L’intestino è la chiave della salute. E’ un dato di fatto riconosciuto fin dagli albori della scienza medica e oggi sempre di più si sta cominciando a riconoscere che ciò che scegliamo di mangiare decide il nostro benessere o malessere, insieme al nostro stato emotivo. Sistema immunitario, sistema nervoso enterico, sistema digerente, ormoni del benessere, sistema di scarico e assimilazione hanno in comune un luogo: l’intestino.

La medicina cinese ritiene che l’intestino crasso riflette la nostra capacità di lasciare andare i dispiaceri e all’attaccamento che mostriamo nelle relazioni e nella vita. Quindi se tratteniamo, se non siamo in grado di lasciare andare, allora questo influirà negativamente sul colon.

Si possono scegliere molti percorsi diversi per lavorare sul colon, qui ho elencato 7 metodi e 3 step molto potenti per lavorare sull’intestino che ho provato. Le modalità d’uso dei vari prodotti sono riportate sulla confezione oppure consultare uno specialista per una terapia personalizzata.

STEP 1

L’alimentazione è essenziale per depurare il colon, considerato che sono proprio i resti del cibo che mangiamo che ci passano attraverso.

⇒ Evitare di aggiungere sale e di consumare cibi salati

⇒ Non mangiare latticini

⇒ Ridurre carne, pesce e uova

⇒ Eliminare zucchero e dolcificanti

⇒ Eliminare caffè, alcol e fumo

⇒ Consuma zenzero e curcuma, ma in dosi moderate come tisane o per insaporire i tuoi piatti

⇒ Si possono consumare in abbondanza verdure a foglia verde sia crude che cotte

⇒ Consuma cibi ricchi di potassio come patate, patate dolci, spinaci, bietole, fagioli neri (messi precedentemente in ammollo)

⇒ Consuma alimenti curativi per il fegato come cardo mariano, carciofi, cicoria, tarassaco, rucola, bardana, radicchio

⇒ La mela, il succo di mela e l’aceto di mele sono molto indicati per depurare il fegato

⇒ Preferire una dieta leggera a base di cereali e verdure, con occasionale consumo di pesce ricco di omega 3 (alici, sardine, sgombro, salmone), uova e carne bianca di tacchino

⇒ Fare dei pasti semplici in cui non si mescolano molti ingredienti

⇒ Fare l’ultimo pasto almeno 4 ore prima di andare a letto

⇒ E’ concesso l’uso di olio extravergine di oliva, olio di cocco, olio di canapa e olio di sesamo estratti a freddo

⇒ Iniziare la mattina appena alzati con un bicchiere di acqua calda e il succo di limone e bicarbonato come spiegato nell’articolo Bicarbonato e Limone: Come preparare la bevanda alcalinizzate che rigenera le cellule

⇒ Assumere Magnesio può essere utile per favorire il processo di depurazione

⇒ Dopo acqua limone e bicarbonato aspettare 15 minuti e farsi un bel succo Breuss, ovvero il centrifugato (o estratto) secondo la ricetta del naturopata austriaco Rudolf Breuss:

  • 300 gr barbabietola
  • 100 gr carota
  • 100 gr sedano
  • 1 patata piccola
  • 30 gr ravanelli

Se non si hanno a disposizione questi ingredienti si può fare semplicemente il succo di sedano. Il Succo Breuss in alternativa si può comprare già pronto qui.

succo breuss acquista
Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

⇒ Bere 2 litri di acqua al giorno calda o massimo a temperatura ambiente, preferibilmente a stomaco vuoto o fino a 30 minuti prima dei pasti e da 2 ore dopo i pasti.

⇒ Fare un digiuno intermittente di 16 o 24 ore ogni 7 giorni

⇒ Fare ogni giorno attività fisica o una camminata a passo sostenuto di almeno 40 minuti (se un giorno non riesci puoi fare un pò di stretching a casa o praticare i 5 riti tibetani)

Queste raccomandazioni vanno seguite per 21 giorni, il tempo necessario per l’organismo di depurarsi e rigenerarsi.

STEP 2

Con questi integratori si lavora nella fase di pulizia.

SEMI DI CHIA

Si dice che i guerrieri aztechi traessero dai Semi di Chia la forza per vincere le battaglie, e che li usassero come rimedio contro le infiammazioni e le infezioni: infatti “Chia” in azteco significa “forza”. I semi di Chia possiedono la capacità di assorbire un quantitativo di acqua 9 volte superiore al loro peso: tale caratteristica li rende adatti a pulire l’intestino e anche per controllare la fame. Il seme, infatti, assorbendo l’acqua, crea un gel che raccoglie le tossine e le scorie dal nostro intestino e le incorpora nelle feci, portando benefici a chi ha problemi di stitichezza e di colon irritabile. Anche i Semi di Lino se lasciati in un po d’acqua producono una gelatina ottima come lubrificatore dell’intestino.

FIENO GRECO

Gli antichi abitanti dell’Asia e dei lidi mediterranei, pur senza saperlo, furono i primi a scoprire una sostanza antinquinante per il corpo: un’erba straordinaria chiamata Fieno Greco, nome volgare della Trigonella fenum-graecum. Queste popolazioni si erano accorte infatti che quell’erba, mangiata in un primo tempo per il suo gustoso sapore, era efficacissima per abbassare la febbre, per curare le infiammazioni gastriche o intestinali e per alleviare i dolori di ascessi, ulcere o displasie dell’utero. E’ un potente solvente del muco viscoso intestinale che impedisce l’assorbimento dei nutrienti e la proliferazione di parassiti e funghi (Candida).

ENTEROCLISMA

Il clistere o enteroclisma è un’irrigazione di acqua che serve per liberare l’ultimo tratto dell’intestino o colon da feci o gas, con l’introduzione di una cannula nel retto da cui scorre l’acqua posta in una sacca appesa ad un altezza di almeno un metro. Ne parlano ampiamente le antiche scritture sacre vediche, quelle egizie e anche il vangelo apocrifo denominato “Vangelo esseno della pace”. Secondo il grande medico americano Norman Walker è una pratica permette di guarire velocemente o istantaneamente dalla maggior parte delle patologie conosciute, le cui cause sono da ricercare proprio nella cronica costipazione del nostro apparato intestinale (da muco, tossine e incrostazioni fecali antiche, vecchie anche di anni o decenni). Esistono anche dei centri specializzati in tutta Italia che effettuano l’idrocolonterapia.

PSILLIO

La cuticola dei semi del Plantago psyllium ha la capacità di assorbire le tossine all’interno del grande intestino (dove i clisteri non possono arrivare). Essenziale per qualsiasi programma disintossicante.
Depura l’intestino rimuovendo batteri, scorie e masse fecali incrostate ammorbidendole e facilitandone l’espulsione. Proprietà prebiotiche, grazie alla capacità di favorire la crescita di una flora batterica acidofila a discapito di specie batteriche ad azione putrefattiva. Rinforza le difese immunitarie, migliora l’efficienza intestinale e previene il cancro al colon-retto. Utile nei casi di stitichezza, diarrea, colite, diverticolosi e colon irritabile. Effetto lubrificante dato dall’aumentare la morbidezza e il volume delle feci. Utile anche in un protocollo antiparassitario per far uscire i parassiti morti dall’intestino.

SALI DI EPSOM

Prodotto “antichissimo”, la epsomite (magnesio solfato) è noto anche come Sale di Epsom, sale inglese, o sale amaro, per il suo caratteristico sapore amaro. Viene utilizzato sin dai tempi remoti per la depurazione dell’organismo e, di conseguenza, dello spirito. Sono un naturale lassativo non irritante per le mucose intestinali che permette anche di disintossicare il fegato favorendo l’espulsione dei calcoli biliari.

STEP 3

Ripopolamento positivo del microbiota intestinale dopo la pulizia.

PREBIOTICI E PROBIOTICI

Dopo aver ripulito il colon, dobbiamo ricolonizzarlo con i giusti ceppi batterici. Per questo è indicata l’assunzione di probiotici e prebiotici. Sempre più studi scientifici mostrano come i batteri intestinali positivi hanno un ruolo fondamentale nella regolazione del sistema immunitario, nel prevenire la maggior parte delle malattie incluso il cancro, nel favorire il peso forma, migliorare il nostro umore e molto altro. I prebiotici sono sostanze naturali che favoriscono la crescita dei batteri intestinali positivi, mentre i probiotici sono batteri vivi che aiutano a ripopolare ed aumentare il numero dei batteri intestinali benefici.

Probiotici consigliati

probiotici donna
Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto
probiotici uomo
Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Prebiotico consigliato

 

inulina acquista

Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Buona pulizia del colon, lasciamo andare il vecchio per fare posto al nuovo 🙂

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni