3 seri motivi per non utilizzare più lo smartphone di notte

1 Commento

smartphone notte

Se sei come la maggior parte delle persone, passi un pò di tempo durante la notte fissando lo smartphone prima di dormire. Viene considerato perfettamente sicuro e normale, ma sempre più ricerche mostrano che non è per nulla salutare al nostro corpo.

Come ho trattato in diversi articoli la radiazione dei telefoni cellulari è un problema comune per cui consiglio sempre di usare il vivavoce o l’auricolare dato che durante la conversazione le radiazioni attraversano il cranio danneggiando il DNA.  Tuttavia questa non è l’unica cosa di cui dovremmo essere preoccupati.

La “luce blu” prodotta dallo schermo degli smartphone è stata collegata ad alcuni problemi di salute piuttosto gravi.

La luce blu fa parte dello spettro completo della luce, il che significa che siamo esposti a questa frequenza luminosa anche dal sole ogni giorno. Tuttavia, l’esposizione notturna a questa luce, che viene emessa ad alti livelli dagli smartphone, tablet, laptop e altri schermi LED, può essere dannosa alla nostra vista. Si sopprime anche la produzione di melatonina, impedendo così di avere un sonno profondo riposante.

L’uso notturno dello smartphone è stato collegato ai seguenti 3 problemi di salute

#1 Danni agli occhi

E’ stato dimostrato che l’esposizione alla “luce blu” di notte può causare danni alla retina e degenerazione maculare. La degenerazione maculare è la perdita della visione centrale ovvero la capacità di vedere quello che hai proprio davanti.

degenerazione maculare

Lo sviluppo della cataratta può anche essere collegato ad esposizione alla luce blu. I medici stanno incontrando problemi di cataratta anche nei giovani di 35 anni, le stesse che normalmente colpiscono a 75 anni, e sono arrivati alla conclusione che la radice del problema è proprio l’uso dello smartphone, ma ovviamente bisogna ancora ricercare.

#2 Perdita del sonno

La “luce blu” inibisce i neuroni del sonno e ne stimola altri a produrre nell’ipotalamo le orexine, le proteine che ci tengono svegli, bloccando inoltre il rilascio notturno di melatonina, ormone dall’effetto soporifero. Questi fattori riducono la sonnolenza ed aumentano invece l’agitazione, interferendo così con il nostro normale sonno. Il risultato è che il nostro orologio interno di sonno-veglia viene danneggiato sbilanciando il nostro ciclo circadiano ed impedendoci di avere un sonno riposante, provocando disturbi di salute che includono:

  • Malattie cardiache e altri problemi cardiovascolari
  • Rallentamento dei nostri tempi di risposta
  • Non riuscire a ricordare bene
  • Depressione
  • Invecchiamento della pelle
  • Aumento di peso

#3 Rischio di cancro più elevato

E’ stato dimostrato che la “luce blu” favorisce notevolmente l’insorgere del cancro. Infatti la melatonina è una sostanza usata dal corpo per combattere le cellule cancerogene. Se viene a mancare questo ormone anticancro allora la malattia può proliferare ed attecchire più facilmente. E’ stato osservato che i rischi maggiori sono il cancro della mammella e della prostata.

COME RIMEDIARE

In sostanza, la melatonina aiuta il corpo a combattere il cancro e la “luce blu” diminuisce questa produzione. Una perturbazione di una volta, non sarebbe un problema serio, ma quando diventa un’abitudine quella di usare il tablet o lo smartphone la sera prima di andare a letto, allora è un rischio che diventa sempre più grave col tempo.

#1 Non usare lo smartphone, tablet o pc oltre le 23.00 o comunque massimo un’ora prima di andare a letto.

#2 Usa il filtro notturno. Esistono delle applicazioni per smartphone, tablet e pc che filtrano appositamente la luce blu. Puoi trovare tutti i link per scaricarle nell’articolo Installa Questo Programma Per Non Danneggiare La Pineale. Alcuni smartphone hanno questa funzione incorporata. Ad esempio la nuova versione software iOS (iphone e ipad) ha integrata la possibilità di impostare il filtro della luce blu. Questa sorprendente applicazione rimuove la “luce blu” in modo da non avere questi danni.

E’ semplice rimediare e tenere alta la nostra salute così da avere una grande energia fisica e mentale per dedicarci alle nostre attività con successo.

Melatonina Zinco-Selenio
Melatonina elisir di giovinezza e benessere

Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

La Chiave della Vita
Con la Melatonina l’inversione dell’invecchiamento nella Ghiandola Pineale
Melatonina
I neurotrasmettitori prodotti dalla ghiandola pineale consentono l’incontro con Dio?

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

eBook - L’orologio della Vita
Rigenerare il tuo corpo e la tua mente per prevenire l’invecchiamento

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. f.lux and problem solved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline