8 verità sul cibo da far venire i brividi!

8 Commenti

shredded-cheese-wood-pulp

Che il cibo del supermercato non sia proprio come natura vuole l’avevamo intuito, conservanti, additivi e coloranti sono ormai dappertutto. Ma quello che vediamo di seguito va oltre. Ecco gli inquietanti segreti sulla preparazione di alcuni cibi industriali consumati quotidianamente da milioni di persone in tutto il mondo.

1. HAMBURGER

Il 70% della carne utilizzata per gli hamburger industriali contiene melma rosa, inzuppata di ammoniaca. La “melma rosa” altro non è che una miscela di scarti e avanzi che un tempo venivano utilizzati per il cibo per cani.

2. POLLO

Per fare diventare rosa la carne dei polli di allevamento, viene somministrato loro arsenico!

3. Wurstel

I wurstel come la melma rosa degli hamburger, è prodotto con scarti, grassi e amido di mais.

4. MIELE

Il miele acquistato presso la grande distribuzione non contiene polline ma molti additivi.

5. YOGURT GRECO

Gli scarti industriali della sua lavorazione producono milioni di litri di siero di latte acido, che vengono scaricati nei fiumi: non solo è illegale, è anche dannoso per l’ambiente.

6. GAMBERETTI-GAMBERI

I gamberi presenti sul mercato americano sono considerati poco sicuri. L’86% dei prodotti ittici presenti sul mercato americano sono importati, ma riescono a controllare alle frontiere solo una minima parte, un carico su mille, per verificare eventuali contaminazioni. Tra i pochi carichi controllati, ben 6 su 34 contenevano contaminanti chimici!

7. MARASCHINO

le ciliege vengono “sbiancate” artificialmente per poi essere “ricolorate” di rosso.

8. FORMAGGIO GRATUGGIATO IN BUSTA

Viene aggiunta cellulosa di legno per evitare che si “appiccichi” insieme.

Questo video in inglese riassume bene tutta la questione. Insomma non so se c’è altro da aggiungere: di solito concludo dicendo “acquista prodotti locali da coltivatori e allevatori della zona, cerca il biologico, ecc..” ma credo che stavolta non serva, anche perché se segui Dionidream da un pò probabilmente stai già nutrendo il tuo tempio con quello che puoi trovare di meglio.

Vedi anche

IL 75% DEL MIELE COMPRATO AL SUPERMERCATO E’ FALSO

Tutta la Verità sulla Cotoletta di Pollo

84% dei polli del supermercato sono pieni di antibiotici!

Olio: Davvero italiano o Contraffatto? Ecco cosa puoi avere in tavola

LATTE: QUELLO CHE DEVI SAPERE E NON CONVIENE CHE TU SAPPIA

Hamburger e altri prodotti trattati con l’ammoniaca?

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

8 Commenti su questo post

  1. Orazio Bonaventura guarda

  2. Fortuna che non mangio carne, il formaggio e il miele lo prendo dalle piccole attività locali! Tié grande distribuzione industriale!

  3. Le piccole attività locali a volte quando cè una scarsa produzione annuale ci mettono lo zucchero quindi è bene conoscere personalmente gli apicoltori!!

  4. che schifo non si sa più’ che cosa si ingerisce!!!!

    • Hai ragione, a furia di vedere video e di leggere post sulla cattiva alimentazione mi sembra di vedere porcherie dappertutto e compro tutto con diffidenza, evitando tutto quello che posso (carne, wurstel, latte, pesce, biscotti, tutto il cibo industriale…). Mi rimane ben poco…per ora sopravvivo! Auguri!

  5. Riccardo says:

    Ciao Dioni e grazie per le tue preziose notizie e segnalazioni.
    Per quanto riguarda la cellulosa nel formaggio grattuggiato sapresti indicarmi la fonte della notizia?
    Un caro saluto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline