acne

L’acne è una condizione che affligge milioni di adulti e bambini e l’85% degli adolescenti. E’ importante conoscere questa dieta e trattamenti naturali dato che la maggior parte delle persone o ci convivono oppure si rivolgono a  prodotti chimici che hanno effetti collaterali o che non funzionano affatto.

Cause

La causa esteriore principale dell’acne è l’occlusione dei pori che porta a un eccesso di batteri e lieviti sulla pelle. Questo fenomeno può essere scatenato da diversi fattori:

  • Infiammazioni
  • Fluttuazioni ormonali (pubertà, mestruazioni)
  • Stress ovvero eccesso di cortisolo (ansie, preoccupazioni, sfinimento delle ghiandole surrenali)
  • Intolleranze alimentari (glutine, latticini, lieviti sono i cibi allergenici più a rischio)
  • Intossicazione (specialmente eccesso di mercurio dovuto per esempio alle amalgami dentali o largo consumo di tonno/pesce spada)

La buona notizia è che esistono 5 trattamenti naturali che funzionano in abbinamento a strategie dietetiche che possono aiutarti ad eliminare l’acne come si deve. I rimedi naturali, infatti, non possono determinare una guarigione netta dell’acne se si segue un regime alimentare sbilanciato.

Migliori alimenti per una dieta contro l’acne

Qui di seguito ci sono i principali alimenti che riducono l’infiammazione e incrementano la flora batterica intestinale, che è il modo migliore per curare l’acne.

Alimenti ricchi di probiotici. Verdure fermentate, kefir d’acqua, kombucha, miso aiutano ad eliminare lieviti e batteri cattivi che portano alla formazione dell’acne.

Alimenti ricchi di zinco.  Semi di zucca germogliati, semi di lino, semi di chia e semi di canapa contengono molto zinco, che stimola il sistema immunitario e cura i problemi intestinali.

Alimenti ricchi di vitamina A. Tarassaco, carote, uova e fegato contengono molta vitamina A che mantiene  la pelle in salute.

Alimenti ricchi di fibre. La fibra è contenuta naturalmente nella verdura, frutta, frutta secca e semi, e aiuta a pulire il colon e promuove la crescita della flora batterica intestinale che agisce attivamente nell’eliminare l’acne.

Acqua. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno lontano dai pasti stimola la purificazione dell’organismo.

Alimenti da evitare per combattere l’acne

Alimenti ricchi di zucchero e carboidrati raffinati. Consumare zucchero e prodotti a base di farine raffinate nutre i lieviti e la candida, aumentando l’acne. Scegli invece i cereali integrali.

Glutine. I cereali contenenti glutine (orzo, farro, segale, avena, grano) possono favorire l’infiammazione all’intestino che ha un’effetto immediato sulla nostra pelle. I cereali senza glutine sono riso, miglio, grano saraceno, quinoa, mais (no OGM) e amaranto.

Cioccolata. E’ ricca di composti che possono determinare acne, quindi va eliminata fino a quando l’acne è scomparso. Dopodiché può essere reintrodotta in piccolissime dosi, però di qualità fondente almeno il 60% cacao.

Alimenti fritti e da fast-food. Contengono un numero di ingredienti che causano infiammazioni come oli idrogenati, sodio, prodotti chimici, aromi e zucchero.

Oli idrogenati. Provocano pelle oleosa e sono una delle principali cause di acne.  Si possono  trovare in alimenti come la pizza e il cibo confezionato, che contiene olio di soia, di mais, di canola e olio vegetale

Latticini. Causano infiammazione dell’intestino e della pelle.

Salumi. Rendono la pelle oleosa a causa dei loro grassi e sono ricchi di additivi che vengono espulsi dai fori della pelle stimolando l’acne.

Metodo Ruffini per far scomparire l’acne in breve tempo

Il metodo Ruffini consiste nell’applicazione di ipoclorito di sodio (NaOCl)  a uso topico per la cura di patologie di pelle e mucose. Il metodo è molto veloce per far scomparire l’acne nel giro di pochi giorni. La sua efficacia si basa sul fatto che è in grado di agisce contro cinque classi di agenti patogeni:

  • virus
  • batteri
  • funghi
  • protozoi
  • parassiti

E’ stato ideato dal Dr. Gilberto Ruffini e viene usato per trattare oltre cento disturbi di pelle e mucose spesso insidiosi e resistenti alle cure tradizionali. Oltre all’acne è utile ad esempio anche per dermatiti, micosi di pelle e unghie, papilloma virus, herpes labiale, fuoco di Sant’Antonio, piede diabetico, infezioni di Mrsa e afte.

Metodo Ruffini per l’acne. Applicare ipoclorito di sodio al 12% sulla zona da trattare con un batuffolo di cotone. Lasciare agire per 40 secondi. Poi risciacquare. Ripetere a giorni alterni per una settimana.

ipoclorito di sodio ruffini acquista

Ipoclorito di sodio al 14-15% con ipoclorimetro per diluirlo con acqua e raggiungere così la percentuale del 12%. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

6 dei rimedi naturali per l’acne

#1 Probiotici.  I probiotici incrementano il sistema immunitario e uccidono lieviti e batteri cattivi. Si consiglia di acquistare probiotici che contengono il bifidus.

#2  Zinco. Lo zinco promuove la funzione immunitaria e riduce la produzione di DHT per migliorare la salute della pelle.

#3  Omega 3. L’omega 3 riduce l’infiammazione e supporta l’equilibrio ormonale.

#4 Tea Tree Oil. Applicare l’olio essenziale di tea tree sulle macchie al mattino e alla sera; questo olio ha proprietà antibatteriche e antifungine.

#5  Vitex (Agnocasto). Questo integratore regola gli ormoni e può ridurre la formazione dell’acne nelle donne. Inoltre, per l’equilibrio ormonale si può tenere in considerazione anche l’olio di enotera e di borragine.

#6 Bardana. E’ uno dei rimedi naturali più veloci ed efficaci per il trattamento dell’acne. La bardana è definita un “endocosmetico” perché favorisce la corretta fisiologia della cute grazie all’unicità dei suoi componenti ed è indicata contro molteplici affezioni dermatologiche, specialmente per i problemi di pelle grassa, acneica, asfittica.

Crema naturale per l’acne

Preparare un trattamento naturale per il viso miscelando insieme

  • 5 gocce di tea tree oil
  • 1 cucchiaio di miele bio

Applicare, lasciare agire per 10 minuti e poi risciacquare.

Queste sono le cure migliori per l’acne che si sono dimostrate essere efficaci per più e più volte. Se riuscirete a seguire questo piano sarete sicuri di vedere i risultati. In più, se avete lottato contro l’acne per molto tempo potreste avere delle cicatrici ed esistono rimedi naturali anche per quelle.

Maschera all’argilla per l’acne

L’argilla applicata sulla pelle come maschera è in grado di assorbire il sebo, i batteri, i grassi e varie tossine e agenti irritanti dalla pelle e possono favorire l’insorgenza dell’acne, senza esercitare nessuna frizione. L’argilla verde è la più indicata contro l’acne: ha numerose proprietà antiinfiammatorie, cicatrizzanti e depura la pelle in profondità. L’unico contro è che tende a seccare la pelle se usata spesso, pertanto chi ha già la pelle secca dovrebbe optare per l’argilla bianca che è più delicata.

Metodo. Mescolare 1 cucchiaio di argilla con 1 cucchiaio e mezzo d’acqua in una ciotolina fino a formare una crema non troppo dura né troppo liquida (aggiungere più acqua o argilla per renderla della consistenza giusta eventualmente). Applicare sulla zona da trattare e far agire 10 minuti. Risciacquare con acqua tiepida.

Trattamento naturale per la cicatrice da acne

Per curare naturalmente le cicatrici da acne fare una crema con miele grezzo, olio essenziale di lavanda, olio dell’albero del Tè e olio di incenso.

Lavate il viso, asciugate e poi applicate la crema un’ora prima di andare a letto. Poi prima di coricarvi risciacquate. Seguendo questi passi potrete vedere ottimi risultati per sbarazzarvi di qualsiasi segno dell’acne per sempre!


Copyrighted.com Registered & Protected VVTC-PUTA-ACQO-VKME

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni