Fertilizzanti e pesticidi biologici fai-da-te contro i parassiti del giardino

2 Commenti

pestici_naturali

Con l’arrivo della primavera ed in generale della stagione calda cresce la voglia di coltivare; non importa che sia un balcone, un giardino o un orto, l’importante è farlo!  Ma spesso non è impresa facile e a complicarci il lavoro, già duro e faticoso, ci si mettono un’infinità di insetti e parassitiche, se non controllati, sono in grado di rovinare le nostre colture vanificando ogni sforzo.

Questo mese vogliamo suggerirvi alcune “ricette” per creare dei concimi e repellenti completamente biologici che vi aiuteranno a mantenere lontani gli insetti indesiderati nel completo rispetto della natura e delle vostre coltivazioni.

1) Insetticida spray al sapone di Castiglia

Questo ineguagliabile sapone naturale, a base di olio di oliva, è utilissimo per realizzare un efficace insetticida spray. Dopo aver riempito un contenitore spray con acqua aggiungete un cucchiaio di sapone di Castiglia, un pizzico di pepe, uno di aglio in polvere e per finire qualche foglia di menta piperita. Agitate bene e il vostro repellente contro afidi e cocciniglie è pronto all’uso.

2) Letame

Cosa c’è di meglio per arricchire il terreno del proprio orto o giardino del caro vecchio buonletame? Potete acquistarlo nei centri specializzati o meglio ancora, produrlo se avete animali da cortile come polli, capre o conigli. Gli escrementi di quest’ultimi sono quelli con il più alto tasso diazoto e possono essere utilizzati direttamente aggiungendoli al terreno. Quelli degli altri animali in genere andrebbero prima compostati.

3) Insetticida spray all’aglio

L’aglio è un potente repellente naturale, capace di scoraggiare tantissimi insetti e spingerli verso altre mete. Per preparare il nostro insetticida frulliamo una testa di aglio e qualche chiodo di garofano insieme a due tazze di acqua, fino ad ottenere un composto molto fine. Lasciamolo riposare per un giorno e mescoliamolo poi in circa 3 litri d’acqua. La miscela così ottenuta potrà essere vaporizzata, con uno spruzzatore, direttamente sulle foglie delle nostre piante.

LEGGI anche: Come utilizzare l’aglio contro i parassiti del giardino 

4) Insetticida spray al pomodoro

Le foglie di pomodoro sono ricche di alcaloidi, ottimi come repellente per molti afidi, vermi e tarme. Riempite due tazze con foglie di pomodoro tritate e aggiungete dell’acqua. Lasciate riposare per almeno una notte e poi diluite il composto ottenuto con altre due tazze di acqua e il gioco è fatto. Ora potete vaporizzare sulle vostre piante. Tenete il repellente lontano dagli animali domestici poiché può essere tossico.

5) Macerata di tabacco

insetticida naturali

La nicotina, presente naturalmente nelle foglie di tabacco non crea dipendenza solo nell’uomo, ma anche negli insetti fungendo da ottimo repellente. Per preperare la nostra macerata di tabacco basta  prendere il quantitativo di tabacco contenuto in 3/4 sigarette e lasciarlo macerare in mezzo litro di acqua per un paio di giorni e poi filtrare. Dopodiché basterà versare il liquido così ottenuto in un nebulizzatore ed ecco pronto il nostro insetticida naturale (per questa ricetta ringraziamo Michele Clausi)

6) FERTILIZZANTI NATURALI FAI DA TE PER LA CURA DELLE PIANTE

Sapete che i fondi del caffè, le foglie secche, le bucce e gli scarti di frutta e verdura, la cenere e addirittura labirra sono in grado di apportare nutrimento alle piante e al terreno? Vediamo allora cosa adoperare per preparare tanti ottimi fertilizzanti fai da te per la cura del giardino e dell’orto:

  • LIEVITO DI BIRRA E BUCCE DI BANANA

Il lievito di birra contiene vitamine del gruppo B in grado di stimolare la fioritura delle rose: vi basterà scioglierne tre cucchiai in dieci litri d’acqua e annaffiare per vedere la formazione, dopo pochi giorni, di tanti profumatissimi boccioli. Anche le bucce di banana sono un ottimo concime per le rose grazie al loro contenuto di potassio.

  • ORTICA

L’ortica è una pianta spontanea dalle tantissime proprietà: è ricca di azoto, ferro, sali minerali, vitamine e stimola la naturale crescita delle piante. Utilizzatela per realizzare in casa il macerato, ottimo anche per contrastare i parassiti delle piante. Munitevi di un robusto paio di guanti da lavoro e  raccogliete un po’ di piante di ortica. Mettetele a macerare in un secchio ricoprendole d’acqua e lasciatele riposare per almeno una settimana. Passato questo tempo il vostro nuovo concime liquido 100% biologico è pronto per l’uso.

  • CENERE

Riutilizzate la cenere del caminetto come fertilizzante: vi basterà disporla intorno alla pianta per farla agire come fertilizzante.

  • GUSCI D’UOVO

Quando utilizzate le uova in cucina, ricordate di non buttare via i gusci: sono un perfetto fertilizzante naturale. È sufficiente spezzettare i gusci e aggiungerli al terriccio per favorire la crescita delle piante.

  • FONDI DI CAFFE’

I fondi di caffè sono un’ottima fonte di azoto, magnesio, calcio e potassio per il terreno: utilizzateli insieme al compost oppure spargeteli direttamente sul terreno. Attenzione però a non esagerare con le quantità, è sufficiente utilizzarne un cucchiaino al mese.

  • ACQUA DI COTTURA DELLE VERDURE

L’acqua di cottura delle verdure, ricca di sali minerali e altre sostanze nutritive importanti, è un ottimo ricostituente per le piante. Una volta fredda, riutilizzatela per annaffiare: attenzione però a fare in modo che non sia salata.

  • INFUSI

Sapete che gli infusi di tarassaco e calendula contengono sostanze importanti in grado di apportare nutrimento al terreno e alle piante? Una volta freddi vi basterà versarli nel terreno alla base delle piante per favorirne la crescita.

  • E per chi non è ancora soddisfatto, ecco alcune piante che arricchiscono il terreno, come: la felce, messa ai piedi della vostra verdura, apporterà molto potassio, il tarassaco, che stimola il terreno e la vegetazione, l’ortica, in grado di stimolare la flora di microbi del terreno e rinforzare le piante, e la calendula che serve a renderle vigorose; queste ultime tre piante devono essere utilizzate come decotto da spruzzare non appena si è raffreddato.

7) Insetticida spray al peperoncino 

Anche il peperoncino è un’ottimo repellente naturale contro i parassiti. Per preparare il vostro spray frullate ad alta velocità per circa due minuti 6-10 peperoncini con due bicchieri di acqua. Lasciate riposare per la notte il composto così ottenuto. L’indomani filtrate la polpa e versate il liquido nello spruzzatore aggiungendo un bicchiere di acqua.

8) Concimare con l’erba

Il vostro prato non è bello e verde come vorreste? Non preoccupatevi basta una semplice accortezza: quando tagliate l’erba non raccoglietela ma lasciatela sul terreno, sarà una preziosa fonte di azoto. L’erba appena falciata, infatti, essendo molto corta si decompone rapidamente arricchendo di nutrienti il suolo e rendendo il vostro prato sicuramente più rigoglioso.

 

9) Amici Nematodi

Lo so, potrà sembrarvi strano che esistano dei vermi amici del vostro giardino, ma è così. Spesso per controllare la popolazione di parassiti sono necessari altri parassiti o meglio degli insetti antagonisti. Questa specie di Nematodi buoni sono in grado di uccidere molti parassiti del vostro giardino tra cui coleotteri, punteruoli a molti altri. Si possono acquistare on-line o presso centri specializzati.

10) Compostate gente, compostate!

Il compostaggio è sicuramente uno dei metodi più semplici ed efficaci per arricchire il terreno e rendere rigoglioso e produttivo il vostro giardino. Quello che vi serve sono gli scarti della cucina e tutte quelle sostanze ricche di azoto come l’erba le foglie o la paglia. Potete compostare anche se abitate in città.

Come avete visto è possibile fare molto per  preservare le nostre coltivazioni senza usare sostanze chimiche e inquinanti. Anche stavolta è la natura a fornirci le soluzioni al problema. Buona crescita a tutti!

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Benedetto Soreca dopo fai leggere a mamma

  2. Articolo molto utile! Grazie! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline