Attenzione, prodotti per la cura della persona con ingredienti tossici

2 Commenti

Sapevate che in diversi prodotti per la cura della persona, dagli shampoo ai bagnoschiuma, ai dentifrici, ai collutori, alle creme solari e altre lozioni, contengono diversi composti chimici dannosi per il nostro organismo? Ecco una lista degli ingredienti dannosi più utilizzati all’interno degli articoli per la cura di sé, prima dell’acquisto leggere attentamente l’etichetta: in caso di presenza di uno di questi ingredienti è preferibile cambiare prodotto.

Lista ingredienti pericolosi
Si tratta dunque di ingredienti pericolosi maggiormente usati nei prodotti per la cura della persona, in modo che ognuno possa rintracciare tali sostanze tra i propri prodotti, e quindi ridurre il loro uso o sostituirli con alternative più salutari.

Triclosan, fenolo (acido fenico o carbolico), irgasan
Di cosa si tratta: triclosano.
Rischi per la salute: sono sostanze che alterano il sistema endocrino e tiroideo; favoriscono lo sviluppo di batteri resistenti agli antibiotici; si bioaccumulano nell’organismo.
Si trovano principalmente in: sapone antibatterico, shampoo, detergente per il viso, dentifricio, deodorante.

Prefissi Ethyl, Methyl, Butyl, Propyl
Di cosa si tratta: Parabeni.
Rischi per la salute: interferenti endocrini che imitano gli estrogeni; tra gli altri problemi si potranno avere un aumento di peso e lo sviluppo di cancro al seno.
Principalmente in: lozioni e shampoo.

Nanoparticelle di ossido di zinco <100 nm
Di cosa si tratta: nanoparticelle.
Rischi per la salute: la sicurezza delle nanoparticelle non è stata ancora testata, ma sono particelle capaci di attraversare la barriera emato-encefalica, e possono penetrare nel sistema nervoso centrale. Uno studio pubblicato nel 2005 sulla rivista Environmental Science & Technology ha dimostrato che le nano-particelle di zinco sono tossiche per l’organismo umano, in particolare per le cellule dei polmoni, anche in concentrazioni minime. Altre ricerche condotte su topi da laboratorio hanno messo in luce che le nanoparticelle di argento uccidono le cellule epatiche e cerebrali.
Si trovano principalmente in: creme solari, lozioni, ma purtroppo anche in alcuni alimenti e capi d’abbigliamento.

DEHP, DHP, DBP 5, dibutilftalato
Di cosa si tratta: ftalati.
Rischi per la salute: danni allo sperma; sterilità.
Si trova principalmente in: shampoo, bagnoschiuma, deodorante, lozioni, smalto per le unghie, vernici.

4-Methylbenzylidene camphor (4-MBC), Octyl methoxycinnamate (OMC), Octyl dimethyl PABA (OD-PABA), Benzophenone-3 (Oxybenzone o BP-3), homosalat (HMS)
Di cosa si tratta: sostanze chimiche, filtri chimici e fotostabilizzatori per proteggere dal sole.
Rischi per la salute: attività estrogenica; aumento delle possibilità di rendere la pelle più facilmente penetrabile dai pesticidi.
Principalmente in: creme e protezioni solari.

Glicole polietilenico (PEG, PPG, cocoato), glicole propilenico, poliossietilene, olio minerale polyethoxyethylene
Di cosa si tratta: sottoprodotti del petrolio.
Rischi per la salute: cancerogenicità; disturbi a fegato e reni.
Principalmente in: lozioni.

Petrolato (gel di petrolio)
Di cosa si tratta: derivato del petrolio.
Rischi per la salute: cancerogeno; interferente endocrino.
Principalmente in: lozioni, creme da barba, balsami, lucidalabbra, e altri lubrificanti.

Acetato di piombo, thimerosal, Mercurius solubilis, Mercurius sublimatus, Mercurius corrosivus, cloruro mercuroso
Di cosa si tratta: piombo e mercurio.
Rischi per la salute: sono composti trovati in alta concentrazione nelle donne con tumore al seno; neurotossine.
Principalmemte in: tinte per capelli, lacrime artificiali, medicazioni per ferite.

Placenta
Di cosa si tratta: placenta, enzimi placentari, estratto di placenta.

Rischi per la salute: composti ricchi di ormoni che sconvolgono l’equilibrio ormonale dell’organismo; aumento del livello di estrogeni.
Principalmente in: balsami per pelle e capelli.

Idrochinone
Di cosa si tratta: idrochinone.
Rischi per la salute: può causare ocronosi.
Si trova soprattutto in: sbiancanti della pelle, tinture per capelli, cosmetici. In Europa l’uso di idrochinone come schiarente della pelle è vietato.

Isobutene
Di cosa si tratta: propellente a base di petrolio.
Rischi per la salute: cancerogeno.
Principalmente impiegato in: schiuma da barba, idratanti, deodoranti e rinfrescanti spray per la bocca, altri prodotti spray.

Da queste informazioni, c’è poco da meravigliarsi se il cancro e altre gravi malattie sono in aumento. Tutte queste sostanze chimiche dannose che troviamo nei prodotti di ogni giorno, assieme all’inquinamento dell’ aria e dell’acqua, hanno creato un ambiente che non è più favorevole. Controllate gli ingredienti di tutti i prodotti personali… e, se ci tenete alla salute, trovate una alternativa sicura e sbarazzatevi dei prodotti tossici.

Fonte http://www.giacinto.org/attenzione-prodotti-per-la-cura-della-persona-con-ingredienti-tossici/

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. scusate ma l’ossido di zinco non è dannoso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline