I 15 benefici della Moxibustione – La terapia del calore

2 Commenti

moxibustione

La moxibustione è un trattamento indolore, estremamente piacevole e rilassante. Il calore generato durante la terapia attiva la circolazione dell’energia vitale (conosciuta come qi) in ogni parte del corpo attraverso i meridiani energetici.

Secondo la medicina tradizionale cinese, tutti i problemi di salute mentale e fisica sono una conseguenza dei blocchi del flusso dell’energia vitale, pertanto stimolare il qi è fondamentale per raggiungere il benessere totale.

La moxibustione è un’ottima terapia per migliorare i problemi di seguito elencati:

  1. Mal di testa
  2. Ansia
  3. Irritabilità
  4. Depressione
  5. Insonnia
  6. Diarrea
  7. Emorroidi
  8. Cistiti
  9. Dolori articolari
  10. Dolori cervicali
  11. Problemi digestivi
  12. Bronchite
  13. Vampate di calore in menopausa
  14. Oligomenorrea
  15. Feto podalico (la moxibustione stimola il feto ad assumere la posizione cefalica)

Di cosa si tratta nello specifico?

La moxibustione è una pratica millenaria della medicina tradizionale cinese che permette di curare diversi problemi con l’applicazione del calore in prossimità dei meridiani energetici.

Conosciuta anche come moxa,  il termine  ha origine dal giapponese mogusaerba che brucia”  e fu coniato da Herman Buschoff, autore del primo libro sull’argomento che trascrisse la parola magusa con moxa, data la lieve pronuncia della u nella parola giapponese.

L’erba utilizzata è l’artemisia, si coglie al solstizio d’estate, si lascia essiccare e le foglie vengono triturare in un mortaio fino a quando l’impasto diventa lanoso; con quest’ultimo infine viene modellato in forma conica o in lunghi cilindri conosciuti come sigari.

La tecnica più diffusa in Cina è quella dei sigari, che avvolti in carta di gelso, imbibiti di albume d’uovo e infine ricoperti  da un involucro di carta, una volta accesi sprigionano un fumo molto aromatico e irradiano una temperatura di 500/600 gradi. I sigari vengono poi utilizzati posizionando la brace della punta a 3 cm dal corpo e con movimenti specifici, che variano in base alla patologia, l’artemisia bruciando sprigiona sostanze terapeutiche che penetrano nel corpo attraverso i meridiani.

Il medico o terapista, dopo aver individuato i punti su cui agire, che variano a seconda dal problema da curare, decide come effettuare il trattamento. Le opzioni sono due. Il trattamento può essere fatto” in tonificazione” o “in dispersione”. Quando il punto è carente di energia è definito “in vuoto”, se invece il punto ha energia in eccesso è definito “in pieno”.

Per potenziare i benefici, la moxa, può essere combinata con l’agopuntura poiché i punti di applicazione della moxibustione sono i medesimi dell’agopuntura ed entrambi si fondano sulla stessa filosofia.

Sebbene la moxa non presenti controindicazioni specifiche, le donne in gravidanza dovrebbero consultare il proprio medico prima di sottoporsi alla terapia.

Infine la moxa non è consigliata nei seguenti casi:

  • febbre
  • ipertensione arteriosa
  • diabete
  • bambini al di sotto dei 7 anni
  • nei, psoriasi, eczemi
  • infiammazione acuta
  • iperemia

Quando a Pechino il mio medico cinese mi propose questo trattamento per l’insonnia e i dolori articolari ero scettica, dopo il primo trattamento si è rivelato però un fantastico strumento terapeutico non invasivo!

La Moxa
La terapia del calore della Medicina Cinese
Moxa
La terapia orientale con le iniezioni di fuoco
Voto medio su 2 recensioni: Buono

Copyrighted.com Registered & Protected B7JY-KOP0-GKPZ-RK8F

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Grazia Di Leo

Autore

Grazia Di Leo

Con un background in relazioni internazionali, cinque anni da Key Account in Cina, una smisurata passione per la crescita personale, la psicologia e la natura, Grazia Di Leo è fondatrice di Happiness Beyond Silence, blog dedicato all'empowerment di ragazze e donne.

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Massimo says:

    L’hanno proposta a mia moglie in gravidanza per riuscire a “girare”
    la bambina che si era messa in posizione podalica.

    • Grazia says:

      Ciao Massimo! Se tua moglie decide di sperimentare la moxa, facci sapere come va!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline