Un cucchiaio di aceto di mele al giorno per 60 giorni può far scomparire tutti questi problemi

8 Commenti

aceto di mele ogni giorno

Come ho spiegato in molti articoli l’aceto di mele è molto diverso dall’aceto di vino: quest’ultimo è ottimo per fare le pulizie in casa ma non ha niente a che vedere con il potere terapeutico dell’aceto di mele.

Probabilmente lo hai nella tua cucina e lo usi semplicemente come condimento nelle insalate, ma in verità puoi farci molto di più: è in grado di curare il singhiozzo, alleviare i sintomi del raffreddore, favorire la perdita di peso e prevenire le malattie cardiache.

Benefici dell’Aceto di mele

Ecco SOLO ALCUNI dei vantaggi che ottieni consumando un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua una volta al giorno 10 minuti prima di mangiare:

1. Aiuta a far scomparire il bruciore di stomaco e il reflusso acido

Recenti studi hanno dimostrato che il reflusso acido, diversamente dall’opinione comune, deriva da avere troppo poco acido nello stomaco. L’aceto di mele grazie all’acido acetico, acido malico e alle sue proprietà antibiotiche farà scomparire i sintomi e aiuterà a ripristinare l’equilibrio nello stomaco.

2. Promuove il colesterolo sano

Non solo l’aceto di mele riduce il colesterolo LDL e favorisce quello HDL, ma gli studi hanno dimostrato che può proteggere da eventuali danni e ossidazione alle arterie, che è il principale rischio del colesterolo alto.

3. Favorisce la perdita di peso

E’ molto potente in questo effetto, come ho descritto in dettaglio nell’articolo Perdi 2 kg a settimana con l’Aceto di Mele. L’acido malico e la pectina contenuti nell’aceto di mele aiutano a ridurre l’appetito, aumentare il metabolismo e ridurre la ritenzione idrica, una grande combinazione se stai cercando di perdere qualche chilo.

4. Riduce il desiderio di zuccheri e previene il diabete

Gli studi hanno dimostrato che l’aceto di sidro di mele ha forti proprietà anti-glicemiche che mantengono un livello di zucchero sano nel sangue rallentando l’assimilazione degli zuccheri. In questo modo si previene il diabete, i danni al pancreas e scompare il desiderio di zuccheri che ci fa mangiare un sacco di schifezze.

5. E’ un forte antiossidante

L’aceto di mele contiene molti antiossidanti, tra cui catechina, acido gallico, caffeico e acido clorogenico, che contrastando i radicali liberi mantengono il corpo giovane, ritardano l’invecchiamento e favorisce la depurazione dalle tossine. In particolare l’acido malico è in grado di rimuovere i metalli pesanti dal corpo.

6. Migliora l’assorbimento dei nutrienti

Gli acidi presenti nell’aceto di mele aumentano l’assorbimento dei minerali importanti dal cibo che si mangia. L’aggiunta di aceto come condimento per l’insalata aiuta per esempio ad assorbire più nutrienti dalle nostre verdure a foglia verde ricchissime di nutrienti ma di non facile estrazione!

7. Utile in caso di anemia

Assumere un cucchiaino di aceto di mele con l’aggiunta di miele, in un bicchiere di acqua tiepida, una volta al giorno per due mesi. Fare una pausa di due mesi e poi ripetere il ciclo.

Quale Aceto di mele acquistare

Per iniziare iniziare a utilizzare l’aceto di mele è importante scegliere quello giusto. Non acquistare un aceto di mele qualsiasi. Ricordati che la mela è il frutto più bombardato di pesticidi in assoluto come una recente analisi ha dimostrato.

Assicurati quindi di comprare aceto di mele biologico, e l’ideale è trovare quello non filtrato e non pastorizzato. Io uso il Voelkel (che si trova nei negozi biologici) oppure il Bragg (più costoso) o anche quello della Biona (difficile da trovare in Italia). Molto probabilmente vedrai come dei filamenti nella bottiglia: sono la “madre” dell’aceto ricca di enzimi e probiotici!

Quando assumere l’Aceto di mele

Diversi medici americani, come ad esempio il Dr. Axe o il Dr. Mercola, consigliano di bere tutti i giorni:

1 cucchiaio (o 2 cucchiaini) di aceto di mele in un bicchiere d’acqua, dove volendo puoi aggiungere un cucchiaino di miele

quando:

mattina a digiuno

10 minuti prima dei pasti principali

È possibile inoltre aggiungerlo alle nostre insalate o altri piatti per assicurarsi di incorporarlo nella nostra dieta. Se leggi i miei articoli da tempo, probabilmente lo stai già consumando, fammi sapere la tua esperienza nei commenti!

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

8 Commenti su questo post

  1. dicono il sidro di mele

  2. Eva says:

    Conosci anche i benefici dei microorganismi effettivi o fervida? Sono una panacea universale!

  3. Maria Luisa says:

    Seguo i tuoi articoli da anni sono interessantissimi, conoscere ci aiuta a vivere meglio e a correggere antiche abitudini. GRAZIE

  4. E chi ha l’acidità di stomaco alta? So che il miele si deve assumere 90 minuti prima dei pasti, altrimenti fanno salire l’acidità

  5. Lilli says:

    Scusa ma per chi ha ernia iatale/cardias incompetente con conseguente reflusso gastroesofgeo? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close