Bambino Autistico riesce a parlare dopo solo 2 giorni di Olio di Cannabis

28 Commenti

Kalel e i suoi genitori

Dopo solo 2 giorni di trattamento con olio di cannabis Kalel Santiago, un bambino di 9 anni autistico che non aveva mai parlato prima riesce a dialogare correttamente!

Sebbene Kalel Santiago di Porto Rico ha solo 9 anni, ha già attraversato molte difficoltà. A soli 10 mesi, gli è stato diagnosticato una rara neuroblastoma tumore infantile, e ha trascorso più di due anni sottoposto a trattamenti di chirurgia, chemioterapia e radioterapia. Poi è arrivata la diagnosi successiva: un grave autismo non verbale.

Mentre era in ospedale, abbiamo notato che non parlava e aveva qualche comportamento che non era chiaro, come sbattere le mani, e camminare in punta di piedi“, dice suo padre, Abiel Gomez Santiago a Yahoo.com. “Ma abbiamo aspettato fino all’età di 3 anni, quando il cancro è scomparso, per cercare di indagare la questione dell’autismo“.

Lui e sua moglie Gladys, genitori anche di due ragazzi più grandi, ora 18 e 20 anni- hanno fatto un corso accelerato per educare se stessi sull’autismo. Hanno provato varie scuole e terapie, e alla fine hanno trovato notevole successo con una scuola di surf-therapy vicino alla loro casa.

Poi, attraverso un evento di raccolta fondi ad aprile sono riusciti ad ottenere una un trattamento che avrebbe cambiato rapidamente le loro vite: l’olio di cannabis ricco di CBD che aveva dimostrato alleviare notevolmente i sintomi sia dell’epilessia che dell’autismo.

Hanno ricevuto la piccola bottiglia di olio di cannabis spray e hanno iniziato a somministrarlo a loro figlio due volte al giorno, come indicato in etichetta, per via orale. I risultati sono stati sorprendenti: Kalel ha iniziato a parlare – in soli due giorni.

Ci ha sorpreso a scuola dicendo le vocali, AEIOU. Era la prima volta in assoluto “, afferma il padre. “Non puoi immaginare l’emozione che abbiamo avuto, ascoltare la voce di Kalel per la prima volta. È stato fantastico. Il maestro lo ha registrato e inviato a me e mia moglie e ci ha detto bene, l’unica cosa diversa che abbiamo fatto è che sta usando il CBD.” Poco dopo Kalel ha iniziato a utilizzare le consonanti per collegare i suoi suoni, e aggiunge: “Ha detto, ‘Amo mi mama’, [Traduzione: ‘io amo la mia mamma’]. Non so come ringraziare per aver ottenuto questo olio.

La storia di Kalel è solo un altro elemento di prova dei tanti che si accumulano a sostegno dell’olio di cannabis ad uso terapeutico.

Puoi acquistare l’olio di cannabis ricco di CBD terapeutico qui.

Canapa - Olio vegetale puro
100% Olio vegetale biologico puro

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Per approfondire

[catlist name=cannabis]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

28 Commenti su questo post

  1. Al secondo giorno: Mamma, ANCORA!!!!

  2. emanuela says:

    sono felicissima per i suoi genitori e sopratutto per lui ancora una volta i buon senso ha prevalso la natura ci regala tutto cio’ di cui abbiamo bisogno ringraziamo il cielo per questo naturalmente mi piacerebbe saperne di più

  3. Elena Marchi says:

    Voglio le prove scientifiche!!

  4. non ti bastano tutte le testimonianze a favore

  5. Sissi Si Fa Sol??!!

  6. Vi prendete i peggio medicinali che vi distruggono fegato reni e stomaco vi sta bene. Ci sono questi metodi che non hanno effetti collaterali e vi accanite. Provate e non rompete il cazzo, altrimenti continuate ad intossicarvi di medicine.

  7. Allora ho un amico premio nobel :DDDDDDDD

  8. dove lo si compra tale olio??

  9. Si io ci credo….ho seguito giusto una settimana fa una conferenza interessantissima sulla canapa indiana….s’è parlato della cura dei tumori con testimonianze dirette e della cura di altre innumerevoli patologie….
    Vorrei sapere anch’io dove trovarlo….considerando che in molti stati la cannabis nn è legale

  10. Anonimo says:

    Fatemi sapere qualcosa su quest’olio , comunque mi rimane difficile crederci!

  11. E cmq….aggiungo….la cannabis nn è legale perché gli effetti positivi sono molteplici….quindi troppo scomoda…..la fanno passare x una droga pericolosa quando in realtà di pericoloso nn ha nulla….anzi…le sigarette invece sono legali nonostante creino dipendenza e provochino il cancro….
    Se la matematica nn è un opinione i conti nn tornano….

  12. Sarò come San Tommaso, ma faccio fatica a crederci!!!

  13. Proviamo con l olio di eroina. ..secondo me fa miracoli@!!

  14. sicuramente la canapa è molto meno nociva del tabacco ..alcool..ecc.che sono droghe legalizzate.x ucciderci lentamente…

    • Shanti says:

      scusa…..stiamo parlando di olio di canapa, cioè un estratto di una pianta. Comunque è più nociva l’ignoranza che le “droghe”…….anche dal papavero si ottengono droghe….ma in realtà è un semplice fiore.

  15. Il segreto è nel nome del bambino, Kalel!! 🙂 (alla faccia quanti scettici, mi associo al commento di Antonio)

  16. Malia Manu Camusi

  17. ….e pensare che c’è chi ci crede…

  18. roberto says:

    Per gli scettici,La realtà che si nasconde sotto la proibizione di questa pianta è qualcosa di assolutamente impressionante e sconvolgente, con una portata storica che condiziona in modo determinante la vita quotidiana di tutti noi. Compreso coloro che non hanno mai nemmeno visto uno spinello da vicino.
    Guardatevi questo doc. e se volete ne riparliamo dopo…..pura vida!!

  19. salvatore says:

    Come posso procurare l’olio di cannabis spay ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline