Cancro: Il più grande business della storia ha occultato le vere cure

25 Commenti

le-iene-malato-tumore-cliente-case-farmaceutiche

Un’ affare da milioni e milioni di dollari che ovviamente porta a riempire sempre più, le casse della medicina-farmaceutica. Loro hanno bisogno di tanto business per continuare a guadagnare, tanto quanto il malato ha “bisogno di loro per continuare a sperare. Un vero e proprio baratto che però invece di scambiare la merce con la merce scambia le vite umane col denaro.
Pensate che ogni anno vi sono 50 milioni di pazienti in più affetti da ca cro…e questo, in soldi, sta a significare do milioni di dollari spesi ogni anno per le terapie e SOLO negli Stati Uniti!

Il tradimento della medicina in nome del profitto, il business assassino delle case farmaceutiche. E a noi non è data nessuna possibilità di scelta. Al contempo non è permesso, oppure viene fortemente ostacolato, ogni tipo di ricerca e sperimentazione sulle terapie alternative. La chemioterapia continua a mietere vittime, al pari dei grandi genocidi del ventesimo secolo. [Vedi L’OMS ha classificato la chemioterapia come agente cancerogeno]

La chemioterapia è una pratica assassina che non guarisce dal cancro, ma uccide. Giungere a questa conclusione è inevitabile, se si analizzano i dati ufficiali forniti dalla ricerca e soprattutto se si pone attenzione alla storia e alla formazione del potere medico negli ultimi cento anni. [Vedi Terapia Gerson per Disintossicarsi e curare il cancro]

Medicina, psichiatria, interessi farmaceutici e conflitti mondiali si intersecano e creano le condizioni fondamentali per la creazione del sapere chemioterapico, di fronte al quale il cittadino comune non riesce e non può opporsi. La libertà di scelta terapeutica non è in alcun modo contemplata dal sistema: se praticata potrebbe incrinarlo nelle sue basi fondamentali e metterne per sempre in crisi le fondamenta economiche. [Vedi L’Uomo è un’antenna che guarisce con le giuste frequenze?]

Da qui le note persecuzioni nei confronti di chi ha fatto della ricerca di cure alternative al cancro una ragione di vita. Un esempio per tutti il dottor Hamer, colpevole – oltre che di essersi fatto uccidere un figlio da mani regali – della scoperta della causa traumatica del tumore, del conflitto psichico che ne è alla base, capace di mettere in crisi la teoria della degenerazione cellulare. [Vedi Bicarbonato e Limone: Ecco la ricetta contro il cancro]

Ma da cosa prende le mosse questo sistema contro cui non sembra possibile combattere? [Vedi Cura il cancro con i succhi di frutta]

Qual è la verità storica che si cela dietro una pratica solida e incontestabile che crediamo guarisca, mentre invece uccide? [Vedi Malata di cancro rifiuta la chemio: il giudice la costringe]

La chemioterapia

Quali frutti ha generato una medicina amministrata e controllata dall’industria farmaceutica?

«Come è nata questa strana pratica di somministrare terribili sostanze ai pazienti per guarirli? – continua Alberto Mondini –. Vogliamo sapere se la chemio è una terapia valida o no? È molto facile saperlo; basta fare quello che si fa con qualsiasi altra cosa di qualsiasi genere per sapere se è funziona o no: si osservano i risultati. […]Poiché effettive guarigioni non ne ottengono mai, definiscono guarito colui che sopravvive almeno cinque anni dal giorno della diagnosi, anche se muore cinque anni e un giorno dopo, anche se alla fine del quinto anno ha un cancro grande come una zucca che gli sta straziando il corpo. Premesso ciò: ogni 100 persone che si ammalano di cancro, 61 muoiono entro 5 anni dalla diagnosi. Le statistiche di sopravvivenza a 10 anni sono più difficili da trovare. Sembra comunque che siano attorno al 10-15%. […] A fronte di un’efficacia nulla della chemioterapia, ben testimoniata dai risultati, vi è una terribile tossicità delle sostanze usate, tanto è vero che le autorità sanitarie hanno dovuto prenderedrastici provvedimenti per salvaguardare la salute dei lavoratori addetti alla produzione e allasomministrazione di questi cosiddetti farmaci (medici, infermieri e farmacisti). [Vedi I 12 comandamenti CONTRO IL CANCRO del dott. Franco Berrino]

Ecco questo davvero interessante documentario professionale di Massimo Mazzucco che cercherà di far luce sulla questione. Buona visione.

Testi per approfondire:

Il Capovolgimento Diagnostico
La genesi delle malattie e in particolare del cancro

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

Guarire con il Metodo Gerson + DVD
Come sconfiggere il cancro e le altre malattie croniche – All’interno “Se Solo Avessimo Saputo…” IL FILM

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

25 Commenti su questo post

  1. Chiedete a Rockefeller quante industrie farmaceutiche controlla e soprattutto il suo fatturato che supera il PIL dello stato Americano. A buon intenditore…..

  2. spero che esista l’inferno per chi specula sulla salute della gente….perchè li voglio vedere bruciare x un tempo infinito……

  3. Un sospetto é lecito, dato che nessuno dei “baroni” della medicina e dei loro familiari ha di questi problemi.

  4. Limoni spremuti con bicarbonato di sodio, tutti i giorni, aloe vera sempre tutti i giorni ed il tumore non riesce a vincere

  5. Limoni spremuti con bicarbonato di sodio, tutti i giorni, aloe vera sempre tutti i giorni ed il tumore non riesce a vincere

  6. Limoni spremuti con bicarbonato di sodio, tutti i giorni, aloe vera sempre tutti i giorni ed il tumore non riesce a vincere

  7. Nella chemio viene usato il bicarbonato di sodio, ma tutti gli addetti negano l’efficacia di questo bicarbonato e gli attribuiscono altri compiti

  8. Nella chemio viene usato il bicarbonato di sodio, ma tutti gli addetti negano l’efficacia di questo bicarbonato e gli attribuiscono altri compiti

  9. Ammazza che novità!!!!

  10. andrea says:

    Mia madre, con la chemioterapia, è guarita completamente. Due miei cari amici, con la chemio e la radioterapia, sono guariti anche loro e non hanno avuto ricadute, a distanza di oltre dieci anni. Come la mettiamo?

  11. Ele Tin says:

    Grande Berrino!! Ci vorrebbero più medici come lui

  12. Sciacalli e criminali

  13. Gino Nobili è colpa anche tua lo sai?!
    Complotti fra case farmaceutiche e Mazinga…io lo so!

  14. ne morti ne sani……

  15. Un cliente! ?! …….magari….. trattato pure male……

  16. Fate un esperimento intelligente: seguite per 2 settimane i consigli del Dott. Berrino e poi se notate una differenza ne parliamo.

    In generale si mangiano troppi cibi acidi che rendono l’organismo più fragile e predisposto a patologie anche gravi.

    Vi ricordo che per gli affari la salute é una merce, più siamo malati e più il PIL aumenta. Quindi… si é un business a tutti gli effetti, lo si misura come indice positivo per il paese. Da malati si vale di più. Direi che c’é davvero poco da ridere.

  17. E non solo, è anche un cliente dei Medici che hanno fatto degli ospedali una cosa privata.

  18. Egregio Dottor Gino Nobili la mia affermazione era infatti una boutade proprio contro questo degenerare che inventa ogni tipo di subdolo complotto alla Adam Kadmon. Ma almeno lui ha stile.

  19. A me quella voce calda un po’ eccita…

  20. Alexandra says:

    Amici, vi chiedo di aggiungervi insieme a me per questa lotta: https://www.facebook.com/fosfoetanolammina/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline