bentonite

È un’argilla curativa che purifica e cura il nostro organismo. Infatti, molte persone godono dei benefici della bentonite, assumendola internamente (in altre parole, bevendola e mangiandola), oltre ad usarla esternamente sulla pelle.

Chiamata anche argilla Montmorillonite, sta diventando di uso comune tra le persone che cercano di disintossicarsi e difendersi dalle malattie. Sebbene sia stata usata per secoli in tutto il mondo, questa argilla curativa si è recentemente guadagnata alcuni riflettori negli Stati Uniti e in Europa come prodotto di fiducia che può essere aggiunto a qualsiasi programma di disintossicazione. 

Storia della bentonite

Composta da cenere vulcanica, la più grande fonte nota di argilla bentonitica si trova a Fort Benton, nel Wyoming, dove sono presenti numerosi vulcani, quindi il nome deriva dalla città dove oggi viene prelevata gran parte di questa argilla.

L’altro nome che viene tipicamente attribuito all’argilla bentonitica, è Argilla di Montmorillonite, proviene dalla regione francese chiamata Montmorillon, dove è stata scoperta per la prima volta. Oggi viene raccolta principalmente negli Stati Uniti, in Francia e in Italia. “Bentonite” è in realtà il nome commerciale attribuiuto a questa argilla, ma la maggior parte delle persone parla di montmorillonite e bentonite in modo intercambiabile e si riferiscono allo stesso prodotto. 

La bentonite è tornata in auge come metodo di guarigione tradizionale per proteggere il corpo dalle malattie. Viene riportato che diverse culture tradizionali che vivono nelle regioni delle Ande, Africa centrale e Australia hanno consumato argille in molti modi per secoli. Poiché è un prodotto  facilmente reperibile e non richiede alcuna lavorazione, costituisce un modo popolare e conveniente di “detossificare”. 

Come funziona: 

Veniamo a contatto con una serie di tossine numerose volte al giorno, dal momento che le tossine vengono rilasciate da prodotti comuni come vernici, prodotti per la pulizia, sostanze utilizzate in casa, acqua non depurata di bassa qualità e persino pesticidi, è abbastanza comune accumulare una gamma di tossine diverse respirando i fumi che sono presenti intorno a noi, per non parlare delle tossine che riceviamo da una dieta malsana piena di alimenti trasformati di bassa qualità. Tossine provenienti da metalli pesanti come mercurio, cadmio, piombo e benzene. Questi possono essere trovati nei prodotti precedentemente menzionati, e anche in alimenti che contengono sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio o certi tipi di pesce.

La bentonite apporta benefici all’organismo aiutandolo ad espellere molte di queste tossine (quindi come parte di una disintossicazione da metalli pesanti) e può aumentare l’immunità e ridurre l’infiammazione. (1)

Oltre a essere in grado di estrarre le tossine dal corpo, l’argilla stessa ha una gamma di sostanze nutritive. È noto che la bentonite contenga minerali in abbondanza, tra cui calcio, magnesio, silice, sodio, rame, ferro e potassio. Quando viene assimilata nell’organismo, in forma di bevanda o cibo, le sue vitamine e minerali vengono assorbiti allo stesso modo di un integratore. Pertanto, alcune persone lo usano come integratore poiché l’argilla è una fonte naturale di importanti nutrienti alimentari. Questa argilla è anche benefica per il corpo perché ha la capacità di produrre una carica di natura elettrica quando viene a contatto con il liquido. Quando l’argilla tocca qualsiasi tipo di fluido (normalmente acqua), assume una carica diversa e si pensa che si leghi a tutte le tossine presenti all’interno del fluido. Mentre nel suo stato naturale, la bentonite carica negativamente le molecole, la maggior parte delle tossine e metalli pesanti hanno molecole caricate positivamente. Questo permette ai due elementi di legarsi insieme e rimanere uniti mentre avviene il processo di rimozione delle tossine. La Bentonite essenzialmente “cerca” le tossine nel corpo per legarsi ad esse naturalmente come qualsiasi sostanza che abbia uno ione mancante (che gli conferisce la sua “carica”) l’elemento con carica opposta lo renderà completo. Dopo il legame, l’argilla è quindi in grado di aiutare a rimuovere tossine, sostanze chimiche, impurità e “metalli pesanti” dall’intestino, dalla pelle e dalla bocca.

10 Benefici e usi della Bentonite

1. Pelle: per curare eczema, dermatite e psoriasi

In combinazione con l’acqua può essere applicata sulla pelle come una maschera, l’argilla è in grado di legarsi a batteri e tossine che vivono sulla superficie della pelle e all’interno dei pori per estrarre tutte le impurità. Questo aiuta a ridurre l’insorgere di inestetismi, ad alleviare il rossore e anche a combattere le reazioni allergiche dovute alle lozioni irritanti. Grazie alla speciale capacità dell’argilla di agire come un trattamento antibiotico quando applicato localmente alla pelle , l’argilla può aiutare a calmare le infezioni della pelle e accelerare il tempo di guarigione delle ferite o dell’eczema, anche quando gli antibiotici con prescrizione medica non sono stati in grado di aiutare a risolvere il problema. (234)

2. Rimuove le tossine durante un bagno caldo

Per un bagno rilassante, aggiungi una o due tazze di bentonite, l’argilla si legherà alle tossine che vengono eliminate dalla pelle, donandoti una pelle liscia, idratata e meno arrossata, mentre ti rilassi nella vasca!

3. Permette alle cellule di ricevere più ossigeno

La bentonite aiuta ad immettere ossigeno nelle cellule perché ha la capacità di estrarre l’idrogeno in eccesso, lasciando spazio all’ossigeno. Quando le cellule hanno più ossigeno, ti senti più energico e il tuo corpo può riprendersi più facilmente da malattie o duri allenamenti, compreso il recupero della tonicità muscolare.

4. Alcalinizza il corpo

Una dieta insana, acidifica il corpo. Lo zucchero, le farine bianche e gli alimenti trasformati creano acidità all’interno del nostro organismo. Senza una dieta ricca di verdure, frutta e altri cibi integrali, non potremo fare il pieno di cibi alcalinizzanti e ricchi di minerali. Questo è importante perché il tuo corpo richiede una certa quantità di minerali per funzionare. Quando quei minerali non sono presenti, questo può influire sulla tua salute. La bentonite è naturalmente ricca di minerali di cui il corpo necessita per mantenere un sano equilibrio del pH. 

5. Aumenta i probiotici

Rimuovendo tossine, sostanze chimiche e metalli pesanti dall’intestino, la bentonite aiuta a promuovere i “batteri buoni” o probiotici, che vivono nella  intestino e diminuiscono la quantità di “batteri cattivi” dannosi.

Una parete intestinale sana impedisce di sperimentare il malassorbimento di nutrienti provenienti dal nostro cibo, aumenta le difese immunitarie e favorisce anche il buon umore e le funzioni cerebrali. La ricerca ha anche dimostrato che questa argilla può legarsi a particolari tossine come le “aflatossine” che sono comuni nella dieta standard, trovate in alimenti come le arachidi e alcuni cereali.

Un afflusso di aflatossine può contribuire al danno epatico e potenzialmente anche alla comparsa di alcuni tumori. A causa degli elettroni caricati negativamente, è in grado di resistere agli acidi presenti nell’intestino e sopravvivere abbastanza a lungo da legarsi alle tossine. (5)

6. Allevia i problemi digestivi (stitichezza, IBS, nausea, ecc.)

Grazie alla sua capacità di neutralizzare i batteri intestinali e uccidere i virus, la bentonite aiuta ad alleviare molti problemi digestivi. Viene usata spesso per apportare sollievo in caso di nausea e il vomito a cui sono soggette le donne in gravidanza, è un modo sicuro per porre rimedio alla stitichezza e aiuta con l’IBS.

L’argilla bentonitica offre dei vantaggi anche i tuoi animali domestici. È sicura per il consumo domestico all’interno della propria abitazione e può alleviare la nausea e il vomito dell’animale. Puoi aggiungere la bentonite all’acqua del tuo animale domestico per ridurre i sintomi come il vomito. Mescola ¼ di tazza o meno di argilla nella loro acqua fino a quando non si dissolve; non se ne accorgeranno neanche e si sentiranno subito meglio.

7. Aumenta le difese immunitarie uccidendo batteri e virus nocivi

Uno scoperta conferma l’efficacia della bentonite nell’uccidere i batteri nocivi. In uno studio pubblicato dal Journal of Antimicrobial Chemotherapy, “i risultati indicano che specifici prodotti minerali hanno proprietà antibatteriche intrinseche e termostabili, potrebbero fornire un trattamento economico contro numerose infezioni batteriche umane.”(6)

Gran parte del sistema immunitario si trova all’interno dell’intestino, e quando la parete intestinale è compromessa, le tossine sono in grado di passare nel flusso sanguigno e causare gravi problemi. Proteggendo la parete intestinale e diminuendo la quantità di pesticidi, tossine, batteri e sostanze chimiche che potrebbero potenzialmente entrare nel sangue, il corpo è in grado di proteggersi. 

8. Migliora la salute di denti e gengive

La bocca è una delle zone più sensibili del corpo quando si tratta di pericolosi “invasori” che prendono il sopravvento, come batteri e tossine.

La bentonite si lega alle impurità presenti nel cavo orale, intorno ai denti, sulla lingua e sulle gengive e aiuta a rimuoverle prima di inghiottirle e ammalarsi. A causa delle sue proprietà antibatteriche viene utilizzata nei dentifrici naturali e si può persino mescolarla con acqua per usarla come collutorio.

9. Purifica l’acqua

La bentonite viene usata per rimuovere parte del fluoro che si trova spesso nell’acqua potabile.

In combinazione con il magnesio, l’argilla purifica l’acqua del rubinetto, il che porta ad alcune promettenti possibilità di utilizzo in futuro prossimo come metodo di depurazione delle acque diffuso ed economico. (7)

10. Utile come alternativa al borotalco per neonati

Questa argilla può essere applicata a qualsiasi area della pelle dei bambini che presenta irritazioni, rossore nello stesso modo in cui vengono utilizzate le polveri tradizionali. Inoltre, è molto delicata e pulisce in modo naturale.

Applica una piccola quantità di argilla direttamente sulla pelle e lasciala riposare per alcuni minuti prima di pulirla/sciacquarla via.

Come usare la Bentonite 

Usa 1/2 o 1 cucchiaino, una volta al giorno. Mescola l’argilla con acqua, preferibilmente in un barattolo con un coperchio dove puoi scuotere l’argilla e farla sciogliere. Quindi bevilo subito.

Se pensi di usarla solo esternamente sulla tua pelle, prova questo metodo:

Goditi i benefici della bentonite aggiungendo un quarto di tazza di argilla al tuo bagno massaggiandoti la pelle. Oppure lascia che l’argilla si dissolva nell’acqua e immergila per tutto il tempo che desideri, quindi risciacqua bene la pelle con acqua pulita.

Prova a fare i risciacqui con l’argilla e un po’ di acqua da 30 secondi a 1 minuto, in modo analogo al collutorio. Quindi sputa l’argilla e sciacqua la bocca con acqua pulita.

Prova a creare una maschera per il viso applicando l’argilla direttamente sulla pelle, soprattutto nei punti in cui si presentano imperfezioni, punti rossi, irritazioni o cicatrici. Lascia asciugare la bentonite (in genere occorrono circa 20 minuti) e poi risciacqua con acqua tiepida. Si consiglia di utilizzare la maschera di argilla uno o due volte a settimana per ottenere i migliori risultati.

Per graffi o punture di insetto, applica una quantità concentrata di argilla direttamente nell’area interessata e copri con un cerotto o una garza, quindi lascia a riposo per circa 2 ore prima di risciacquare.

Precauzioni

Alcuni prodotti a base di bentonite contengono tracce di piombo e potrebbero non essere adatti al consumo da parte di bambini e donne in gravidanza. Assicurarsi della purezza del prodotto acquistando da venditori certificati evitando di acquistarla in “bulk” su ebay.

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni