CISTITE – Guarigione con la dieta e super rimedio naturale

19 Commenti

cistite rimedio naturale

La cistite è una infiammazione della vescica urinaria. Si manifesta in genere con un bisogno continuo e doloroso di urinare, spesso accompagnato da bruciore uretrale. Ecco come trattare naturalmente con alimentazione e un potente rimedio naturale la cistite.

La cistite colpisce prevalentemente il sesso femminile e tanto che ogni anno una donna su tre soffre di cistite.

Sintomi della cistite

  • Dolore o bruciore durante la minzione
  • Il bisogno frequente di fare pipì spesso e con urgenza
  • Sensazione di dover far di nuovo pipì subito dopo essere andati in bagno
  • Urina scura, densa e maleodorante
  • Dolore nella zona addominale
  • Sensazione di malessere generale, indolenzimento e fatica
  • Talvolta c’è la presenza di sangue nelle urine

La cistite è un’infezione batterica

L’infiammazione è quasi sempre causata da batteri che popolano l’ultimo tratto dell’intestino, in particolare l’Escherichia Coli. Tali batteri nocivi possono raggiungere la vescica dall’esterno, passando attraverso l’uretra (scarso igiene o rapporti sessuali), o dall’interno per via ematica, cosa che accade spesso in caso di permeabilità intestinale. La permeabilità intestinale accade quando le barriere del nostro intestino sono infiammate e cominciano a far passare sostanze nel flusso sanguigno. E’ quindi importante curare la propria dieta per sfiammare l’intestino e rafforzarlo così da impedire la fuoriuscita di batteri fino alla vescica.

Cosa mangiare per la cistite

Questa è una domanda che ci si pone spesso e la risposta è la seguente:

  • Evitare latticinizuccheri e farinacei. L’Escheria Coli si nutre di zuccheri come lattosio e glucosio, quindi è importante ridurre o meglio eliminare questi cibi (dolci, pasta, pane, frutta, snack, formaggi, latte, dolcificanti di ogni tipo)
  • Sono ammesse le farine integrali e i cereali integrali
  • Evitare cibi acidi. I cibi acidi come pomodoro, panna acida, alcol, birra, vino, aceto, caffè peggiorano la situazione
  • Assumere yogurt, kefir, miso e verdure fermentate. Ricchi di batteri buoni favoriscano il riequilibrio della flora intestinale.

Mannosio. Un potente rimedio naturale contro la cistite

Il mannosio è uno zucchero estratto dal legno di betulla o larice, fino a poco tempo fa venduto solo in America e ora disponibile anche in Italia. «Questo zucchero, una volta ingerito, passa velocemente nel sangue ed è poi filtrato dai reni, infine viene eliminato nelle vie urinarie», dice il Dott. Mauro Cervigni, urologinecologo presso l’ospedale San Carlo – Idi di Roma e contiuna «Una volta giunto nell’apparato urinario, riduce l’adesività dei batteri sulla parete della vescica, favorendone l’eliminazione attraverso la minzione».

“Per quattro anni ho cercato disperatamente soluzioni a questo problema testando senza nessun beneficio Le più svariate terapie, senza contare gli effetti che gli antibiotici avevano sull’organismo. Finche cominciai a contattare sul web donne che soffrivano dello stesso disturbo. Proposi loro di dividerci in gruppi e di provare una terapia diversa per ogni gruppo. Ci fu una massiccia adesione.
Il gruppo che usava il d-mannosio sembrava stare meglio: niente recidive nel 90% dei casi e quando ricomparivano, venivano debellate col solo uso di mannosio. Anch’io nel2006 ho guarito la mia ultima cistite in questo modo.» è la storia di Rosanna Piancone, infermiera.

E’ possibile acquistare in farmacia o erboristeria il D-Mannosio.

Per chi vuole acquistarlo online è disponibile su Amazon il D-Mannosio 120 capsule da 500mg.

Altri rimedi naturali per la cistite

#1 Rimedi omeopatici. L’omeopatia offre due rimedi molto potenti per contrastare la cistite (che possono essere anche usati in combinazione con il mannosio) dal prezzo molto contenuto.:

  • Arsenicum Album 9CH: 5 granuli x 2 volte al giorno.
  • Chantaris 30CH: 5 granuli x 3 volte al giorno.

#2 Tintura di uva ursina: 40 gocce in un pò d’acqua, tre volte al giorno.

#3 Tea Tree Oil. Il tea tree oil è un olio essenziale che si ricava dalla Melaleuca leucadendron molto usato per la sua naturale azione antibiotica. Va usato per via orale per un periodo prolungato (anche 2 mesi) a basso dosaggio (2-3 gocce tutte le mattine) in questa modalità: si mettono le gocce su una punta di zucchero da deglutire rapidamente con l’aiuto di un bicchiere d’acqua, dopo prima colazione, o comunque dopo avere assunto degli alimenti. In tutti i casi in cui si avverta fastidio allo stomaco o si evidenzi una reazione al prodotto, questo va sospeso.

#4 Succo di mirtillo rosso. Questa bevanda per molte persone è l’unico rimedio che funziona. Infatti ha una potente azione nel ristabilire il corretto pH delle vie urinarie e i suoi principi attivi creano un ambiente sfavorevole al batterio Escherichia coli, principale responsabile della patologia, impedendo che aderisca alla parete della vescica. Dieci studi scientifici infatti dimostrano che capsule e succo del mirtillo rosso riducono almeno del 39% il rischio di contrarre infezioni alla vescica. E’ importante acquistare 100% succo di mirtillo rosso senza zuccheri aggiunti.

#5 Relax. Lo stress danneggia la flora batterica positiva favorendo quella negativa, inoltre spinge a mangiare e masticare male stimolando fermentazioni e putrefazioni intestinali. Se sei alla ricerca di un metodo per lasciare andare lo stress ti consiglio la Rodiola e la pratica della Mindfulness.

Significato psicosomatico della cistite

La cistite ruota intorno al tema del lasciar scorrere le acque, del non trattenere i residui del metabolismo, del concedersi la cedevolezza necessaria per far accadere le cose in modo spontaneo. Chi soffre di cistite è una persona che, mentalmente, non è disposta a cedere. Le pareti della vescica si infiammano, combattute fra l’evidente bisogno di lasciar andare le cose in modo naturale e la volontà di controllarle, di controllare il flusso. Il controllo dell’acqua rappresenta il controlla sulla: sessualità (acqua come libido che scorre), femminilità (acqua come donna e madre), origini (acqua come oceano primordiale o amnios), spiritualità (acqua come materia sottile e trasparente) e trasformazione (acqua come il fiume che scorre).

E i sintomi parlano chiaro: lo stimolo e il bisogno di urinare più volte segnalano il bisogno di cedere e, al contempo, indicano la difficoltà dovuta al tentativo di controllo; il bruciore segnala la lotta fra l’acqua e il fuoco, il femminile e il maschile.

La cistite può avvenire anche in un altro caso psico-somatico. Negli animali l’urina viene usata per marcare il proprio territorio su quale ha potere. Quindi il bisogno doloroso continuo di urinare è uno sfogo del corpo ad una persona che non riesce a marcare il proprio territorio (può essere la casa, il partner, il posto di lavoro) e quindi anche una paura verso le autorità (padre, capo, partner, ecc).

Se qualche punto di sopra ha risuonato questo è proprio l’inizio della guarigione: il riconoscimento del proprio conflitto, del proprio limite. Cerca di sentirlo dentro di te e di portare alla luce tutti i meccanismi inconsci che attui sulla base di queste paure e limitazioni e di tutte le azioni volte a cercare di soffocarlo o appagarlo.

Prenditi il tuo tempo, non è una gara, la vita è proprio un viaggio di scoperta dove la mèta è il viaggio stesso.

Un esercizio che puoi effettuare è quello di immergervi nell’acqua di una piscina (o il mare) senza nuotare, con la testa appoggiata indietro ad occhi chiusi: lasciate che il vostro corpo galleggi e venga trasportato dolcemente dalle onde, ascoltando la sensazione del corpo alla deriva e acquisendo fiducia nella volontà dell’acqua. Potete provare a sentire l’acqua anche nella vasca da bagno in casa.

Non mi resta che augurarvi buona conclusione di guarigione, perché la guarigione è già iniziata.

Sanuril 100% Naturale– Cistite ed Uretrite
Azione disinfettante, antimicrobica ed antinfiammatoria sull’apparato urinario

Voto medio su 5 recensioni: Buono

Urisol - 30 Compresse
Per la regolare funzionalità delle vie urinarie
Uva Ursina Bio - Estratto Idroalcolico
Favorisce il drenaggio dei liquidi corporei e la funzionalità delle vie urinarie
Vaccinium Myrtillus Floripotenziato - 50ml
Giovani getti – indicato in caso di enteriti,
colibacillosi, meteorismo, cistite, retinopatie, diminuzione dell’acuità visiva e notturna, enuresi notturna

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

19 Commenti su questo post

  1. Babj Ravagni says:

    questione di partner e relazione con il maschile!

  2. Mannosio-D…oh si confermo.Oggi lo danno persino negli reparti ospedalieri di urologia.Per noi è stata una salvezza,e attraverso il sito dell’infermiera,ci è stata spiegata il dosaggio e la durata della terapia.

  3. Sempre meglio essere informati e anche con le nuove terapie!…

  4. lydietta says:

    per esperienza personale, confermo “conflitto di territorio”, e difficoltà a lasciare (s)correre/la presa; come cura ho optato per opercoli a base di uva ursina e acqua con bicarbonato, il cui effetto era immediato! ammetto che ci vuole costanza sennò non serve a niente (ho avuto ricadute) nel giro di un paio di settimane si è risolto

  5. E dove lo si compra?

    • Io lo compro sul sito della derkos, ma li puoi richiedere anche in farmacia.

    • Parafarmacia,noi lo abbiamo comprato alla parafarmacia della Coop…dove costa anche meno.Non serve comprare il tipo con aggiunta di altre erbe ,basta prendere il semplice mannosio-D…In casa eravamo in 2,e siamo entrambe super sensibili agli antibiotici…che non faceva mai guarire veramente.Un amico terapeutista ne parlo a mia figlia,abbiamo cercati in internet,dove abbiamo trovati il sito dell’infermiera.E menomale,perché la posologia del farmacista era assolutamenti sbagliata,perché inizialmente si fa davvero una cura d’urto,che non c’è sulle spiegazioni nella confezione.La cura è lunga,e dura 6 mesi.

    • Wilhelmina potresti darmi il nome esatto del sito infermeria perché non riesco a trovarlo grazie

      • frederika says:

        Capisco che rispondo con molto ritardo,ma abbiamo un nuovo caso di cistite in famiglia,e sto passando le mie fonti di informazioni.Cmq se si va nel forum di http://www.Sanihelp.it…nella sezione “medicina naturale”c’è l’argomento dove si parla di cistite e di d-mannose.La moderatrice Anna ha riportata intere pagina dal sito dell’ infermiera Rosanna.Se vuoi andare sul sito della Rosanna(se non erro ora ha una pagina facebook)dove trovi veramente ogni genere di informazione,anche lo posologia della assunzione del D-Mannose…www.cistite.info

    • Wilhelmina potresti darmi il nome esatto del sito infermeria perché non riesco a trovarlo grazie

    • Giusi Labaro says:

      Lo vorrei anche io, grazie

    • Io ho speso una fortuna con il d-mannosio della Derkos, e non ha funzionato.

    • Wilhelmina Frederika Lund ,ciao,ho letto ciò che hai scritto ,soffro di cistite praticamente sempre, e ogni 20 gg sono costretta a prendere gli antibiotici,potresi darmi perfavore il sito dell’infermiera,vorrei provare il mannosio-D, con il giusto dosaggio,ti ringrazio.

  6. Giada Gorza says:

    Confermo anch’io l ‘ efficacia del Mannosio che ho proprio conosciuto tramite il forum di Rosanna

  7. Grazie mara pontello

  8. Massimo says:

    Mi piace questo articolo. Molto importante è come si combinano gli alimenti.
    Potreste provare a fare il programma Slimfastbody, a me ha aiutato tanto.
    Se volete potete contattarmi su Facebook.
    MASSIMO CUSUMANO

  9. Annina says:

    Avevo fastidi insopportabili alla vescica ed era Mezzanotte circa, in casa avevo solo arsenicum album globuli 30 CH non 9CH è un residuo di Echinacea forte della Optima, estratto fluido. Li ho presi X disperazione!
    I globuli 2 , poi dopo 1h altri 2 poi dopo 3/4h altri 2, insomma come il dolore /bruciore si acutizzava e mi risvegliava.
    Le gocce 20 subito e poi 2vv. al dì. Son stata meglio ma non so se è una posologia corretta… e per quanto?

  10. Annina says:

    Nn ho sottolineato che l’analisi fatta ha una precisione “biografica” per quanto mi riguarda. Grazie, anche della chiarezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline