canzone ridere bambini

C’è una canzone che è stata specificamente progettata per far ridere il tuo bambino. Un gruppo di scienziati britannici ha deciso di crearla e si chiama Happy Song (“Canzone felice”). Dura due minuti ed è stata composta con una particolare combinazione di suoni del mare, degli animali, di musica strumentale e ovviamente la voce di una donna, che calma sempre i bambini.

Gli scienziati hanno collaborato per rispondere a una domanda che qualsiasi genitore che voglia calmare o far divertire il proprio bambino si è posto: Che tipo di musica piace ai bambini?

La collaborazione di circa 2.300 genitori è stata fondamentale insieme a Caspar Addyman, esperto di sviluppo infantile e Lauren Stewart, psicologo musicale. I due ricercatori  hanno chiesto ai genitori di selezionare i suoni che hanno fatto ridere i loro bambini, come ad esempio starnuti, versi di animali o altre risate di bambini.

Gli esperti hanno poi sondato le reazioni dei bambini, ovvero i loro movimenti, le espressioni facciali, la frequenza cardiaca e le vocalizzazioni, per vedere quali delle canzoni generavano uno stato d’animo allegro e positivo. Le risposte sono state mediate e hanno portato a selezionare alcuni suoni specifici fino al test finale sui bambini.

I risultati sono stati che la musica “perfetta” deve essere in chiave maggiore, semplice e ripetitiva e avere una vasta gamma di dinamiche per mantenere il bambino sorpreso e sintonizzato.

Oltre alla Happy Song ci possono essere altre canzoni che possono contribuire a far ridere il tuo bambino. Ed è possibile proprio utilizzare le conclusioni raggiunte dal team che ha progettato questa canzone. Ad esempio, come abbiamo detto, la musica deve essere ripetitiva e prevedibile. Questo perché causa la soddisfazione di essere in grado di anticipare qualcosa che sanno che accadrà, per esempio, arriva il suono di mucca o di pulcini.

Gli scienziati spiegano anche che i bambini sono inclini ad una musica veloce che piace perché i loro cuori lavorano ad un ritmo superiore rispetto agli adulti. E’ importante anche che ci sia una voce femminile, “idealmente registrata in presenza di un bambino reale.” Precedenti studi hanno dimostrato che i bambini tendono a favorire i toni vocali che le donne spesso utilizzano con i neonati.

Oltre ad indurre la risata ed un umore positivo, la musica ha molti effetti positivi sui bambini. Ad esempio, i ricercatori dell’Università di Washington hanno dimostrato che i bambini che giocano seguendo il ritmo della musica hanno maggiori capacità cognitive.

E’ stato anche dimostrato che i bambini di nove mesi sottoposti a varie sessioni di musica sono in grado di identificare i diversi modelli di melodia e cantare la canzone. Permette quindi di accelerare il processo di apprendimento. Inoltre, negli ultimi decenni è stato osservato che la musica promuove lo sviluppo del cervello e aiuta a stimolare le abilità che consentono di apprendere.

La musica aiuta anche a migliorare la concentrazione e la creatività, così come complemento sviluppo psicomotorio, e quando si inizia a camminare fornisce maggior senso di equilibrio e un movimento più armonico.

I testi delle canzoni, in particolare, hanno un effetto positivo sullo sviluppo del linguaggio, esso promuove connessioni attive nel campo del linguaggio. Quindi sicuramente ascoltare musica e imparare le canzoni aiuterà il bambino a parlare fluentemente.

I neonati prematuri che sono spesso esposti a melodie musicali positive migliorano le loro abitudini alimentari e il progresso fisico in settori come la frequenza cardiaca e la respirazione. Queste sono solo alcune delle qualità positive che i bambini possono usufruire con la musica.

Ecco la Happy Song per far ridere il tuo bambino!

Ovviamente ogni musica ha un effetto diverso e alcune possono anche essere negative a seconda del ritmo, frequenza e melodie usate. Ad esempio in generale la musica classica come quella di Mozart o Beethoven è risultata positiva in vari a livello fisico e mentale.

La melodia in assoluto migliore per i bambini è il canto della mamma ed è per questo che in tutte le tradizioni esistono molte canzoni, filastrocche, stornelli che si sono tramandate di generazione in generazione proprio per la loro influenza positiva sui bambini.

Durante i primi due mesi di vita la musica aiuta a farli addormentare e per questo è ottimo usare una ninnananna strumentale con un tempo breve e lento simile a quello del battito cardiaco mamma. Infatti rilassa il sistema nervoso del neonato e riduce i livelli di stress.

Ecco una antica melodia nordica per far addormentare il vostro piccolo!

Abbiamo approfondito il potere della musica e del canto in questi articoli:

L’incredibile effetto che la musica e il canto hanno sul corpo, mente ed emozioni

Come usare la Musica per migliorare e sviluppare il nostro Cervello

Scienziati dimostrano che la musica stimola gli oppioidi naturali del cervello provocando molti effetti terapeutici

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni