Come rigenerare la cartilagine ed allontanare l’infiammazione

19 Commenti

alimenti-rigenerare-cartilagine

La cartilagine agisce come un cuscino, proteggendo le ossa durante il movimento. Negli anziani e in chi pratica sport intenso, la cartilagine può iniziare a diminuire e logorarsi fino a portare ad un attrito e dolore, specialmente nelle articolazioni molto utilizzate come le ginocchia. Il medico può raccomandare antidolorifici, integratori o un intervento chirurgico in casi estremi, ma la dieta è fondamentale per aiutare a gestire la condizione e costruire la nuova cartilagine.

La cartilagine si rigenera infatti grazie ad alcuni alimenti. Un’altra affezione molto comune che colpisce la cartilagine di caviglie, ginocchia, polsi, gomiti e spalle è l’artrite: una malattia molto conosciuta oggigiorno, che colpisce la maggior parte delle persone a partire dai quarant’anni. È necessario, quindi, seguire un’alimentazione adeguata in modo che i tessuti cartilaginei si possano rigenerare rapidamente.

I cibi giusti per rigenerare la cartilagine

  • Cibi ricchi di Lisina.  La lisina è un aminoacido essenziale che il corpo non può produrre e può assimilare solo dai cibi ed è il più importante per una rapida rigenerazione della cartilagine, perché si incarica di assorbire il calcio e produrre collagene per costruire di nuovo il tessuto danneggiato, oltre a migliorare l’aspetto della pelle e la resistenza dei tendini. 12 mg (milligrammi) di lisina per ogni kg del peso corporeo è la quantità che bisogna assumere per aiutare il corpo a ricostruire più velocemente la cartilagine. I cibi che contengono più lisina sono:
    • Uova
    • Carne (manzo, pollo e tacchino)
    • Baccalà, Merluzzo, Sardine
    • Fagioli
    • Frutta secca
    • Albicocche, Pere e Mele
  • Cibi ricchi di Vitamina C. La vitamina C è una vitamina che gli esseri umani non riescono a sintetizzare (altri animali invece sì) e non serve solo a tenere alto il nostro sistema immunitario ma è anche in grado di aumentare la produzione di collagene, mantenendo così il sangue ossigenato e trasportandolo attraverso tutte le arterie in modo da fornire all’organismo tutto il necessario per risanare le ferite. Abbiamo bisogno di 75 mg giornalieri di vitamina C per combattere i problemi del corpo. Gli alimenti che contengono la maggiore quantità di vitamina C sono:
    • Rosa canina
    • Kiwi
    • Arancia e Pompelmo
    • Fragole
    • Limone
    • Verdure a foglia verde
    • Broccoli e cavolo
  • Cibi ricchi di vitamina D. La vitamina D aiuta a fissare il calcio nelle ossa ed è necessaria per un rinnovamento ottimale della cartilagine. Ricerche epidemiologiche hanno mostrato che bassi livelli di vitamina D sono associati all’artrosi delle ginocchia (gonartrosi). Anche bassi livelli delle altre vitamine liposolubili (A, E, K) sono associati ad un maggiore rischio di artrosi. Il modo migliore per assumere la vitamina D giornaliera è esporsi al sole per 15 minuti. Alcuni cibi contengono la vitamina D (ma non così tanta come quanto si assumerebbe stando all’aria aperta):
    • Pesci grassi (salmone)
    • Frutta secca
    • Uova
    • Latte non scremato (attenzione ai latticini che danno intolleranza a molte persone)
  • Glucosamina, Glicina e Prolina. Sono i più abbondanti aminoacidi presenti nel collagene e quindi sono fondamentali per la creazione di nuovo collagene e per prevenirne la diminuzione dalle ossa. Glicina, glucosamina e prolina sono abbondanti nella gelatina, una sostanza alimentare derivata da collagene animale. E’ possibile acquistare la gelatina in polvere in farmacia ma il modo più naturale di è quello di preparare il brodo d’ossa come descritto nell’articolo Brodo d’ossa: Il super rimedio per rinforzare le Articolazioni.

I cibi per evitare l’infiammazione della cartilagine

Alcuni alimenti possono creare infiammazione nel corpo, alimentando così il dolore articolare ed ostacolando la costruzione di nuovi tessuti. L’ University of Maryland Medical Center afferma che è importante evitare:

  • Carboidrati raffinati (farina bianca, riso bianco, pane bianco, zucchero e bevande zuccherate) che sottraggono minerali, acidificano e sono pro-infiammatori
  • Evitare olio di palma e ridurre i cibi fritti
  • Evitare glutine e latticini (che generano intolleranza e quindi infiammazione)
  • Evitare un consumo eccessivo di pomodoro, melanzane e peperoni

Preferisci invece:

E’ importante inoltre fare una cena leggere e fare invece colazione e pranzo più abbondanti, cercando di non mescolare troppi cibi insieme, preferendo una dieta semplice con ingredienti genuini. Aglio, cipolla e prezzemolo sono ottimi cibi antinfiammatori da usare spesso in cucina. Puoi approfondire nell’articolo Come guarire definitivamente dall'Artrite mangiando correttamente.

Lisina
Integratore alimentare a base di L-lisina
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Glucosamina 500 - 100 Capsule
Integratore alimentare a base di glucosamina
per le cartilagini articolari
Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere
Vegan D3 - 60 Compresse
A base di Vitamina D3 vegetale
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Nutri il tuo benessere

Entrando a far parte della nostra newsletter sarai tra i primi a conoscere le ultime notizie, eventi e pubblicazioni.

(E' gratis!)

 

No SPAM! Non condivideremo la tua email con terze parti.

Grazie!

Iscrizione effettuata con successo

Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, è un ricercatore nel campo del benessere bioenergetico e della crescita personale. Laureato con il massimo dei voti in ingegneria, si occupa di naturopatia, geobiologia e sviluppo del potenziale umano attraverso il risveglio dell’energia vitale e della coscienza.

Loading...
Leggi anche

19 Commenti su questo post

  1. Moreno says:

    Purtroppo sono tutti pagliativi la cartilagine non si rigenera l’unico modo é la ricostruzione in cultura poi impianto con operazione.ne soffro da 30 anni e pratico sport.

    • Maurizio Rossetto says:

      Ciao Moreno, vorrei informarti di quello che è successo a me , negli ultimi anni soffrivo di forti dolori alle ginocchia dopo le uscite in mtbk, tanto che il medico mi aveva sconsigliato di continuare x non peggiorare la situazione, ho provato molte cose anche costose con acido iauronico e altro ma senza nessun beneficio, poi ho scoperto una cosa fantastica e in pochi mesi mi è passato tutto, si tratta dell’infuso di foglie di ulivo che stò assumendo da un anno anche x altre cose…se ti interessa fammi sapere che ti dico come fare x averlo .

      • Moreno says:

        Ciao ho seguito il tuo commento e pure io soffro di dolori alle ginocchia a causa di cartilagine finita. Se cortesemente mi puoi suggerire i tuoi rimedi grazie

        • Maurizio Rossetto says:

          Ciao Moreno, la soluzione al mio problema è un integratore naturale, l’infuso di foglie di ulivo, lo sò che ti sembrerà strano ma è così, lo stò assumendo regolarmente da un anno e non pensavo mi risolvesse questo problema infatti lo prendo per regolarizzare il troppo ferro che ho nel sangue
          ” emocromatosi ” e essendo un formidabile antiossidante come preventivo contro altre patologie gravi.. se vuoi provare anche tu a guarire da questo problema ti darò tutte le info che vuoi puoi scrivermi quì : [email protected]

      • sdsa says:

        dai e magari si chiama olife

        • Gianni says:

          Olife l’ho preso per un anno intero senza vedere il minimo beneficio

      • Eugenia says:

        Si interessa anche me
        Puoi informarmi?
        Grazie

      • Marco says:

        Ciao
        scusa se mi intrometto, ma dato che ho lo stesso problema sarei interessato anche io.
        Grazie

    • Maria says:

      Buongiorno Moreno … come hai fatto a ricostruire la cartilagine? E soprattutto dove hai fatto ciò? In quale ospedale?

  2. maya says:

    Anche il magnesio ascorbatico potrebbe andar bene x la cartilagine

  3. MARCO says:

    Potete cortesemente informare anche me su questo integratore a base di foglie di olivo? Ve ne sarei molto grato. Grazie mille buona giornata [email protected]

  4. Giorgio says:

    Ciao ! Perché evitare di mangiare le melanzane con i peperoni? si sono delle suonerie e contengono la solanina non sono il problema primario.

    • dioni says:

      Ciao Giorgio, la solanina può provocare allergia e insorgenza di dolore articolare

  5. Luigi Ciccarelli says:

    Ciao sono Luigi, anch’io ho problemi di artrite reumatoide, ginocchia, anche, gomiti, dita ascolto ed altro, le sarei grato se potesse dirmi come fare per guarire.

  6. Gianfranco says:

    Salve a tutti, anch’ io stesso problema da circa 3 anni ho havuto pure un operazione al ginocchio destro e tutt’ora soffro di dolofi al ginocchio destro, gomiti e dita mano sinistra, le sto provando tutte, se qualcuno puo aiutarmi ho solotr anni e faccio ciclismo ma ultimamente e diventato tutto insopportabile, perfavore aiutatemi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nutri il tuo benessere

Ricevi la nostra newsletter periodica. E' GRATIS!

La tua privacy è al sicuro con noi.

Prenditi cura del tuo benessere

Inserisci la tua mail per ricevere i migliori contenuti su:

✓ Rimedi naturali                    

✓ Terapie innovative               

✓ Crescita personale              

E' GRATIS!

Rimani in contatto con Dionidream

✓ I migliori integratori

✓ Recensioni libri

✓ Date degli eventi

Sent!

Please check your e-mail and download FREE BETA version.

 

SHARE IT