I 7 poteri curativi della Lavanda

Nessun Commento

poteri lavanda

Dr. Josh Axe, chiropratico, nutrizionista, esperto di medicina naturale, autore di libri e conferenze

L’olio essenziale di lavanda è il più usato al mondo. I testi antichi riportano numerosi utilizzi medicinali e religiosi da oltre 2.500 anni. Gli Egizi lo usavano per la mummificazione e come profumo. I romani lo usavano per fare il bagno, per profumare l’aria e in cucina.

Molto probabilmente l’utilizzo più noto di tutti, è da attribuirsi all’episodio in cui Maria cosparse i piedi di Gesù con un unguento molto prezioso e li asciugò con i suoi capelli, “Maria allora, prese una libbra di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì del profumo dell’unguento.” Giovanni 12:3

Molti ricercatori sostengono che 2.000 anni fa, la lavanda veniva indicata come nardo o semplicemente nardo dal nome greco della lavanda. Questo potrebbe farci rivalutare davvero il suo potere.

Oggi, l’olio essenziale di lavanda può apportare i seguenti benefici:

  • Riduce l’ansia e lo stress emotivo
  • Guarisce ustioni e ferite
  • Migliora il sonno
  • Ridona colore al viso e riduce l’acne
  • Rallenta l’invecchiamento tramite potenti proprietà antiossidanti
  • Migliora eczema e psoriasi
  • Allevia il mal di testa

Quindi, di quale portata sono le proprietà salutari della lavanda?

La verità è che non lo sappiamo ancora. In confronto alla sua ricca storia, la scienza ha iniziato solo di recente a valutare  l’ampia gamma di proprietà benefiche che contiene l’olio essenziale di lavanda. Oggi la lavanda è uno dei più popolari oli essenziali nel mondo. Per darvi un’idea di quanto sia potente questa antica pianta, ecco i primi sette effetti benefici:

7 Benefici e Studi sull’olio essenziale di Lavanda

  1. Protezione antiossidante

Probabilmente il fattore di rischio più pericoloso e più comune per ogni malattia sono i radicali liberi (tossine, sostanze chimiche, inquinanti, ecc) indeboliscono il sistema immunitario e possono causare danni al nostro corpo.

Quindi, qual’è la soluzione?

Antiossidanti!

Come risposta naturale il corpo crea enzimi antiossidanti, soprattutto glutatione perossidasi, catalasi e superossido dismutasi (SOD) che impediscono ai radicali liberi di fare danni.

Sfortunatamente, il tuo corpo può diventare carente di antiossidanti se i radicali liberi aumentano. Purtroppo, questo oggi è un fatto comune, a causa della cattiva alimentazione e l’alta esposizione alle tossine.

Fortunatamente, le opzioni naturali abbondano, come l’olio essenziale di lavanda, che ha dimostrato di essere antiossidante.

Per esempio, i ricercatori cinesi hanno recentemente scoperto che l’olio aiuta il corpo a produrre tre degli enzimi antiossidanti più comuni ed importanti, tra cui il glutatione perossidasi, catalasi e superossido disputassi (SOD) entro 22 ore dal suo utilizzo!

Inoltre, gli scienziati hanno ottenuto risultati simili dopo appena sette giorni di inalazione dei vapori dell’olio essenziale di lavanda per 60 minuti al giorno. Hanno scoperto anche protegge le cellule dai danni che possono causare il cancro.

Come usarlo: Puoi usare un comune diffusore di oli essenziali per ottenere effetti benefici inalando l’aroma sprigionato nella stanza.

2) Trattamento del diabete

Forse la scoperta più emozionante di tutte riguarda una ricerca uscita nel 2014. Alcuni scienziati Tunisini hanno testato gli effetti dell’olio essenziale di lavanda sul metabolismo degli zuccheri nel sangue per vedere se può aiutare a curare il diabete.Durante lo studio di 15 giorni, i risultati osservati dai ricercatori erano assolutamente incredibili. In poche parole, il trattamento con olio essenziale di lavanda protegge il corpo dai seguenti sintomi del diabete:

  • Aumento della glicemia (il segno distintivo del diabete)
  • Disturbi metabolici (metabolismo dei grassi)
  • L’aumento di peso
  • Esaurimento di antiossidanti nel fegato e nei reni (uno dei motivi per cui il diabete è letale)
  • Disfunzione di fegato e reni
  • Fegato e reni: Perossidazione dei lipidi (Quando la produzione di radicali liberi è in eccesso o le difese anti-ossidanti sono deficitarie l’aggressione dei radicali liberi porta alla perossidazione dei lipidi delle membrane cellulari)

Sorprendentemente, l’attività antiossidante della lavanda è risultata essere più efficace di quella dell’acido ascorbico (vitamina C)!

Come usarlo: È possibile applicare l’olio essenziale di lavanda per via topica su zone come collo e petto (una goccia, oppure diluito con olio di mandorla) o diffonderlo nell’aria.

  1. Migliora l’umore e supporta le funzioni cerebrali.

Oltre all’innovativa ricerca sul diabete riportata sopra, il 2013 è stato l’anno della lavanda, dato che è stata messa sul piedistallo per la sua capacità unica di proteggere da danni neurologici.

Tradizionalmente, la lavanda è stata utilizzata per il trattamento dei problemi neurologici come l’emicrania, stress, ansia e depressione.

Proprio lo scorso novembre, per esempio, uno studio basato su prove concrete è stato pubblicato dall’International Journal of Psychiatry in Clinical Practice. Lo studio ha rilevato che l’assunzione di 80 mg di olio essenziale di lavanda in capsule allevia l’ansia, disturbi del sonno e depressione.

Inoltre, durante lo studio non ci sono stati effetti collaterali. Mentre sappiamo che farmaci come il Prozac hanno effetti collaterali pericolosi.

Secondo la ricerca, gli effetti benefici dell’olio essenziale di lavanda non si fermano qui, ha anche dimostrato di ridurre i sintomi e lo sviluppo dell’Alzheimer!

L’anno scorso, la rivista Phytomedicine ha pubblicato uno studio che ha evidenziato come l’inalazione dei vapori dell’olio essenziale di lavanda per 60 minuti al giorno previene lo stress ossidativo cerebrale nei ratti affetti da demenza.

Un altro studio pubblicato nel 2012 condotto su 28 donne che hanno avuto parti ad alto rischio, ha rilevato che dopo la diffusione della lavanda nelle loro case hanno avuto una riduzione significativa della depressione postpartum e disturbi d’ansia ridotti dopo un piano di trattamento di quattro settimane d’aromaterapia.

Anche nel 2012, la rivista svizzera Molecole ha pubblicato i risultati di uno studio che ha dimostrato i benefici della lavanda nel trattamento dell’ictus. Un altro studio dimostra che l’aromaterapia con l’olio essenziale di lavanda migliora l’umore, questo studio è stato condotto su persone che soffrono di disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

I risultati ottenuti dimostrano che anche solo 80 mg di olio di lavanda al giorno possono ridurre la depressione del 32,7% inoltre nelle 47 persone osservate affette da stress post-traumatico si sono drasticamente attenuati i disturbi del sonno, gli sbalzi d’umore e lo stato di salute generale.

Come usarlo: Per alleviare lo stress e migliorare il sonno, posiziona un diffusore vicino al tuo letto e lascia che gli oli si diffondano durante la notte, oppure puoi lasciarlo in soggiorno, mentre leggi o ti rilassi la sera. Inoltre, può essere strofinato per via topica dietro le orecchie per ottenere gli stessi benefici.

  1. Trattamento di ustioni e tagli

Ampiamente conosciuta per le sue proprietà antimicrobiche, la lavanda è stata spesso utilizzata nel corso della storia per prevenire varie infezioni batteriche/fungine. Infatti, sono stati condotti quasi 100 studi per dimostrarne gli effetti. Inoltre, si è scoperto che l’olio di lavanda accelera la guarigione di ustioni, tagli, graffi e ferite. Questo è dovuto alle sue proprietà antimicrobiche.

Per esempio, uno studio dimostra come la capacità antimicrobica della lavanda possa essere rafforzata quando viene miscelata con altri oli essenziali come chiodi di garofano, cannella e olio di tea tree. In particolare, un rapporto 1:1 di questi oli è risultato essere il più efficace nella lotta contro la Candida Albicans e S. Aureus , che sono entrambe le cause più comuni di molte infezioni fungine e batteriche.

Come usarlo: Per bruciature o eczemi, mescola l’olio di lavanda con olio di cocco in proporzione 1:5 favorirà una rapida guarigione.

  1. Effetti benefici sulla pelle

Molto probabilmente per via delle sue caratteristiche antimicrobiche e antiossidanti, l’olio essenziale di lavanda se mescolato con aloe o olio di cocco apporta grandi effetti benefici alla pelle.

Solo 10 gocce di olio essenziale di lavanda per circa 30 grammi scarsi di aloe vera avranno effetti lenitivi sulle scottature favorendone così la guarigione inoltre sono in grado di nutrire la pelle secca e possono essere usati anche su piccoli tagli.

La ricerca ha anche dimostrato la sua capacità di accelerare la guarigione delle afte e prevenire le reazioni allergiche!

Come usarlo: Vuoi combattere i segni dell’invecchiamento? Prova a mescolare olio di lavanda con olio essenziale di incenso e metterlo sulla pelle al mattino e subito dopo il bagno prima di coricarti. I benefici di questi due oli sono noti, riducono rughe e macchie solari.

  1. Calma il mal di testa

Milioni di persone in tutto il mondo che soffrono continuamente di tensione emicrania e mal di testa sono alla ricerca continua di nuovi metodi naturali che possano combattere questi disturbi. Secondo una nuova ricerca medica, l’olio di lavanda può essere la vera cura naturale che stanno cercando.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista European Journal of Neurology le persone alle prese con il mal di testa hanno riscontrato una significativa riduzione del dolore quando inalavano olio di lavanda per 15 minuti.

Come usarlo: Probabilmente il trattamento naturale più efficace per le emicranie consiste in una miscela che prevede l’uso di olio di lavanda con olio di menta piperita, strofina questi olii sulla parte posteriore del collo, sulle tempie e sulla parte laterale della fronte insieme all’inalazione. Solitamente bastano 2 gocce di ogni olio mischiate sul palmo della mano.

  1. Combatte l’insonnia e concilia il sonno.

Uno studio condotto su alcuni studenti universitari ha rivelato che l’uso dell’olio di lavanda ha migliorato la qualità complessiva del sonno del 60%. Questo include la durata del sonno e il tempo impiegato per addormentarsi. L’olio favorisce la quiete e riduce notevolmente i sintomi dell’insonnia.

Un altro studio pubblicato sul Journal of Alternative Complementary Medicine condotto su 5 uomini e 5 donne che soffrivano d’insonnia ha rilevato che l’olio di lavanda apportava miglioramenti immediati. Se intendi migliorare la qualità del sonno la diffusione della lavanda prima o durante il sonno può esserti d’aiuto.

Come usarlo: Puoi mettere una goccia di olio essenziale di lavanda sotto ogni pianta dei piedi, e anche sul collo, sul petto e sulle tempie. Una ottima combinazione per chi soffre d’insonnia è preparare una miscela di olio di lavanda, olio di camomilla romana e olio di magnesio, è la migliore combinazione per favorire il sonno. Puoi anche preparare un bagno rilassante con l’aggiunta di 15 gocce di olio di lavanda e 1 tazza di sali di Epsom. E’ un altro modo efficace per utilizzare l’olio di lavanda per favorire il sonno e rilassare il corpo. Per approfondire vedi Come addormentarsi profondamente con l’olio essenziale di Lavanda.

Usi domestici dell’olio essenziale di Lavanda

Profumo naturale

Vuoi un buon profumo che non contenga sostanze tossiche? L’olio di lavanda è un ottimo profumo per le donne e anche per gli uomini. Puoi strofinare l’olio puro direttamente sulla pelle, oppure diluirlo in acqua per ottenere un profumo più leggero.

Deodorante naturale

Puoi utilizzarlo anche come deodorante per la casa, ha un ottimo profumo ed è privo di sostanze tossiche. Spruzza l’olio di lavanda intorno alla tua casa in alternativa puoi anche usare il diffusore. Per creare un’atmosfera rilassante in camera da letto prima di addormentarti. Prova a spruzzare una miscela di olio di lavanda e acqua direttamente sulle tue lenzuola o sul tuo cuscino. Puoi usare lo stesso metodo nella stanza da bagno e sugli asciugamani.

Balsamo naturale per le labbra

L’olio di lavanda è eccellente per prevenire scottature, è indicato anche in caso di labbra screpolate e secche. Prova ad aggiungere un paio di gocce di olio al burro di karitè, olio di jojoba, olio/burro di cocco e spalmalo sulle labbra, è un ottima protezione solare sia per la pelle che per le labbra.

Mal di stomaco

Molte persone usano il profumo di lavanda come calmante per lo stomaco. E’ ottimo anche per combattere la nausea…

Insaporitore

Questo olio è anche un grande esaltatore di sapidità puoi usarlo nell’impasto dei muffin, nel tè, e anche come condimento per l’insalata. L’olio di lavanda è commestibile, ma ti consiglio di usarne una quantità molto piccola dal momento che il gusto è molto forte.

Olio di lavanda Effetti collaterali da considerare

Per la maggior parte delle persone, l’olio di lavanda è completamente sicuro, ma non c’è stata una sufficiente ricerca scientifica basata sulle interazioni dell’olio di lavanda con altri farmaci, o sul suo utilizzo durante la gravidanza.

Interazioni con i farmaci

Se assumi sonniferi o stabilizzatori dell’umore ti sarà utile sapere che la lavanda può aumentare l’efficacia di questi farmaci.

L’ingestione di olio di lavanda

Fino ad oggi gli studi hanno esaminato in primo luogo gli effetti dell’utilizzo di olio di lavanda a livello topico, sulla pelle o per inalazione. Non sono stati riscontrati effetti collaterali per quanto riguarda l’uso che prevede 3 gocce di olio miscelato con un altro olio e applicato direttamente sulla pelle, tuttavia, non ci sono abbastanza ricerche per quanto riguarda l’ingestione  dell’olio. La maggior parte delle persone sperimentano sintomi spiacevoli quando ingeriscono olio di lavanda, questo è dovuto al suo alto livello di antiossidanti perciò siate cauti, basta assumerne quantità minime e fate attenzione se avete un sistema digestivo sensibile.

Diffusore Aroma Vase
Il benessere degli olii essenziali e un
rilassante percorso cromatico

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

Lavanda - Olio Essenziale
La panacea: riequilibra, armonizza, calma, rinfresca e disinfetta

Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere

Saponette alla Lavanda
Con pregiato olio essenziale di Lavanda

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Studi medico-scientifici sulla Lavanda

  • Sebai H, et al. Lavender (Lavandula stoechas L.) essential oils attenuate hyperglycemia and protect against oxidative stress in alloxan-induced diab etic rats. Lipids Health Dis 2013; 12(1):189.
  • de Rapper S, et al. The In Vitro Antimicrobial Activity of Lavandula angustifolia Essential Oil in Combination with Other Aroma-Therapeutic Oils. Evid Based Complement Alternat Med 2013; 2013:852049.
  • Amorati R, et al. Antioxidant activity of essential oils. J Agric Food Chem 2013; 61(46): 10835-47.
  • Hancianu M, et al. Neuroprotective effects of inhaled lavender oil on scopolamine-induced dementia via anti-oxidative activities in rats. Phytomedicine 2013. 15; 20(5): 446-52.
  • Hichem Sebai, et al. Lavender (Lavandula stoechas L.) essential oils attenuate hyperglycemia and protect against oxidative stress in alloxan-induced diabetic rats. Lipids Health Dis 2013; 12:189.
  • Wang D, et al. Neuroprotective activity of lavender oil on transient focal cerebral ischemia in mice. Molecules 2012; 15; 17(8):9803-17.
  • Kasper S. An orally administered lavandula oil preparation (Silexan) for anxiety disorder and related conditions: an evidence based review. Int J Psychiatry Clin Pract 2013; 17 Suppl 1:15-22.
  • Conrad P, et al. The effects of clinical aromatherapy for anxiety and depression in the high risk postpartum woman – a pilot study. Complement Ther Clin Pract 2012 Aug; 18(3):164-8.
  • Uehleke B, et al. Phase II trial on the effects of Silexan in patients with neurasthenia, post-traumatic stress disorder or somatization disorder. Phytomedicine 2012; 19(8-9):665-71.
  • Altaei DT, Topical lavender oil for the treatment of recurrent aphthous ulceration. Am J Dent 2012; 25(1):39-43.
  • Kim HM, et al. Lavender oil inhibits immediate-type allergic reaction in mice and rats. J Pharm Pharmacol 1999; 51(2):221-6.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline