Brodo d'ossa – Il super rimedio per rinforzare le Articolazioni

37 Commenti

Brodo d'ossa

Il brodo, fatto con le ossa di animali, è un’importante fonte di nutrimento da millenni. Prima della scoperta del fuoco l’uomo frantumava le ossa di animali con acqua per creare una pasta densa ricca di minerali. Il brodo d’ossa è un rimedio tradizionale di tantissime culture per i malati e deboli ma anche per chi fortunatamente gode di ottima salute. E’ un classico trattamento popolare per raffreddori e influenza, ed è anche storicamente utilizzato per le malattie che colpiscono i tessuti connettivi come il tratto gastrointestinale, le articolazioni, la pelle, i polmoni, i muscoli e il sangue. Di seguito spiego come usarlo e perché è un super rimedio per le articolazioni.

Oggi è assai raro trovare nelle nostre tavole il brodo così come veniva preparato in tempi passati non molto lontani, basti pensare alle nostre nonne. Il brodo è caduto in disuso nella maggior parte delle famiglie di oggi, a causa dei ritmi di vita accelerati che hanno ridotto i tempi della cucina a favore di piatti e condimenti preconfezionati come i dadi da brodo (spesso ricchi di sostanze dannose come il glutammato).

PERCHE’ IL BRODO D’OSSA E’ MIRACOLOSO

Esso contiene gli ingredienti che sono nell’osso compresa la cartilagine e quindi il tessuto connettivo. Inoltre è ricco di minerali come calcio e fosforo e degli amminoacidi prolina e idrossiprolina, che agiscono in modo positivo riparando i tessuti connettivi e trattare le articolazioni interne.

La cartilagine ha goduto grande fama come integratore per l’artrosi in forma di cartilagine di squalo (molto costoso), ma con il brodo la estraiamo in casa dalle ossa (vanno bene anche quelle di pollo, non per forza di manzo). E’ stata studiata per le malattie articolari e le malattie gastrointestinali. Prudden ha trovato che la cartilagine migliora notevolmente la malattia degenerativa delle articolazioni, tra cui l’artrite reumatoide. Ha anche scoperto che migliora la sindrome dell’intestino infiammato.

La cartilagine è ricca di glucosamina e il solfato di condroitina che vengono prescritti per riabilitazioni ossee. Diversi studi mostrano come queste sostanze siano in grado di rimanere intatti dopo la digestione ed essere quindi assorbiti nel tratto intestinale andando a riparare i tessuti che ne hanno bisogno, in particolare la cartilagine. La glucosamina stimola inoltre la produzione di nuovo collagene e aiuta a riparare le articolazioni.

 

Un altro studio dimostra che il brodo d’ossa aiuta ad aumentare la densità minerale ossea.

Il brodo d’ossa è ricchissimo di collagene, una sostanza presente nelle ossa, nei tendini, nelle cartilagini e nei legamenti, e che, con il passare degli anni, va diminuendo, causando tutti i classici effetti negli anziani e adulti.

COME SI PREPARA IL BRODO D’OSSA

  • Procurati le ossa di un animale, con o senza carne e pelle (la pelle è ricca di collagene) e ben spezzettate;
  • Mettile in una pentola con acqua sufficiente a coprire le ossa con un pizzico di sale;
  • Aggiungi una spruzzata di aceto (il rapporto è di circa 4 cucchiai per 2 litri d’acqua) per facilitare il rilascio di minerali nel brodo;
  • Accendi il fuoco e porta lentamente a ebollizione e lasciare a fiamma minima giusto per mantenere una leggera bollitura;
  • Più tempo bolle più sostanze vengono estratte: i tempi consigliati sono 12-24 ore per pollo-gallina, mentre per il bovino almeno 24-48 ore. Potete spegnere la fiamma la notte e riaccenderla il giorno dopo quando siete in casa, fino a raggiungere il tempo descritto;
  • Durante la cottura, assicuratevi che ci sia sempre abbastanza acqua. E nel caso, aggiungetene. Ma se il fuoco è al minimo (come dovrebbe essere), vedrete che l’acqua evaporata sarà pochissima, e servirà aggiungerne molto poca;
  • Filtralo e lascialo raffreddare e solidificare in frigorifero. Raffreddandosi diventerà una gelatina gommosa, questo significa che è stato preparato correttamente.;
  • Può essere conservato in frigorifero per circa cinque giorni, oppure congelato per mesi;
  • Può essere consumato sia freddo che riscaldato.

QUANDO CONSUMARLO PER RIPARARE E RIGENERARE LE ARTICOLAZIONI

Va bevuto un bicchiere di brodo d’ossa caldo la mattina a digiuno, almeno 30 minuti prima della colazione. Questo trattamento va realizzato per un mese intero, ma ci si sente meglio già dopo sette giorni dall’inizio del trattamento. Quindi preparalo una volta per tutte conservandolo come spiegato sopra.

È ideale per chi soffre di mal di schiena, dolori alle articolazioni, alla colonna vertebrale o al collo. Questo rimedio aiuta a migliorare la lubrificazione delle articolazioni. Ha tantissimi altri vantaggi che tratterò in un articolo specifico. Questo è uno di quei rimedi antichi che funzionano alla grande! Un cibo-medicina, alla Ippocrate!

EFFETTO COLLATERALE: Dimenticavo, la vostra pelle ringiovanirà e sarà più elastica e morbida, e i vostri capelli saranno più forti e lucenti.

NOTA: Spesso si consiglia di acquistare la gelatina commerciale (capsule o polvere) per ottenere questi benefici, ma non avrà lo stesso effetto per due motivi: 1) La gelatina si ricava dalla pelle di animale e quindi è ricca di collagene ma non contiene cartilagine e minerali dell’osso; 2) Molto spesso contiene glutammato; 3) Viene estratta velocemente ad elevate temperature e pressioni con successive fasi di sterilizzazione e purificazione che riducono la ricchezza dei nutrienti.

Comprendere i Messaggi delle Nostre Articolazioni
Prevenire e curare tensioni e dolori scoprendo
il legame tra giunture, emozioni e comportamenti
Sanaos 100% Naturale – Ossa e Articolazioni
Antinfiammatorio naturale per il sistema osteo-articolare

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

37 Commenti su questo post

  1. Ma come vi viene in mente di pubblicare ste schifezze?!?

    • Massimo says:

      Brodo di.morte.
      Articolo che getta sangue su un sito fin qui esemplare

  2. Forse chi schifa così tanto il brodo d’ossa non è una persona che soffre di disfunzioni osee e articolazioni …..incominciate a non dormire la notte dal male, che vi fate un Tachidol ? ….

    • Perché crede realmente che bere codesto ” brodo trogloditico ” possa giovare alle sue articolazioni ed ossa ? Si documenti su tutti i giovamenti VERI che una dieta vegana apporta all’ organismo , poi ne riparliamo !

    • Sono vegetariana da anni, uso molti rimedi e sicuramente non medicine tradizionali. In India e nella medicina Ayurvedica, come in quella tibetana o peruviana, il brodo di pollo è usato come medicina ! Io lo uso poco, solo quando sto male, e funziona. Vero è quello ceh dice l’ articolo sulla cartillagine di squalo, in capsule, cioè che è meno efficace ed a me per esempio poco digeribile. Quando hai veramente male ti curi. Io mi curo con tutto fuorchè con le medicine tradizionali.. Ha male pure lei Stefania ? Se mi consiglia qualcosa di meglio per l’artrite, l’artrosi, l’osteoporosi,zero cartilagini, nervi deviati e legamenti non riconoscibili , gliene sarei grata !

    • Gentile signora Salizona ,mi spiace essere stata un po’ brusca , ma vede volevo comunicarle che l’ alimentazione corretta preserva maggiormente dalla malattia e può sicuramente anche curare . L’alimentazione vegetariana (e anche l’onnivora) è colpevole di tanti danni e il fatto di alimentarsi anche di latte e suoi derivati ,in particolar modo , danneggia proprio quelle strutture di cui lei lamenta della sofferenza. Provi a leggere alcuni libri molto interessanti a riguardo. ( The China Study di Campbell , Il Sistema di guarigione della dieta senza muco di A. Ehret ecc. Legga o veda su You tube anche materiale del prof . Franco Berrino del dott. Valdo Vaccaro ecc.) Sperando di esserle stata utile la saluto e le auguro che le arrivi subito tutta la salute che desidera

      • Massimo says:

        Credo che il terreno “scientifico” non sia quello giusto…chiunque può portare argomentazioni in qualsiasi direzione (anche se resta il dato di fatto che l’animale-uomo appartiene ai Primati, erbivori). Il piano giusto è quello etico: la sofferenza cosciente di animali a noi vicinissimi sulla scala evolutiva, quali sono i Mammiferi, allevati, trasportati e macellati in condizioni aberranti, penso che vedrà prima o poi attuata la profezia di Leonardo da Vinci… Questo è il punto, per me.

    • Salizona Sixtyfour per l’artrosi cominci a mangiare zenzero, faccia delle applicazioni locali di sale caldo quando ha dolore, assuma equiseto che rinforza denti ossa nervi muscoli ecc e invece della medicina ayurvedica provi quella cinese

    • Eliana Serra says:

      Ci sono molte altre alternative.Come arnica.sale caldo dell’Imalaia prendete a vita il magnesio naturale ( fissa il calcio nelle ossa) e molti altri ancora

  3. Rita Zerbini says:

    Scusate ma non ci credo!!,

  4. Mar Cris says:

    Come dire che se mi fa male lo stomaco,mi bevo un brodo di stomaco.ma dai là!!!oltretutto si può utilizzare un alimentazione a base vegetale,omeopatia e fitoterapia,senza arrivare a queste schifezze,che dubito oltretutto che funzionino.

  5. Siamo messi così male che farlo di carne costa troppo….

  6. I dadi da brodo e le gelatine sono fatti dalle ossa, ma per un vegano questa roba è out

  7. Msm rinforza le articolazioni, anche bromelina (ananas), olio di canapa, ecc

  8. bevetevi la pisca e fate prima….:-D

  9. Paolo says:

    Ma se invece di fare commenti stupidi, magari prima si provasse e lo si sperimentasse? Forse ci sarebbe un giudizio differente, no? Recentemente in un incontro che ho avuto con un guaritore russo, egli mi ha detto che per le mie articolazioni, farebbe molto bene uno stinco di vitello biologico cotto a lungo fino a formare una gelatina; e’ un po’ la stessa cosa di cui si sta’ parlando in questo articolo! Provare prima di giudicare!!!

  10. Cucina vegana , sempre!!!!! Non pubblicizzate quest’ orrore !

  11. Massimo says:

    Ammesso e assolutamente non concesso che faccia bene oltre che schifo, dietro c’è una storia di violenza e sofferenza che non possiamo più accettare (e tu Paolo togli l’apostrofo da “sta” se no diventa “stai”…).

  12. Questa mi sa un pò da rimedio strampalato..

  13. Boh… Non so… Brodo di ossa di cadavere… Cadavere che poi a sua volta è stato nutrito nel dolore, sofferenza, a siringoni di antibiotici, ( ecc) bevendo le peggio cose e mangiando .. l’indicibile…
    Per varie ragioni .. Che mi sembrano logiche e deduttive, come puó questa pozione produrre giovamento?

  14. Beata says:

    Io non so che beneficio pò avere bevendo brodo di carne , ma una cosa sicura che presempio io chi sono origine ungherese da mia casa era una usanza stata per sempre fare con osso e carne di tacchino o maiale fare brodo . Dopo mettevamo nel piatti la carne con brodo e facevamo raffredare finche non diventava gelatina . Si mangia periodo fine anno se ricordo bene. posso sicurare che buono se saporito bene. Non credo che serve giudicare …ogni uno libera di sciegliere fare o meno. Il mondo non arrivava dove arrivato senza progressi e senza persone chi danno da fare. Non stanno offrendo le droga stanno cercando di miglorare la vita .

  15. Mah… Se la carne animale fa male, non comprendo come le sue ossa possano far bene. Piuttosto, iniziamo con il ridurre i formaggi soprattutto quelli stagionati che acidificano maggiormente il sangue. Conseguenza di questo, la decalcificazione.

    • Massimo says:

      Condivido, anche per la millenaria condanna ad uno stato di perenne maternità di mucche, pecore e capre, i cui figli (ai quali il latte è destinato dalla natura), finiscono macellati o buttati lungo le strade a morire, come nel caso dei piccoli di bufala, per i quali stranamente non esiste un mercato da mattatoio (ricca documentazione in rete).

  16. Pedro Man says:

    99 post su 100 sono condivisibili e preziosi. Questo è una cazzata mondiale.

  17. Dionidream Che vi sta succedendo ? Avete cambiato strada ? Ora proponete l’assunzione di proteine animali ?!? E’ già il secondo articolo che secondo me è incoerente con quello che avete fatto finora, sinceramente a questo punto sto perdendo fiducia nelle vostre notizie…

  18. Dora Nicoli says:

    Ber berlo è necessario essere disperati

  19. Maria Luisa says:

    Latte, mozzarella, formaggi e carni quelli x davvero danneggiano le ossa. Io sono diventata vegana e le articolazioni compromesse mi danno sempre più tregua insieme a uno stile di vita con più movimento

  20. Oltre tutto è anche buonissimo peccato che sia un po caro

  21. flabio goracci says:

    oggi quasi tutti noi siamo arrivati fin qui dopo che prima di noi, “altri”, hanno mangiato “quello che hanno potuto”…ora la pancia è piena e si parla con estrema facilità di “cadaveri”, riferendosi al CIBO…vorrei che chi pretende rispetto per le proprie abitudini/convinzioni alimentari, ne avesse a sua volta per chi ne ha altre…se così non sarà, me ne farò una ragione

    • Massimo Radaelli says:

      Orrendo, primitivo, disgustoso!

      • flabio goracci says:

        ti commenti da solo
        forse puoi pensare che ripetere ossessivamente un pensiero possa farlo diventare l’ unico giusto…non è così
        ti ho risposto solo perchè spero tu ti renda conto che essere così offensivo può rendere te destinatario degli aggettivi con i quali insulti gli altri
        buona vita

        • Massimo Radaelli says:

          Buona vita a te e se trovi tempo passa in un macello: chissà che non ti vengano brillanti idee sul consumo di sangue ancora caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline