17 Segni che rivelano l’acidità del corpo e 9 modi per alcalinizzarlo rapidamente

4 Commenti

sintomi acido alcalino

Un corpo acido è un corpo malsano. Quando il corpo è acido, crea un ambiente indesiderato in cui prosperano malattie, batteri e lieviti. Per neutralizzare e rimuovere l’acidità esso preleva minerali da organi vitali e ossa, di conseguenza importanti riserve minerali come calcio, sodio, potassio e magnesio saranno ridotte provocando danni e acidosi.

La maggior parte degli alimenti che consumiamo favoriscono l’acidità, come latticini, cereali, carne e zucchero. Poiché il corpo accumula costantemente gli scarti acidi del metabolismo, questi rifiuti devono essere neutralizzati o espulsi in qualche modo. Al fine di neutralizzare gli acidi, il tuo corpo ha bisogno di cibi alcalini.

Nella seguente lista troverai vari sintomi causati dall’acidosi (squilibrio del pH) :

  • Carie e gengive sensibili o infiammate
  • Difese immunitarie basse
  • Lombalgia, sciatica, torcicollo
  • Problemi respiratori, mancanza di respiro, tosse.
  • Infezioni fungine
  • Energia bassa e stanchezza cronica
  • Danni cardiovascolari, costrizione dei vasi sanguigni e riduzione di ossigeno.
  • Problemi al cuore, aritmie, tachicardia
  • Peso, obesità e diabete
  • Problemi alla vescica e infezioni renali
  • Eccesso di radicali liberi
  • Invecchiamento precoce
  • Nausea, vomito, diarrea
  • Osteoporosi, ossa fragili e deboli, fratture, speroni ossei
  • Mal di testa, confusione, sonnolenza
  • Dolore alle articolazioni, dolori muscolari, accumulo di acido lattico.
  • Allergie, acne

Il corpo è in grado di equilibrare il pH?

Si, è possibile, ma lo fa ad un prezzo.

Il pH normale dei tessuti e fluidi del corpo umano (tranne lo stomaco) è leggermente alcalino. Il valore pH più critico è quello del sangue. Tutti gli altri organi e fluidi oscilleranno nei loro range in maniera da mantenere il sangue in valori di pH ristretti tra 7.35 e 7.45 (leggermente alcalino). Il corpo crea costantemente aggiustamenti nel pH di tessuti e fluidi per mantenere questo strettissimo range numerico del sangue. Ad esempio se il corpo diventa troppo acido, il sangue preleverà componenti alcalini dal sistema digestivo dell’intestino tenue, causando difficoltà nella digestione. Quindi il corpo può regolare da solo il pH, ma lo fa a spese di altre parti del corpo.

Inizia a conoscere il pH

Il test del pH è importante perché permette di ottenere una rappresentazione numerica del livello attuale di acidificazione del corpo. Un pH medio sano può variare da 6,75- 7,25. Il valore ottimale del pH di urine e saliva è di 7.2. Per conoscere il proprio pH vanno testate le urine e la saliva al mattino appena alzato.

Non tutti i cibi acidi si distinguono dal gusto.

Ad esempio molti pensano che il limone sia acido, viene classificato come un frutto acido, ma in realtà si trasforma in alcalino. Sebbene possa sembrare che gli agrumi abbiano un effetto acido sul corpo, l’acido citrico che contengono ha un effetto alcalino sull’organismo e trasforma l’anidride carbonica in acqua.

I principali minerali alcalinizzanti sono: calcio, ferro, magnesio, potassio e sodio. Gli alimenti ad alto contenuto di questi minerali sono considerati alcalini. La maggior parte degli alimenti contengono minerali sia acidi che alcalini. Se i minerali acidi contenuti in un alimento sono maggiori di quelli basici, possono essere considerati acidi e viceversa. Prendere il magnesio al mattino ha molti benefici, tra cui quello di alcalinizzare il corpo.

I limiti del corpo

Il corpo pone dei limiti per compensare lo squilibrio acido. Quindi l’alimentazione ha un ruolo fondamentale nella manutenzione dell’equilibrio acido-basico. Molte malattie e disturbi generici sono il risultato di un tentativo del corpo per riequilibrare l’ambiente interno.

In generale, se la dieta comprende troppi cibi acidi, come il consumo elevato di carne, cereali, latticini e zuccheri, il corpo diventa acido. Se invece consumiamo troppi cibi alcalini come succhi verdi, frutta e verdura, il corpo diventerà alcalino.

Cibi acidificanti e alcalinizzanti

E’ importante rendersi conto che il modo in cui il corpo risponde a vari alimenti ingeriti dipende dal tipo di pH dominante. Se è a prevalenza ossidativa, frutta e verdura lo faranno diventare più acido, mentre le proteine lo renderanno più alcalino. Se invece tende verso un sistema nervoso autonomo (ANS) le proteine causeranno acidità mentre frutta e verdura lo renderanno basico.

acqua bottiglia

Come migliorare la tua alcalinità

  1. Controlla regolarmente il pH. Puoi leggere come fare nell’articolo Come testare il pH del tuo corpo e farlo andare ai livelli ottimali
  1. Bevi molta acqua (possibilmente alcalina). Un medico che conosco mi ha detto che dando acqua alcalina ai suoi pazienti ha accelerato notevolmente i tempi di guarigione.
  1. Non mescolare troppi cibi insieme, e cerca di non assumere proteine e carboidrati nello stesso pasto.
  1. Assumi degli integratori di minerali alcalini come il magnesio oppure integratori specifici.
  1. Cercare di non consumare cibi a base di zucchero e farina.
  1. Elimina bevande gassate e zuccherate, caffè, alcolici e fumo. Dai la preferenza a tisane ed estratti di frutta e verdura. Gli estratti delle foglie verdi sono i più alcalinizzanti.
  1. I latticini sono i cibi più acidificanti in assoluto, quindi evitali.
  1. Fai attività fisica costante ma senza esagerare.
  1. Respira profondamente. L’ossigeno ricarica di energia le cellule e alcalinizza, ma la nostra respirazione quotidiana è corta e breve. E’ possibile migliorare la respirazione eseguendo delle tecniche, per approfondire leggi 5 tecniche di respirazione che cambieranno la tua vita e Come fare la respirazione yogica completa che guarisce.
  1. Prediligi molta frutta e verdura fresche e aggiungi una insalata verde ad ogni tuo patto. Cerca di evitare cibi troppo trasformati e industriali.

Quello che mangi fa la differenza e appena comincerai a sentirti meglio la tua energia aumenterà e apprezzerai i frutti dei tuoi sforzi.

Non vi è alcun dubbio sul fatto che gli alimenti abbiano un impatto diretto sulla tua salute generale. Ann Wigmore, la fondatrice del rinomato Hippocrates Health Institute afferma che “L’alimentazione può essere la più potente medicina, o la forma più lenta di veleno”.

PH-filo Misurazione, Carta Reattiva - 100 Pezzi
Cartine per misurare il ph – Cartine Tornasole

Voto medio su 14 recensioni: Da non perdere

La dieta pH
Misurate il vostro pH per la salute ortomolecolare del corpo, della mente e dell’anima

Voto medio su 5 recensioni: Buono

Ph Balance - Alcalinizzante
Concentrato alcalino utile per elevare il pH dell’acqua potabile

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Riferimenti
– The Acid-Alkaline Diet for Optimum Health by Christopher Vassey N.D.
– Alkalize or Die by Theodore A. Baroody, N.D., D.C., Ph.D.
– Seifter JL. Acid-base disorders. In: Goldman L, Schafer AI, eds. Goldman’s Cecil Medicine. 24th ed. Philadelphia, Pa: Elsevier Saunders; 2011:chap 120.<
– The Alkaline Diet: Is There Evidence That an Alkaline pH Diet Benefits Health?
– Diet, evolution and aging–the pathophysiologic effects of the post-agricultural inversion of the potassium-to-sodium and base-to-chloride ratios in the human diet.
– Minerals and Disease; Journal of Orthomolecular Medicine Vol. 10, No. 3 & 4, 1995; Joseph D. Campbell

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

4 Commenti su questo post

  1. Bella descrizione da mettere in atto

  2. elena says:

    ciao, spiegheresti il concetto di ph dominante, non ho capito come si fa a stabilire leggendo il ph quali cibi ci faranno tandere verso un polo o l’altro del ph.
    elena

  3. Carlo says:

    Anche bere un bicchiere di acqua al giorno con un poco di bicarbonato di sodio aiuta a mantenere il giusto Ph

    • FALSO …. FALSO …. FALSO …. oltretutto fa male x il suo residuo di sale …… ma passiamo al FALSO …… L’ho ripetuto +++ volte, ma pare ke le persione giokino a SUICIDARSI …… > … tutto ciò ke ingurgiti passa dallo stomaco, solo l’effetto dinamico lo assorbela bocca ed il primo tratto interno.. !! quando arriva allo stomaco avviene 1 reazione importante di bilanciamento del ..pH …. e se il pH del sangue arterioso DEVE essere 7,44 devi ingurgitare, ma non basta, 1 elemento istantaneo e x lunghissima durata di .. 13,9 ….. sveglia… lo stomaco ha 1 pH ke va da …0,5 > …. 1,5 …. il tuo bicarbona si converte e compensa andando in FRANTUMI …. LA VUOI CAPIRE …. ??? NON DATE INFO SBAGLIATISSIME & FUORVIANTI addirittura pericolose … !!!!!! …………. basta già la KEMIO …. vedi mednat.org … disinformazione.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline