Tarassaco Bio - Estratto Idroalcolico
Favorisce la fisiologica funzionalità digestiva ed epatica, depurativo e drenante
Cardo Mariano in Polvere
Per decotti e tisane – depura l’organismo dalle scorie

Voto medio su 1 recensioni: Buono

Carciofo Bio - Estratto Idroalcolico
Favorisce le fisiologiche funzionalità digestive ed epatiche

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Io uso un infuso a base di Tarassaco, bardana,e Cardo Mariano

  2. Dioni hai dimenticato l’aloe arborescens, il desmodium , il ledum, ecc….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline