BACCHE DI GOJI – Dall'oriente i nuovi sistemi di difesa.

3 Commenti

th

Sempre nuove scoperte sul fronte dimagrante.

Nuove bacche miracolose sembrano affermarsi come potenti integratori bruciagrassi.
E non solo.. anche quelli che allungano la vita !

LE BACCHE DI GOJI !

Cosa sono?
A cosa servono?
E perchè dovremmo utilizzarle?

COSA SONO: 

Quando si parla di Goji, ci si riferisce principalmente al frutto della pianta del Lycium barbarum, appartenente alla famiglia delle Solanacee, tra cui ritroviamo anche patate e melenzane.

Esistono diverse cultivar di bacche che provengono da altre cultivar del Lycium, come il Lycium chinense.

La differenza risiede solo nella dimensione dei frutti e nel contenuto dei loro principi nutritivi.

Lycium barbarum ( comunemente bacche di Goji) cresce spontanemanete nelle valli dell’Himalaya, Mongolia, Tibet e province della Cina e produce i cosiddetti  FRUTTI DELLA LONGEVITA’, visto che rafforzano il sistema immunitario grazie alla ricchezza di antiossidanti contenuti.

A suddette bacche è dedicato un sito : www.bacchedi goji.it, dove sono spiegate tutte le proprietà e l’origine dei frutti.

 

Bacche di Goji - 150g

 

Rielaborando le varie informazioni ricavate da questo sito si evince che storicamente, già nel 2006 a.C., lì imperatore Chen Nung, esperto di piante medicinali, ha reso celebri questi piccoli frutto rossi, facendo conoscere il loro valore e potenzialità in Estremo Oriente.

In una sua opera scrisse: “Le bacche di Goji nutrono e rinforzano il corpo donando forza e vitalità, aiutano il flusso dei liquidi corporei, calmano lo spirito, rinfrescano e rigenerano la pelle e gli occhi”.

Oggi le bacche vengono utilizzate in Cina, nella medicina tradizionale come estratti  e utilizzate per la preparazione di tè, caffè, succhi, vini e liquori o consumate in zuppe, minestre e salse.

Succo di Goji - 500 ml

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

Bacche di Goji Bio - 250 g

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

 

PROPRIETA’ E RELATIVA ESPLICAZIONE DI ESSE:

la loro composizione chimica vanta :

  • 18 amminoacidi
  • 11 minerali fondamentali e 22 in tracce
  • 6 vitamine essenziali
  • 8 polisaccaridi e 6 monosaccaridi (alcuni dei quali sono specifici di questa bacca e non sono presenti altrove)
  • 5 acidi grassi, acido linoleico e acido linolenico
  • diversi fitosteroli
  • beta-carotene, insieme ad altri 4 carotenoidi

Il test ORAC (Oxigen Radical Absorbancy Capacity) le indica come l’alimento naturale a maggior contenuto di antiossidanti in assoluto. Questa presenza straordinaria per varietà e concentrazione di sostanze le rende un alimento salutare dai molteplici benefici per l’organismo.

Pare che abbiano:

–           la più alta percentuale di antiossidanti; più delle arance. Ciò costiutusice una protezione aggiuntiva al Dna prevenendone danni e lesioni.

–          il più alto contenuto di vitamina B  di qualsiasi altro alimento.

–          15 g di bacche al giorno coprono il fabbisogno giornaliero di vit  A, B, C , aminoacidi e sali minerali.

–          oltre le vitamine, sono un concentrato di sali minerali, aminoacidi essenziali, polifenoli e polisaccaridi unici in natura, fibre, carotenoidi ed elementi come ferro, zinco, manganese ed altre sostanze bioattive. Quindi ottima influenza sul sistema immunitario.

–          Inoltre con il suo contenuto naturale in zinco, sostiene la normale produzione di testosterone, che è collegato alla produzione di sperma e alla libido.

Superfoods - Libro

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

 

–          Ha ottime proprietà protettive per la pelle in quanto  combattono  l’invecchiamento cellulare  che avviene attraverso due processi:

la produzione di radicali liberi e la glicazione. 

La glicazione è un meccanismo per il quale le molecole di zuccheri meno complessi come il glucosio o il fruttosio si legano alle proteine. Una sorta di “caramellizzazione” delle proteine del derma causata dal glucosio.

 

 

Quindi il processo comporta il legame del glucosio a proteine e lipidi del circolo ematico.

Il glucosio, poi, con una successione complessa di reazioni a catena, crea prodotti di glicazione avanzata chiamati AGEs (Advanced Glycation Endproducts).

Gli AGEs formano ponti molecolari tra le fibre proteiche, che determinano una disorganizzazione del reticolo dermico, rendendolo rigido e fragile.

Questo meccanismo fisiologico lento e irreversibile colpisce tutte le proteine dell’organismo durante il corso della vita.

Come gli altri processi fisiologici, se non controllato e protratto nel tempo attacca molecole di organi e tessuti periferici.

La glicazione può essere attivata come conseguenza di un cattivo metabolismo del glucosio e dei lipidi, causato spesso da un’alimentazione sregolata ed eccessiva.

– Inoltre sono molto sazianti, spengono rapidamente la fame più di tutti gli altri alimenti. Questo effetto è ricollegabile al basso indice glicemico del frutto.
Quindi Il Goji è un alimento adatto a chi debba tenere sotto controllo (a livelli normali) la propria glicemia.

Il glucosio ha un valore pari a 100, nella scala glicemica.

Gli alimenti con un valore che supera 60 sono considerati “ad alto indice glicemico”, mentre quelli con un valore da 40 in giù sono considerati “a basso indice glicemico” (Se soffri di iperglicemia chiedi al tuo medico se puoi utilizzare il Goji in forma di bacche e succo, lui verificherà quello che ti ho indicato ora).

Le bacche di Goji hanno valore 28 sulla scala IG dell’indice glicemico (la mela 38, l’arancia 42, il melone 65 e il cocomero 72). Ecco svelato -come indicato prima- perchè le bacche di Goji danno un senso di sazietà.
Proprio perchè gli alimenti che hanno un elevato indice glicemico tendono a creare rapidamente un picco di glicemia che altrettanto rapidamente scende e come conseguenza delle sua discesa innesca nuovamente la sensazione di fame.

Puoi evitare questi sbalzi glicemici durante le fasce orarie tra un pasto e l’altro mangiando un pò di bacche di Goji, oppure bere un pò di corposo succo di Goji, e vedrai come questi riescono efficacemente a saziarti ! (oltre ad alimentare il tuo benessere).

–          nelle bacche di Goji è presente anche il Germanio, un particolare minerale, che è considerato un grande alleato nella lotta contro il cancro.

Goji - Libro

Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

 

Controindicazioni

 

Gli organismi competenti in materia riguardo al Goji, nonostante i canoni molto restrittivi per proteggere la nostra salute, lo promuovono a pieni voti!

1. Il Ministero della Salute Italiano in relazione al decreto legislativo 21 maggio 2004, n. 169, nell’allegata lista degli estratti vegetali impiegabili, indica il Goji (Lycium Barbarum L.) come integratore ″antiossidante″.

2. Il Goji è risultato sostanza di sicuro impiego, come ingrediente alimentare, da parte della Commissione Europea sulla sicurezza alimentare (clicca qui per verificare personalmente).

Uno dei dati da segnalare è il seguente:

Un ricercatore che ha curato una ricerca pubblicata in una rivista specialistica (Planta Med. 2010 Jan;76(1):7-19. Epub 2009 Oct 20)  ha evidenziato il suo personale consiglio di evitare prudenzialmente l’associazione fra il Goji e il farmaco Walfarin per via del suo contenuto in composti cumarinici, i quali ha ipotizzato possano ricevere dal Goji un potenziamento del loro effetto anticoagulante.

Un altro consiglio è il seguente: 

Per chi possiede organi trapiantati, si presume sia sconsigliato l’uso del Goji, perchè il suo effetto di sostegno dell’attività immunitaria potrebbe contrastare con chi debba fare uso di farmaci antirigetto (immunosoppressori). 

Quindi se si assume questo farmaco, come anche se ci si trova in una condizione clinica particolare consultare il  medico prima di assumere il Goji o qualunque altro integratore.

 

Ovviamente per avere il massimo dell’effetto salutistico bisogna associare il Goji ad uno stile di vita sano, che includa una sana alimentazione, attività fisica 2-3 volte alla settimana, evitando gli agenti che intossicano l’organismo e in ultimo, ma non per importanza, l’equilibrio della propria interiorità, che probabilmente rappresenta la sfida più stimolante per una vita intera.

Fonte:  http://www.succodigoji.it/goji-benefici-storia-curiosita/

 Dott.ssa Valeria Crea

 

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

3 Commenti su questo post

  1. Enzo says:

    Gli effetti collaterali purtroppo sono molti di più.
    Dico purtroppo perchè è capitato a molti di esserci cascati con tutte le scarpe, anche dopo aver speso cifre considerevoli: http://www.salute-e-benessere.org/nutrizione/bacche-di-goji-approfondimento-scientifico-su-benefici-e-controindicazioni/

  2. Federica71 says:

    sono iperteso e io le uso per regolarizzare la pressione!
    Fantastiche io non uso più il Ramipril ma mi monitorizzo lo stesso 2 volte a settimana e in ogni caso sto bene! E’ naturale che bisogna associare una dieta povera di sodio e io inoltre sono vegetariano.

    A mio avviso bisogna sempre prestare attenzione con tutto ciò con cui si abusa anche dell’acqua! Io ne prendo 20 grammi al giorno e mi danno benefici e salute.

    Ho preso le Goji Biologiche con il gruppo di acquisto su http://www.viverezen.org/ordini-bacche-di-goji dove le trovo quasi a metà prezzo del mercato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close