Gli antichi sciamani toltechi svelano come l'uomo ha perso il suo potere

35 Commenti

sciamani toltechi campo luminoso

In Messico le civiltà precolombiane avevano un livello di coscienza e consapevolezza molto elevato, erano in contatto con la loro vera natura e vedevano chiaramente la struttura dell’universo. In tempi molto precedenti alla conquista spagnola gli sciamani Toltechi percepivano il mondo come energia. Nel loro stato di consapevolezza intensificata vedevano attraverso la vista interiore, scoprendo che l’universo e gli esseri che lo popolano sono un insieme di campi energetici. La vera natura dell’energia è pura consapevolezza e per questo la nostra energia va dove mettiamo l’attenzione: nutrire pensieri limitanti e negativi rafforza quindi tale realtà. Le nostre azioni dipendono da quanta energia abbiamo a disposizione: maggiore sarà la nostra disponibilità energetica e più forte sarà l’intensità della nostra consapevolezza, fino a giungere a spezzare la barriera della percezione limitata e ristabilire il nostro naturale collegamento con l’infinito.

Praticamente è quello che la fisica quantistica sta affermando: la separazione è un’illusione, tutto è energia che appare come ologramma, e questo tutto è unificato e intessuto dalla Coscienza.

I Toltechi affermano che tutto ciò che facciamo, pensiamo e sentiamo nella nostra vita quotidiana serve per mantenere il mondo e noi stessi in una sorta di bolla mentale, un’illusione che consuma la nostra energia impedendoci di percepire la vera natura delle cose. Tutta la nostra energia disponibile è impiegata nelle faccende quotidiane: di conseguenza è solo partendo dal mondo di ogni giorno che possiamo avviare il processo di ricanalizzazione dell’energia.

Gli antichi sciamani videro che nei bambini c’era una forte emanazione luminosa e splendente a forma di uovo. Essi sono in contatto con l’infinito e la vera natura delle cose, ma con la crescita del bambino questa luminosità diminuiva drammaticamente. Videro che questo involucro di luce era direttamente correlato alla consapevolezza dell’individuo e lo chiamarono lo Splendore della Consapevolezza. La consapevolezza non si sviluppava come sarebbe stato naturale.

Scoprirono quindi la presenza di esseri oscuri posti direttamente sullo sfondo del campo energetico umano e per questo difficilmente individuabili. Gli stregoni videro che questi esseri oscuri si cibano della lucentezza della consapevolezza di ogni individuo, riducendone sempre di più la patina luminosa. Le entità oscure sono particolari esseri inorganici, coscienti e molto evoluti e poiché si muovono saltellando o volando come spaventose ombre vampire furono chiamati los Voladores, ovvero quelli che volano.

Gli antichi sciamani lo chiamavano
Silenzio Interiore
perché è uno stato in cui la percezione
non dipende dai sensi,
ma da un’altra facoltà dell’essere umano,
la facoltà che lo rende un essere magico
che è stata depotenziata
non dall’essere umano stesso,
ma da qualche influenza estranea.

Carlos Castaneda

Il Voladores è la mente umana, è il chiacchiericcio mentale, è la lamentela, sono le emozioni negative, è rimuginare nel passato e vivere nell’attesa del futuro, è evitare il momento presente, è ogni idea e ideologia con cui ci identifichiamo, è tutto ciò che ci impedisce di percepire la nostra natura divina connessa con il tutto.

Non essere capaci di smettere di pensare
è una afflizione terribile,
ma non ce ne rendiamo conto
perché quasi tutti ne soffrono,
per cui è considerato normale.

Eckhart Tolle

Siamo esseri magici dotati di possibilità infinite condannati a brandelli di consapevolezza: i Voladores consumano regolarmente la patina luminosa (consapevolezza), che torna a crescere per sua natura, e come impeccabili giardinieri tengono l’erba rasa sempre allo stesso (misero) livello.

I predatori alimentano l’avidità, il desiderio smodato, la codardia, l’aggressività, l’importanza personale, la violenza, le emozioni forti, tutti gli eccessi, l’autocompiacimento ma anche l’autocommiserazione. Le fiamme energetiche generate da queste qualità “disarmoniche” sono il loro cibo prediletto. I Voladores non amano invece la qualità vibrazionale della consapevolezza, dell’amore puro, dell’armonia, dell’equilibrio, della pace, della sobrietà… in una parola aborriscono la qualità energetica della crescita evolutiva, e hanno ogni vantaggio nel boicottare ogni nostro incremento di coscienza.

I Voladores sono efficienti ed organizzati.
Per mantenerci obbedienti, deboli e mansueti,
si sono impegnati in una operazione
strategicamente stupenda.
Ci hanno dato la loro mente.

Vedi, la mente di un Volador non ha rivali.
Quando si propone qualcosa, non può che
concordare con sè stessa e indurti a credere
di aver fatto qualcosa di meritevole.
La mente del Volador ti dirà che qualsiasi cosa io dica
sono un mucchio di sciocchezze, e quindi essa stessa
concorderà con la sua affermazione,
“ma certo, sono sciocchezze”.

E’ così che ci sconfiggono.

Carlos Castaneda

Il film The Matrix descrive esattamente la stessa situazione: l’uomo vive in un’illusione virtuale creata da delle entità per nutrirsi della sua energia, come dei polli in delle gabbie da cui vengono depredati della consapevolezza del mondo reale. La mente è la radice di questa illusione e il pensiero ricrea costantemente il mondo illusorio così come deve essere per mantenersi tale. Il mito della caverna di Platone sosteneva la stessa cosa.

Parliamo incessantemente a noi stessi
del nostro mondo
ed è proprio grazie a questo dialogo interiore
che lo preserviamo, lo rinnoviamo
gli infondiamo vita, energia.
E’ mentre parliamo a noi stessi
che scegliamo le nostre strade,
e così ripetiamo le stesse scelte
e le stesse strade
fino al giorno della Morte,
perchè fino a quel giorno
continuiamo a ripeterci le stesse cose.

John Michael Abelar

Come inconsapevoli schiavi ci identifichiamo nei nostri predatori e riproponiamo i loro nefandi comportamenti con la natura in generale inquinando, disboscando, distruggendo e sfruttiamo noi stessi senza ritegno i nostri animali: li mungiamo, li tosiamo, prendiamo loro le uova e poi li macelliamo o li rendiamo in diversi modi sottomessi e mansueti. Li leghiamo, li mettiamo in gabbia, tagliamo loro le ali, le corna, gli artigli ed i becchi, li ammaestriamo rendendoli dipendenti e gli togliamo poco a poco l’aggressività e l’istinto naturale per la libertà.

Secondo i Toltechi,
la mente degli esseri umani
è invasa da qualcosa che la controlla,
e che dunque controlla il loro sogno personale.
La libertà che cercano i Toltechi
è quella di ritornare ad usare la mente e il corpo
in accordo con ciò che sono veramente,
di vivere la propria vita,
anziché quella che questo qualcosa
ci impone
per i suoi fini personali.

Don Miguel Ruiz

Andare oltre il pensiero, essere completamente radicati nel momento presente, per gli sciamani toltechi significa fermare il mondo illusorio e vedere le cose come sono veramente: pura energia. Oltre il chiacchiericcio della mente, nell’osservatore silenzioso, si affatica la mente del predatore in modo così insostenibile che l’installazione estranea fugge. Successivamente essa ritorna, ma indebolita. Attraverso ripetuti stati di silenzio interiore l’installazione estranea prima o poi viene sconfitta e non torna.

Tutto ciò che serve è una scelta,
una semplice decisione:
qualunque cosa accada,
non creerò più dolore per me stesso
.
Sebbene sia una scelta semplice,
è anche assai radicale.
Non compirete questa scelta
se non sarete davvero stufi di soffrire,
se non ne avrete davvero
avuto abbastanza.

Eckhart Tolle

I quattro accordi
Guida pratica alla libertà personale. Un libro di saggezza tolteca

Voto medio su 60 recensioni: Da non perdere

Una Realtà Separata
Liberare la mente per scoprire se stessi – Nuove conversazioni con don Juan

Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

35 Commenti su questo post

  1. Cristina Poi says:

    aliena rispetto a chi ?

  2. Aliena aliena siamo misti

  3. Cristina Poi says:

    credevo che gli alieni fossero stati gli Egizi, Quelli delle Piramidi…

    • ordodox says:

      no gli aliens vivono nei mari caldi. del sud.

      credimi, notte. bye.

  4. Mai affermato il comtrario..basta guardare i documentari di mauro biglino

  5. ART says:

    Ci sono diversi errori nell’articolo. La Consapevolezza non ha nessuna lucentezza, non è energia. Semmai l’energia è nella Coscienza, o nell’Aura, che è Mente. La Mente è energia, la Consapevolezza No. Ma evidentemente, qui si usa il termine “Consapevolezza” a sproposito. La Consapevolezza Pura è al di fuori della Mente. Tutto il resto è MENTE. Un involucro di luce, quindi non può essere Consapevolezza. Può essere Coscienza, energia fine, o l’Essere Etereo. Non è Consapevolezza. La Consapevolezza è ben altro.

  6. Finalmente!! un articolo sulla conoscenza TOLTECA e naturalmente Carlos Castaneda Che con i suoi libri ci ha fatto conoscere questa preziosa conoscenza disciplina ho letto il primo libro di Castaneda nel 1982 e mi sono appassionato con un trasporto tale che ho letto e riletto cercando di studiarlo tutti i suoi libri.Riguardo al silenzio interiore aggiungo che lui dice Che praticarlo ci porta a ricongiuncerci con il nostro corpo di sogno, fatto esso di energia. senza dilungarmi concludo che esso ci porta alla conoscenza diretta vera guida per ritrovare armonia ,vigore, curando le nostre storture , così sconfiggendo il voladores. Consiglio uno straordinario libro di Castaneda Intitolato L’ARTE DI SOGNARE.

  7. ” siamo tutti ” alienati “!. non siamo solo noi nell”universo !. ( io credo ). 🙂

  8. Yeah….
    Silenzio Interiore…
    Provare x credere

  9. Paola Biato says:

    el volador…

  10. quando scrivi, puoi essere più preciso? Usi “alieno” nel suo significato negativo per definire le entità oscure che operano nella mente superficiale, ma non si capisce bene dal testo perchè l’argomento non è sviscerato appieno, forse ti sei perso nelle citazioni e hai perso il filo del discorso. devi essere più preciso con argomenti così importanti, sennò diventi solo uno scribacchino e non penso sia il tuo scopo

  11. quando scrivi, puoi essere più preciso? Usi “alieno” nel suo significato negativo per definire le entità oscure che operano nella mente superficiale, ma non si capisce bene dal testo perchè l’argomento non è sviscerato appieno, forse ti sei perso nelle citazioni e hai perso il filo del discorso. devi essere più preciso con argomenti così importanti, sennò diventi solo uno scribacchino e non penso sia il tuo scopo

  12. quando scrivi, puoi essere più preciso? Usi “alieno” nel suo significato negativo per definire le entità oscure che operano nella mente superficiale, ma non si capisce bene dal testo perchè l’argomento non è sviscerato appieno, forse ti sei perso nelle citazioni e hai perso il filo del discorso. devi essere più preciso con argomenti così importanti, sennò diventi solo uno scribacchino e non penso sia il tuo scopo

  13. Lucia says:

    Interessante articolo…
    Grazie
    L.M

  14. Io invece la penso esattamente come C.G. Jung. La nostra mente è popolata dagli archetipi, cioè da tutte quelle forme e/o simboli che si manifestano in tutti i popoli di tutte le culture. Gli archetipi esistono ancor prima dell’esperienza, sono congeniti e fanno parte, quindi, del nostro istinto. In altri termini si potrebbe dire che l’inconscio collettivo è la struttura della psiche dell’intera umanità, sviluppatasi nel tempo e suddivisibile, fondamentalmente, in inferiore e superiore (concetto già ampiamente descritto da Paracelso). L’inferiore è legato alle radici arcaiche dei nostri antenati (forma animale: bassoenergetica); il superiore è invece relativo ai valori spirituali (forma divina: altoenergetica).

    • Salvo Meloni says:

      Esatto per poi andare ad esplorare ed espandersi nella conoscenza delle ultime scoperte della meccanica quantistica e le teorie dell’universo olografico che ci porta ad un livello ancora superiore dove tutto è uno e l’universo è mentale integrate poi dalle discipline e dalle leggi ermetiche ….. si aprono altri scenari …

  15. Loré Cecili says:

    Stressa esperienza Sante!
    Dal 1992! Letti e riletti tutti!

  16. Bastava andare in fabbrica…

  17. Luca says:

    Per chi volesse approfondire guardate “lo sfidante”…su youtube.

  18. Alexandre says:

    O più strano è che il ragazzo Dioni non sa come è un essere meraviglioso per insegnar tanta roba di cose così fico a noi, molte delle, essenziale per nostra sana sopravvivenza in questo malato pianeta!
    Grazie signore Dioni!

  19. Come si arriva al silenzio interiore? Io non ci riesco!

  20. Salvo Meloni ti ricorda qualcosa ?

  21. Salvo Meloni says:

    Con esercizi di “presenza” . Un giorno te lo insegno !! Poi ti suggerisco dei libri ho anche dei video di una maestro francese con isnoegnamneti orientali sciamanici.
    Video privati non commerciali

  22. Salvo Meloni says:

    Esatto …
    Credo molto in questo e nella manipolazione genetica degli annunaki. …
    Ancora attuale ..
    Nel inconscio collettivo di Jung. . per poi andare ad esplorare ed espandersi nella conoscenza delle ultime scoperte della meccanica quantistica e le teorie dell’universo olografico che ci porta ad un livello ancora superiore dove tutto è uno e l’ universo è mentale integrate poi dalle discipline e dalle leggi ermetiche ….. si aprono altri scenari …

  23. Salvo Meloni says:

    Esatto …
    Credo molto in questo e nella manipolazione genetica degli annunaki. …
    Ancora attuale ..
    Nel inconscio collettivo di Jung. . per poi andare ad esplorare ed espandersi nella conoscenza delle ultime scoperte della meccanica quantistica e le teorie dell’universo olografico che ci porta ad un livello ancora superiore dove tutto è uno e l’ universo è mentale integrate poi dalle discipline e dalle leggi ermetiche ….. si aprono altri scenari …

  24. Salvo Meloni says:

    Sai che sono arrivato dal lato apposto con il mio metodo a scoprire come uscire da questi meccanismi mentali attraverso la pulizia emozionale i conflitti e i motivi che inducono le persone a vivere in un isola limitata e non poter accedere al campo quantico, riconnettersi con universo con l’uno .

  25. la mente umana è un progetto di confinamento della mente universale operato dagli anunnaki per creare una razza schiava

  26. Grazie, molto bello e chiaro, facile da comprendere !

  27. Ste Ieu says:

    Ciao Salvo, potresti elencare qualche libro e suggerire come trovare i video?

  28. è difficile zittire la mente,ma puoi osservare i tuoi pensieri senza trattenerli,perché sé tra tieni i tuoi pensieri dai energia,è cosi viaggi nel tempo, sé li osservi ,spezzi quel collegamento emozionale che la mente cerca sempre di generare,vivendo nel qui è ora.

  29. Roberto says:

    I “voladores” corrispondono alle entità, elementali (parassiti bioplasmici) e forme pensiero (che invece saremmo noi a produrre). Ci prendono la mente infettandola, o addirittura possedendola, ma dire che ci danno la loro è forse fiorviante.

  30. Silvano says:

    Scaricate il film gratuito Lo Sfidante (http://losfidante.marenectaris.net/download/).
    Troverete quanto dice l’articolo e molto di più.

  31. julio says:

    questi voladores per chi non ci è arrivato sono i demoni o angeli caduti. certo che è difficile apprendere se si è diventati atei

  32. Gian Franco says:

    Salve di per sè è tutto vero, a parte i voladores, ed è stato scientificamente rilevato e dimostrato e la cosa importante che si può averne consapevolezza ed effettuare il recupero di sè stessi esattamente nella logica del pogetto di natura, se vuoi… puoi ovviamente se lo sai

  33. Gian Franco says:

    per chi è interessato ad approfondire l’argomento consiglio di leggere il libro Il monitor di deflessione nella psiche umana di Antonio Meneghetti, buona lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline