Problemi alla Cistifellea e Dolori al Fianco Destro? Togli il Glutine

2 Commenti

glutine cistifellea

La cistifellea non è molto conosciuta eppure è importante per la nostra salute. Sempre più persone cominciano ad avvertire dei dolori al fianco destro fino alla spalla destra e continuano con abitudini alimentari errate fino a quando il medico non ne consiglia l’asportazione.

La colecisti, o cistifellea, è un piccolo organo situato sotto il fegato localizzato nella parte superiore destra dell’addome necessario al metabolismo e alla digestione in quanto:

  • Raccoglie la bile prodotta dal fegato
  • Aumenta la concentrazione della bile riassorbendo l’acqua
  • Rilascia la bile nell’intestino tenue quando il cibo deve essere digerito (specialmente acidi grassi e vitamine liposolubili come A, D, K ed E)

Se la cistifellea non funziona correttamente, i grassi non possono essere correttamente digeriti e le vitamine liposolubili non possono essere efficacemente assorbite. Questo è molto dannoso perché:

Se le vitamine non vengono correttamente assorbite tutte queste funzioni non vengono svolte con gravi conseguenze. Per approfondire vedi Ecco come puoi guarire con la VITAMINA D e Miracolosa Guarigione delle Carie e delle Ossa con il “Fattore X”. Inoltre il cibo non digerito correttamente può creare problemi intestinali, gonfiori, difficoltà digestive ed infiammazioni. Ma prima di tutto una cistifellea non funzionante correttamente può creare dolori al fianco destro, spalla destra e cefalea.

Ci sono numerose evidenze scientifiche (vedi la bibliografia) che mostrano come la disfunzione della cistifellea sia legata al consumo di glutine.

  • In uno studio di 1300 celiaci in Canada, il 9% indicava che i calcoli biliari erano il sintomo precoce, qualche volta seguito dopo molti anni dalla corretta diagnosi della loro celiachia.
  • In un altro rapporto, il dottor Kozlowska ha indicato che 13 dei 41 celiaci analizzati erano affetti da atresia, una condizione che è un blocco parziale o totale del dotto biliare.
  • L’intolleranza al glutine riduce la produzione dell’ormone colecistochinina responsabile per la contrazione della colecisti e quindi provoca la formazione di calcoli biliari.
  • L’intolleranza al glutine (dove si formano anticorpi contro glutine) influenza almeno il 20-40% della popolazione generale e quindi questo può causare seri problemi alla cistifellea. La maggior parte delle persone che accusano questo problema risultano in sovrappeso, hanno più di 40 anni e sono donne.

COME RIMEDIARE IN MODO NATURALE

  • Elimina il glutine per qualche settimana e senti se noti dei miglioramenti nel corpo. Considera che il glutine è contenuto nel grano, farro, orzo, avena e segale. Spesso i test di laboratorio sono inaffidabili e provare ad eliminare un alimento sospetto è l’unica prova sensata da fare.
  • Bevi succo di mela: ammorbidisce i calcoli biliari favorendone l’espulsione e quindi la pulizia della cistifellea. Scegli quello biologico, dato che la mela è il frutto più ricco di pesticidi.
  • Effettua la pulizia del fegato di Andrea Moritz. Hai bisogno di pompelmo, olio di oliva e sali di epsom. Puoi approfondire dal libro Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico.

I cereali moderni sono stati modificati e quindi il nostro corpo non li riconosce correttamente, per questo nascono così tante patologie. E’ importante quindi consumare il cibo più naturale possibile, acquistando cereali antichi che ogni regione possiede. Nei negozi biologici è molto diffuso il grano Senatore Cappelli.

Meristemo 8 - Gocce Orali
Drenaggio epatico-biliare
Sale di Epson Csm
Per la pulizia del fegato il Sale di Epsom

Voto medio su 63 recensioni: Da non perdere

Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico
Il trattamento naturale più efficace per eliminare i calcoli e ritrovare il benessere attraverso la depurazione

Voto medio su 97 recensioni: Da non perdere

Bibliografia scientifica

[1] Celiac Disease and Dermatitis Herpetiformis PMCID: PMC2145895
[2] Heaton, K.; “Gallstones and Cholecystitis”; in Refined Carbohydrate Foods and Disease: Some Implications of Dietary Fibre Academic Press; NY; ©1975. / author: D. P. Burkitt, H. C. Trowell ; foreword by Sir Richard Doll PMC2496409
[3] Thornton JR, Emmett PM, Heaton KW. Diet and gall stones: effects of refined and unrefined carbohydrate diets on bile cholesterol saturation and bile acid metabolism. Gut, 1983, 24, 2-6 – PMID: 6293939
[4] Sarles, H., “Diet and cholesterol gallstones. A further study.” in Digestion n. 17, 1978, p.121 – PMID: 627325
[5] Grace, W., “The Natural History of Silent Gallstone. The innocent Gallstone is Not a Mith”, in N. Eng. J Med., n. 307, 1982 – PMID: 7110244
[6] Hoey, J., “Choletithiasis: A Comparison of Surgical and Nonsurgical Management Strategies Based on Avaible Evidence”, in Clin. Ivest Med., n 2, 1979, p. 75 PMID: 391460
[7] Bennion, L., “Risk Factors for the Devolopment of Cholethiasis in Man”, in N. Eng. J, Med. n. 299, 1978, p. 1221 – PMID: 362198

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. bisognerebbe arrestare quelli che modificano i geni e producono cibi OGM quelli che hanno bombardato il grano con i raggi gamma e tutti quelli che per soldi producono malattie

  2. è vero, ho provato e funziona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline