Arriva la prima superstrada ciclabile di 100 km!

2 Commenti

autostrada ciclabile

Una superstrada dove solo le biciclette sono concesse, dove si può percorrere fino a 100 km senza avere la paura del camion o delle auto e arrivare in 10 città e 4 università. Ecco il futuro sostenibile, che ama la natura e la salute.

La Germania recentemente ha aperto il primo tratto di 5 km della prima superstrada esclusivamente ciclabile che in poco tempo raggiungerà la lunghezza di 100 km. E’ una strada completamente separata che rimarrà chiusa al traffico.

Come una strada tradizionale, questa strada sarà piana, senza buche, avrà le corsie, cavalcavia e sottopassi per incroci, e persino lampioni. Tuttavia, i ciclisti non dovranno preoccuparsi di camion, smog e quant’altro. E un percorso nella natura per miglia e miglia.

L’obiettivo è quello di collegare 10 città nella parte occidentale della Germania, tra cui Duisburg, Bochum, e Hamm e quattro università, correndo in gran parte lungo binari ferroviari in disuso nella fatiscenti regione industriale della Ruhr.

Secondo uno studio dell’agenzia di sviluppo locale RVR, la nuova superstrada ciclabile fornirebbe un percorso pendolare per oltre 2 milioni di tedeschi, che potrebbe tradursi in 50.000 auto in meno sulla strada ogni giorno.

Il costo dell’intero progetto 100 km dovrebbe superare i 180 milioni di euro.

Il concetto di una superstrada ciclabile non è del tutto nuovo, soprattutto nei paesi europei bicycle-friendly. La Danimarca ha un tratto di 22 km fra Copenaghen e Albertslund e i Paesi Bassi 7 km tra la città di Breda e la città di Etten-Leur. Londra è pronta a spendere 900 milioni di € in una superstrada che collega Acton a Barking.

Ma appena sarà completata, la superstrada della Germania sarà sicuramente la più lunga esistente.

Il crescente numero di automobili sulle strade ha quasi eliminato la popolazione dei ciclisti di tutto il mondo.Questa tendenza ha aumentato non solo i livelli di inquinamento dell’aria ad un livello estremo, ma sta anche causando ingorghi del traffico che aumentano solamente lo stress.

Loading...

Anche in Italia aspettiamo un progetto simile dato che il nostro panorama, la nostra natura e il nostro clima sono tra i migliori del mondo.

Nutri il tuo benessere

Entrando a far parte della nostra newsletter sarai tra i primi a conoscere le ultime notizie, eventi e pubblicazioni.

(E' gratis!)

 

No SPAM! Non condivideremo la tua email con terze parti.

Grazie!

Iscrizione effettuata con successo

Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, è un ricercatore nel campo del benessere bioenergetico e della crescita personale. Laureato con il massimo dei voti in ingegneria, si occupa di naturopatia, geobiologia e sviluppo del potenziale umano attraverso il risveglio dell’energia vitale e della coscienza.

Leggi anche

2 Commenti su questo post

  1. giancarlo says:

    Scusa Riccardo,
    ma hai mai sentito parlare del progetto Ven.To.?
    680 km di ciclabile tra Venezia e Torino
    http://www.progetto.vento.polimi.it/tracciato.html

    Poi ci sono – progetti concretamente avviati – le ciclovie dell’acquedotto pugliese
    https://it.wikipedia.org/wiki/Ciclovia_dell%27acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nutri il tuo benessere

Ricevi la nostra newsletter periodica. E' GRATIS!

La tua privacy è al sicuro con noi.

Prenditi cura del tuo benessere

Inserisci la tua mail per ricevere i migliori contenuti su:

✓ Rimedi naturali                    

✓ Terapie innovative               

✓ Crescita personale              

E' GRATIS!

Rimani in contatto con Dionidream

✓ I migliori integratori

✓ Recensioni libri

✓ Date degli eventi

Sent!

Please check your e-mail and download FREE BETA version.

 

SHARE IT