Colesterolo alto? La causa è nel tuo intestino

8 Commenti
acquista reishi ganoderma

colesterolo candida

Fino a qualche anno fa si credeva che la causa delle malattie cardiache fosse il colesterolo alto ma questo è stato completamente smentito dalla scoperta che la reale causa è l’infiammazione della parete arteriosa. Il colesterolo è una essenziale per la nostra vita e viene usato per riparare le pareti dei vasi sanguigni. Se i vasi sanguigni sono infiammati avremo un eccesso di colesterolo nel sangue.

Sembra molto semplice eppure milioni di persone nel mondo prendono farmaci per abbassare il colesterolo e fanno una dieta povera di grassi, consigli che non fanno altro che peggiorare lo stato di salute delle persone. Infatti le malattie cardiache e gli infarti sono in aumento di anno in anno.

Tutto quello che dobbiamo fare per abbassare i livelli di colesterolo e prevenire le malattie cardiache è quello di eliminare lo stato di infiammazione dei vasi sanguigni.

La vera causa delle malattie cardiache e del colesterolo alto è nella tua dieta

E’ incredibile come in solo 200 anni la razza umana ha completamente stravolto la propria dieta andando a consumare cibi che non sono mai esisti in precedenza e che il nostro corpo non è quindi geneticamente predisposto a consumare. Sto parlando delle farine e dello zucchero, che guarda caso sono i cosiddetti cibi ad alto indice glicemico.

I cereali integrali e le farine integrali APPENA macinate non sono ad alto indice glicemico perché vengono convertite gradualmente in glucosio e quindi danno il tempo all’organismo di far assorbire il glucosio nei tessuti senza creare un picco glicemico nel sangue.

Ogni volta che consumiamo un cibo ad alto indice glicemico si instaura un eccesso di zucchero nel sangue, la cosiddetta iperglicemia che diventa cronica quando la nostra dieta si basa su pane, pasta, dolci, zucchero. Gli effetti di un picco glicemico costante sono disastrosi (possono volerci anni):

  • Vengono danneggiati i vasi sanguigni
  • Indurisce le arterie (arteriosclerosi)
  • Ispessisce le pareti capillari, rende il sangue più denso e può causare delle crepe nei vasi sanguigni più piccoli.
  • Avviene la glicazione ovvero una ridotta capacità dell’emoglobina di trasportare ossigeno ai tessuti con le gravi conseguenze che ben si possono immaginare
  • Aumenta la viscosità del sangue
  • C’è un’anomala tendenza delle piastrine a riunirsi (aggregazione piastrinica)

Se questi cibi vengono consumati saltuariamente (non tutti i giorni) allora il pancreas grazie alla produzione di insulina riesce ad abbassare il livello di glucosio nel sangue facendolo assorbire alle cellule ed ai tessuti e il colesterolo riparerà il breve danno che è stato subito dai vasi. Ma quando questi cibi invece costituiscono la nostra dieta (cosa che purtroppo è vero per il 90% della popolazione) allora c’è un costante picco glicemico troppo frequente nel sangue e quindi giorno dopo giorno si danneggiano le pareti dei vasi sanguigni.

La Candida rinforza l’infiammazione e viene nutrita dallo zucchero

Tuttavia questa non è l’unica modalità in cui gli zuccheri causano il danneggiamento dei vasi sanguigni. Lo zucchero e le farine raffinate generano infiammazione intestinale e nutrono la Candida che quindi inizia a crescere indisturbata, con questi effetti:

  • La parete dell’intestino si indebolisce e comincia a far filtrare sostanze (cibo, batteri, ecc) nel flusso sanguigno
  • La candida produce tossine e scorie che finiscono nel flusso sanguigno
  • E’ stato dimostrato di recente che la candida e altri funghi riescono ad accumularsi anche nei vasi sanguigni

Questa situazione causa una sovrappopolazione di microbi nel sangue che proliferano anche nelle pareti dei vasi sanguigni provocando infiammazione cronica.

Il colesterolo è l’ultimo anello della malattia cardiaca

Il colesterolo, che oggi viene demonizzato, ha la funzione di contribuire alla normale formazione e riparazione delle membrane cellulari e viene quindi utilizzato in realtà per riparare i vasi sanguigni. Quando i vasi sanguigni sono sotto infiammazione cronica, è necessario troppo colesterolo e quindi si manifesta una occlusione dei vasi sanguigni con la conseguente restrizione del flusso sanguigno.

L’eccesso di colesterolo non proviene dalla dieta

Come ho spiegato nell’articolo Quello che il tuo medico non ti ha mai detto sul Colesterolo ed è vitale che tu sappia il 75% del colesterolo presente viene prodotto dal nostro corpo e solo il rimanente 25% proviene dai cibi che ingeriamo.

Quello che accade con la Candida è inoltre che essa impedisce l’assorbimento di vitamina B6 e zinco. Una deficienza di questi due nutrienti causa problemi al metabolismo dei grassi e all’utilizzo corretto del colesterolo da parte dell’organismo, come afferma il Dott. Walter Last.

“Se se si verifica un danno eccessivo nel nostro corpo, tale da rendere necessario del colesterolo supplementare attraverso il flusso sanguigno, non sembra molto saggio abbassare il colesterolo e semplicemente dimenticare il perché si è formato. Sembrerebbe molto più intelligente ridurre il maggior fabbisogno di colesterolo riducendo l’infiammazione cronica”.

Dott. Rosedale

Cosa fare per ridurre l’infiammazione cronica

L’infiammazione non è una cosa complicata – è semplicemente una difesa naturale del corpo che richiama i suoi difensori a riparare il danno. Tuttavia se continuiamo ad alimentare la causa dell’infiammazione allora essa diventa cronica e i danni diventano seri e mortali.

  • Elimina lo zucchero
  • Elimina i cereali raffinati e tutti i prodotti a base di farina
  • Elimina il glutine (favorisce l’infiammazione)
  • Elimina i latticini (favoriscono l’infiammazione)
  • Mangia poco e spesso in questo modo non avrai molti sbalzi glicemici
  • Accompagna ogni pasto con la verdura cruda ben condita che tiene basso l’indice glicemico
  • Non limitare i grassi sani come olio extravergine di oliva e olio di cocco
  • Assumi vitamina B6, zinco e vitamina D che riducono l’infiammazione e migliorano il metabolismo dei grassi
  • Assumi vitamina C e lisina che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni
  • Prenditi cura del pancreas: mastica bene ogni cibo e mangia cibi crudi vivi ricchi di enzimi
  • Prenditi cura del fegato: fai delle tisane depurative a base di tarassaco, cardo mariano; assumi integratori specifici per il fegato
  • Assumere olio di cocco ogni giorno è ottimo per sbarazzarsi della Candida.

Il Dr. Linus Pauling, uno dei più grandi scienziati del XX secolo, premio Nobel per la chimica, aveva già affermato quando ancora non c’erano studi certi, che la causa crescente delle malattie cardiache era dovuto al crescente consumo di zucchero da parte della popolazione.

Lisina
Integratore alimentare a base di L-lisina
Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere
Vitamin C - Acido Ascorbico
Integratore alimentare a base di Vitamina C
Voto medio su 20 recensioni: Da non perdere

Copyrighted.com Registered & Protected TBAH-CXMN-CRZU-IC9M

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

8 Commenti su questo post

  1. Sergio says:

    Poi non dimentichiamo di praticare lo sport, bisogna cogliere qualunque occasione per praticarlo, e usare la macchina il meno possibile, adesso io uso la bicicletta a pedalata assistito per recarmi al lavoro i benifici sia economico e fisico-mentale è straordinario, non tutti capiscono perché è ancora con una MENTALITA classica ( primitivo) mi ricordo quanto praticavo il FOOTING è la gente ti guardava come un persona particolare adesso invece lo praticano adìrittura sui marciApiedi della città , sappiamo che in ogni novità positiva c’è’ bisogno sempre di alcune persone che facciano da apripista, così come nella cucina vegetariana-vegano-crudista, come nella cosapovelezza e conoscenza della vita extraterrestre che vive tra noi.

  2. Sergio says:

    Pratico sia lo sport della bicicletta circa 14 km, che il FOOTING 10 km varie volte la settimana, seguo la dieta vegetariana, vegana, crudista, con vantaggi straordinari, provatelo anche tutti voi….

  3. Ferruccio says:

    E’ importante anche la limitazione delle bevande alcoliche.

  4. Cristina says:

    Ci sono studi e sperimentazione scientifiche a sostegno di questo argomento?

  5. Mirko says:

    Interessante, ma servirebbero ben più di 2 articoli per poter affermare con certezza questa ” tesi”. Studi, ricerche e opportune metanalisi e revisioni. Interessante ma da prendere con le pinze. C’é del materiale in più ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline