Approvato il Salmone Geneticamente Modificato per il consumo umano

14 Commenti

salmone geneticamente modificato

Qualche giorno fa è stata consentita la messa in commercio del salmone prodotto in laboratorio dell’azienda statunitense Aqua Bounty Technologies. Il salmone che è stato chiamato AquAdvantage, è stato inventato e brevettato 25 anni fa ma mai approvato per motivi di sicurezza alimentare e ambientale. Dopo milioni di firme raccolte in tutto il mondo da petizioni per fermare questa manovra contro-natura, la FDA ha deciso di approvare l’ingresso nel mercato di questo super-salmone, e non ci sarà nessun obbligo di etichetta.

La notizia è scioccante, soprattutto dopo tutto quello che ricercatori indipendenti hanno detto negli anni sugli organismi geneticamente modificati e di come siano dannosi per la salute umana e del pianeta.

Secondo Aqua Bounty Technologies questo salmone cresce più velocemente e consuma meno cibo. Il suo impiego consentirebbe di ridurre i costi di allevamento e aumentare la produzione, venendo incontro a una domanda sempre più crescente per il consumo di pesce in buona parte del mondo. L’approvazione è stata effettuata dalla Food and Drug Administration (FDA), l’agenzia governativa statunitense che si occupa di controllare il mercato del cibo e dei farmaci.

Secondo la FDA questo salmone è sicuro per l’uomo e consente molti benefici per l’ambiente dato che il pesce vive di meno e mangia di meno.

“Questa sfortunata, storica decisione non tiene conto della stragrande maggioranza dei consumatori, molti scienziati indipendenti, numerosi membri del Congresso e coltivatori di salmoni in tutto il mondo, che hanno espresso una forte opposizione,” ha espresso Wenonah Hauter, direttore esecutivo del gruppo di difesa dei consumatori Food and Water Watch (FWW), in una recente dichiarazione.

“La ricaduta di questa decisione avrà un enorme impatto sull’ambiente” – si lamenta Andrew Kimbrell, direttore esecutivo del CFS, in un recente comunicato stampa – “Il Centro per la sicurezza alimentare (CFS) non ha altra scelta che sporgere denuncia per fermare l’introduzione di questo contaminante pericoloso. La FDA ha trascurato la sua responsabilità di proteggere la cittadinanza.”

Non solo milioni di americani hanno espresso la loro opposizione al salmone geneticamente modificato negli ultimi anni – con nessuna conferma da parte della FDA – ma così anche almeno 40 membri del Congresso e più di 300 gruppi ambientalisti che operano a tutela dei consumatori, animali, pesca, e aziende alimentari e ristoranti.

“Il processo di revisione da parte della FDA è stato inadeguato, non ha esaminato pienamente i probabili effetti dell’introduzione del salmone, e manca un’analisi completa” – Kimbrell ha aggiunto e continua – “Questa decisione costituisce un pericoloso precedente, ha abbassato gli standard di sicurezza in questo paese.”

La FDA per ora ha imposto regole molto rigide ad Aqua Bounty per la produzione del suo salmone. L’azienda potrà utilizzare solo uno stabilimento in Canada e uno a Panama per allevare i suoi pesci, rispettando numerosi criteri legati all’isolamento degli allevamenti dal resto dell’ecosistema marino. Le vasche che contengono i salmoni AquAdvantage devono avere diverse barriere e tutti i loro scarichi devono essere filtrati, in modo che né i pesci né le loro uova possano finire accidentalmente nel mare aperto. Non sorprenderà se presto anche in Europa si valuterà l’introduzione di questo salmone geneticamente modificato e allora sarà un problema che riguarderà tutti.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

14 Commenti su questo post

  1. Smetto subito di mangiarlo

  2. Paolo Vitale says:

    Mi darò alle cicorie e bietole!

  3. Aaaaaaa…….meno male che non mangio carne né pesce

  4. Smesso anch io da un po, dove è il prb, se nessuno compera li mandiamo in fallimento

  5. Già meno male che non ne mangio

  6. Boicottiamo questi pezzi di merda!

  7. EDMONDO COSTA says:

    Stranamente nessuno ha detto né nessuno ha chiesto come sia stato il salmone GM.

  8. EDMONDO COSTA says:

    Scusate, mancava la parola “ottenuto”.

  9. lo devono mangiare loro !!!

  10. Ma se si modificassero geneticamente il cervello questi idioti?

  11. Poveri salmoni…:-(

  12. Angela Corre says:

    esperta eh? 🙂

  13. No, è che si vede proprio, sono un appassionata di documentari:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline