bulletproof coffee

Il Bulletproof Coffee identificato anche con l’acronimo BPC, nasce in maniera estremamente curiosa. Il merito da attribuire a Dave Asprey, presidente dell’Istituto di Sanità della Silicon Valley che, durante un’escursione in Tibet scoprì l’esistenza di una particolare bevanda a base di thè sapientemente miscelato col burro di yak. La marcata azione energizzante messa in atto dal particolare mix di ingredienti lo colpirono al punto di iniziare a sperimentare con l’intento di riprodurne l’effetto provato al primo assaggio.

Attraverso una vasta selezione di ingredienti quali tipologie di thè e burri tra i più vari, lo stesso Dave ebbe finalmente una vera e propria intuizione: pensò di sostituire il thè utilizzando il caffè, unito a un burro che detenesse le medesime proprietà nutrienti di quello di yak. Scelse dunque di utilizzare il cosiddetto burro grass-fed, derivato cioè da latte unicamente prodotto da animali nutriti per mezzo di sola erba.

Tuttavia questo non sembrava abbastanza allo stesso Dave: dopo un’accurata analisi delle più ricercate varietà di caffè, egli stesso fece una scoperta particolarmente importante. Spesso i chicchi di caffè, durante il processo di torrefazione, sviluppino sul guscio alcune micotossine in grado di pregiudicare le performance cognitive.

Fu così che la ricetta base del Bulletproof Coffee prese forma, impiegando caffè biologico monorigine dal Sud America cresciuto ad alta quota oltre i 1200 metri opportunamente sottoposto a lavaggio prima di procedere al processo di bassa torrefazione, questo per ridurre al massimo la presenza di micotossine.

Bulletproof Coffee: di che si tratta

Il Bulletproof Coffee è dunque una bevanda a base di caffè miscelato, meglio avvalendosi di un frullatore con burro ghee o burro chiarificato, il tutto unito a un particolare olio prodotto dal cocco, definito nello specifico olio MCT, costituito cioè da acidi grassi a media catena, e caratterizzato da un’alta concentrazione di C-8 e C-10.

Cosa rende così speciale tale bevanda, ampiamente diffusa in particolar modo negli Stati Uniti ma che a poco a poco sta prendendo rapidamente piede anche sul nostro territorio? A rendere il Bulletproof Coffee così apprezzato è fondamentalmente un solo fattore: la particolare miscela di caffè puro e monocoltura, burro e olio di coccoconsente al metabolismo di intaccare nell’immediatezza quelle che sono le riserve di grasso corporeo, portando spontaneamente i meccanismi dell’organismo ad entrare in uno stato di chetosi, bruciando in questo modo i grassi anziché gli zuccheri.

Benefici del Bulletproof Coffee

Molteplici sono i vantaggi dati dall’utilizzo e dall’assunzione del Bulletproof Coffee: primo tra tutti il relativo potere dimagrante, comprovato non solo dallo stesso Dave Asprey ma da tutti coloro che finora hanno avuto modo di sfruttarne le caratteristiche sul lungo periodo. La capacità del Bulletproof Coffee di promuovere il metabolismo dei lipidi, aiuta infatti a controllare il peso con maggiore facilità, senza tralasciare il fatto che permetta di arginare il senso di fame, favorendo altresì la concentrazione mentale.

Lo stesso Dave Asprey, il guru dell’alimentazione americano che ha reso così popolare l’idea di integrare il caffè utilizzando proprio il burro, ha tratto ispirazione dai tibetani che, proprio per prepararsi ad affrontare le scalate a oltre 6000 metri d’altitudine, sono soliti miscelare al thè il famoso burro di yak.

Punto fermo di tutte le più recenti teorie alimentari legate al Bulletproof Coffee è che sembrerebbe che proprio i grassi, per decenni banditi da ogni regime dietetico controllato, risultino significativamente meno dannosi dello zucchero così come di tutti gli alimenti estremamente raffinati o che subiscono processi di trasformazione.

Senza volersi addentrare in ambito eccessivamente scientifico, ecco il principio per il quale il caffè bulletproof risulterebbe così efficace: basandosi sull’induzione di una vera e propria alterazione metabolica, la chetosi appunto, il corpo, spinto verso un deficit di zuccheri nel sangue, verrebbe spontaneamente portato ad attingere a quelle che generalmente sono le riserve di grasso corporeo accumulate.

Secondo lo stesso principio dunque, questa particolare miscela a base di caffè puro, burro ghee e olio MCT di cocco, il quale non presenta carboidrati complessi né zuccheri raffinati, consentirebbe al metabolismo di aggredire seduta stante le medesime riserve di grasso. Il risultato?

Un calo di peso apprezzabile, sempre seguendo tuttavia un regime dietetico sano e bilanciato. Alcuni studi scientifici, inoltre, avrebbero dimostrato che la chetosi è in grado di favorire il mantenimento della memoria, contribuendo a promuovere altresì la longevità e riducendo il rischio di contrarre forme tumorali.

Bulletproof Coffee ricetta

Preparare il Bulletproof Coffee comodamente a casa propria rappresenta un’operazione piuttosto semplice pur ponendo uno svantaggio piuttosto significativo: gli elementi necessari appaiono infatti costosi e spesso difficilmente reperibili. Il caffè deve essere preferibilmente monorigine e le miscele bandite, mentre il burro dovrebbe essere proveniente unicamente da mucche alimentate a erba senza l’utilizzo di mangimi a base di cereali. Lo stesso olio MCT, oltre a essere costoso, appare sovente difficile da reperire.

Tuttavia è possibile sfruttare i benefici del Bulletproof Coffee, cercando quando necessario attraverso i numerosi negozi online che ne rendono disponibile l’acquisto.

Come procedere dunque? Ecco gli ingredienti e i quantitativi necessari alla preparazione del caffè bulletproof:

  • 1 tazza di acqua naturale;
  • 2 cucchiai e 1/2 di caffè monoarabica;
  • 1-2 cucchiai di burro grass-fed o burro ghee o ancora burro chiarificato
  • 1-2 cucchiaini di olio MCT

Procedimento

  1. Prepara 1 tazza di caffè usando l’acqua e il caffè, puoi usare la moka o la macchinetta del caffè.
  2. Una volta pronto, aggiungi 1-2 cucchiaini di olio MCT (sul dosaggio esatto puoi leggere l’articolo Olio MCT 6x più efficace dell’olio di cocco per perdere peso, prestazioni atletiche, energia, cervello, infatti se è la tua prima volta è bene iniziare con 1 cucchiaino e poi aumentare gradulamente)
  3. Aggiungi 1-2 cucchiai di ghee o burro chiarificato.
  4. Mescola tutto in un frullatore per 20-30 secondi fino a quando sembra un cappuccino schiumoso.

Controindicazioni Bulletproof Coffee

L’assunzione di Bulletproof Coffee generalmente non presenta controindicazioni anche se occorre comunque prestare particolare attenzione, questo poiché una drastica riduzione dei carboidrati deve essere effettuata solo per brevi periodi, bilanciando comunque il regime dietetico con alimenti necessari e quanto più salutari possibile.

Importante dunque evitare anche solo di valutare l’idea di assumere quantità smodate di caffè bulletproof al fine di ottenere rapidamente risultati particolarmente significativi: tale pratica potrebbe rivelarsi infatti particolarmente dannosa per l’equilibrio dell’organismo. Non si tratta in alcun modo di un sostitutivo del pasto e per risultare salutare, è necessaria una sola tazza da consumare la mattina a colazione.

Acquistare gli ingredienti per il Bulletproof Coffee

Questo sono quelli che consiglio:

acquista olio mct c8c10

Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

ghee acquista

Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

acquista caffe bulletproof-min

Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni