Il clistere o enteroclisma è un’irrigazione di acqua che serve per liberare l’ultimo tratto dell’intestino (colon o intestino crasso) da feci incrostate, residui non digeriti, gas, fermentazioni, putrefazioni e flora batterica patogena. La sua efficacia e la sensazione di leggerezza e rilassamento dopo averla fatta non è qualcosa di moderno. E’ una pratica millenaria e le antiche scritture sacre vediche, quelle egizie e anche il Vangelo esseno della pace ne parlano ampiamente. Più di recente sono famosi i clisteri di caffè del Dott. Gerson con cui ha salvato la vita a migliaia di malati terminali di cancro

PERMETTE DI GUARIRE VELOCEMENTE

Come afferma Marco Giai Levra è “una pratica igienica mentale e fisica, che permette di guarire velocemente o istantaneamente dalla maggior parte delle patologie conosciute, le cui cause sono da ricercare proprio nella cronica costipazione del nostro apparato intestinale (da muco, tossine e incrostazioni fecali antiche, vecchie anche di anni o decenni).

Le conseguenze di un colon intasato possono essere stanchezza, depressione, disturbi della concentrazione, perdita di vitalità, stati di paura, indebolimento del sistema immunitariopredisposizione alle infezioni, e patologie come affezioni reumatiche e cutanee, emicranie, ipertensione arteriosa, allergie, carichi epatici, stipsi, meteorismo, diarrea, disbiosi, colon irritabile, emorroidi, diverticolosi e molto altro. L’intestino infatti è il punto di partenza della nostra salute e se non funziona bene si innescano degli effetti a cascata su tutto l’organismo.

LAVAGGIO DEL COLON SPECIALIZZATO: IDROCOLONTERAPIA

Ci sono dei centri specializzati in Italia che effettuano il lavaggio del colon: si lavora in modo più profondo di quanto si potrebbe fare in casa, dato che vengono iniettati più litri d’acqua (dai 70 ai 100) e il terapeuta effettua dei massaggi per stimolare la fuoriuscita delle impurità dal colon. Avendo provato sia la soluzione casalinga che quella di un centro, posso consigliare quest’ultima per chi vuole sentire davvero degli effetti profondi. Sul sito della Società Italiana Idrocolonterapia potete trovare i contatti degli esperti divisi per ogni regione. Il prezzo che io ho pagato è di 70€ e credo che varia, ma la media dovrebbe essere questa.

LAVAGGIO DEL COLON CASALINGO: ENTEROCLISMA

La differenza tra il clistere e l’enteroclisma è che il primo è una pompetta e quindi ha la capienza di un bicchiere d’acqua e viene usata per chi vuole risolvere un disturbo lieve in modo veloce tipo stitichezza, gonfiore o altro. L’enteroclisma è invece un kit che si compra in farmacia al costo di circa 6€ che contiene una sacca da 2 litri con attaccata una canna flessibile che ha un rubinetto alla fine, una cannula rettale (per il lavaggio del colon) e una cannula vaginale (per il lavaggio vaginale) che si attaccano al rubinetto.

ISTRUZIONI OPERATIVE DELL’ENTEROCLISMA

Da effettuare solo a digestione ultimata, cioè 4 ore dopo le verdure, 3 re dopo frutta e dopo 5 o più ore in seguito all’assunzione altro (carne, latticini, farinacei, ecc.). Io consiglio di farlo una domenica mattina, in totale relax, magari si fa colazione con una tisana calda e dopo aver defecato si comincia con l’enteroclisma. Ecco la procedura:

  • Fai bollire 3-4 litri di acqua, all’ebollizione spegni il fuoco e falla raffreddare. La temperatura ideale per rilassare l’intestino è di 37-38 °C . La potete misurare con un termometro per liquidi oppure con le dita vedendo se è un po più calda della temperatura corporea. Se si ha l’intestino debole utilizzare acqua più fredda (da 25-27 °C) per tonificarlo e rinforzarlo. Alcuni dicono che non è necessario bollirla, ma questa operazione toglie il cloro e uccide eventuali batteri presenti nell’acqua;
  • Travasa l’acqua nel serbatoio con il rubinetto chiuso (quella che avanza verrà usata dopo). Fai uscire un pò di acqua aprendo il rubinetto della cannula per fare uscire l’aria, poi chiudi quando comincia a sgorgare l’acqua;
  • Posizionare il serbatoio ad un’altezza di 50-60 cm oltre l’altezza dell’ano: un’idea può essere la maniglia della porta del bagno (chiusa per non essere disturbati);
  • Puoi lubrificare la cannula e lo sfintere anale con dell’olio (meglio di girasole): magari la prima volta può essere d’aiuto per superare lo shock iniziale;
  • Inserisci la cannula molto lentamente e tienila con le mani all’inizio per evitare che esca;
  • Distenditi sul lato destro e apri il rubinetto: se senti fastidio puoi regolare la velocità e la pressione con il rubinettino. Eventualmente puoi chiudere, massaggiare la pancia in senso antiorario (che spinge l’acqua a salire) e dopo un pò riaprire;
  • Se hai improvviso stimolo di evacuare, chiudi rubinetto, estrai la cannula ed evacua nel water (quindi è bene fare questa operazione in bagno);

posizione enteroclisma2

  • Puoi metterti nella posizione accovacciata sulle ginocchia che può essere più comoda. Ripeti l’operazione riempendo ancora la sacca fino all’orlo (con l’acqua bollita avanzata), e così via finché non riesci a vuotarla tutta o quasi negli intestini (2 litri quindi);
  • Periodicamente si potrebbe sentire l’arrivo degli stimoli all’evacuazione, perciò si renderà necessario fare delle respirazioni a bocca aperta e veloci (come fanno i cagnolini) in modo da alleviare tali stimoli. In alternativa si può ridurre il flusso chiudendo leggermente il rubinetto ed aumentare i massaggi;
  • Una volta vuotata la sacca, chiudi il rubinetto ed estrai la cannula, trattieni il più possibile, almeno 13-15 minuti,  massaggia un pò la pancia, alzati ed evacua.

Alcuni consigliano di farlo la sera prima di andare a letto con l’ultimo pasto a pranzo. Il lato positivo di farlo la sera è che ci si sente molto rilassati e probabilmente si avrà una nottata rigenerante. La frequenza dei lavaggi intestinali dipendono dalle necessità individuali e dai bisogni di ciascuno. Consiglia la lettura dei libri proposti (mi è piaciuto molto La Salute dell’Intestino – Il Colon) per farsi un’idea di quanti benefici possono venire da questa pratica ed avere raccomandazioni e suggerimenti utili al caso singolo. Buona pulizia e rinnovamento!

Apparecchio Clistere
Per depurare, alleggerire, sentirsi bene

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

Idrocolonterapia
Ripulire l’intestino per migliorare la salute

Voto medio su 1 recensioni: Buono

L'intestino Felice
I segreti dell’organo meno conosciuto del nostro corpo

Voto medio su 16 recensioni: Buono

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni