CARE FUTURE GENERAZIONI, SCUSATECI

4 Commenti

Care future generazioni scusateci PRINCE EA

Il rapper Prince Ea ha rilasciato un video intitolato “Dear Future Generations: Sorry” che fa riflettere sulla situazione attuale sui possibili sviluppi futuri, esortando a intraprendere un’azione concreta per salvaguardare l’ambiente.

“Care generazioni future, scusate se abbiamo prestato ascolto alle persone che si sono inventate scuse per non fare niente”

“Mi dispiace se vi abbiamo lasciato questo casino di pianeta. Scusate se eravamo troppo presi dai nostri impegni personali per fare qualcosa”

Prince Ea trova le parole per chiedere scusa alle generazioni future che conosceranno un mondo diverso, dove gli alberi saranno una vera e propria rarità.

“Oggi non ci preoccupiamo di quello che sarà domani. Vi chiedo scusa se abbiamo messo i guardagni prima delle persone, l’avidità prima dei bisogni […]. E vi chiedo scusa se chiamiamo questa distruzione “progresso” “.

Guarda il bellissimo e toccante video sottotitolato in italiano.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

4 Commenti su questo post

  1. I primi movimenti giovanili, inizio anni 60 lo scrittore JACK KEROUAC, per intenderci la BEAT GENERATION, il senatore ROBERT KENNEDY, “sentitevi il suo discorso sul PIL” Questi e altri già mettevano in guardia del pericolo che si correva se le società si basavano sul profitto sconsiderato, e non sui valori umani.

  2. ho messo il video di ROBERT KENNEDY sul PIL sentitelo e ditemi se non è mille anni avanti ai nostri politici

  3. Ines Roversi says:

    spettacolo, parlava un’altra lingua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline