COME ACCELERARE L'AUTOGUARIGIONE DEL CORPO

2 Commenti

accelerare il processo di autoguarigione

Con il termine di Autoguarigione è stato riconosciuto scientificamente quel processo autonomo del corpo umano, tendente a salvaguardare la vita stessa del corpo. Possiamo vederla in azione nella sua massima evidenza quando una ferita superficiale si rimargina e guarisce spontaneamente. Ma anche quando vengono superati automaticamente tanti tipi di disagi, piccoli e grandi. Il meccanismo di Autoguarigione del corpo è sempre in azione 24 ore su 24 per salvaguardare la nostra salute.

Medici e scienziati di tutto il mondo indagano un fenomeno strano anche se ormai noto a tutti: i casi di persone che senza motivi apparenti da un punto di vista medico, guariscono da gravi malattie.

Ippocrate (460-377 aC) riconosciuto come il fondatore della medicina diceva: “Il medico cura, la Natura guarisce”.  Il Medico amministra il trattamento, la Natura produce la guarigione. Vediamo in questo articolo come possiamo aiutare la Natura (il nostro Meccanismo di Autoguarigione) a guarirci.

William Braud ha delineato cinque principali passaggi base per attivare i processi di auto-guarigione e attivare le naturali forze riparatrici del corpo che adottatto e modificato alla luce delle nuove scoperte:

  1. Siediti o stenditi in un posto tranquillo. Spegni il cellulare, togli tutto ciò che stringe il corpo come anelli, cinture, bracciali, ecc. Chiudi gli occhi e respira profondamente e lentamente facendo attenzione alla pancia che si gonfia e si sgonfia. Dopo qualche minuto si sarà in uno stato di profondo rilassamento fisico e mentale che porta il cervello allo stato Alfa.
  2. Focalizza l’attenzione sul respiro lasciando fluire i pensieri. Dopo una diecina di respirazioni espandere l’attenzione a tutto il corpo, come se si stesse respirando con tutto il corpo, come se ogni cellula stesse respirando.
  3. Visualizzare immagini mentali sempre più vivide e dettagliate del corpo in perfetta salute, pieno di luce bianca vitale che spazza via dal corpo la malattia rappresentata da macchie e particelle scure.
  4. Evocare e lasciarsi coinvolgere da emozioni positive.
  5. Terminate premendo con entrambe le mani sul centro del petto, a metà tra lo sterno e la gola, dove risiede la ghiandola timo Non deve essere forte, ma premete finché non diventa più morbido. Cominciate a dare una serie di colpetti come a bussare. Mentre bussante respirate gonfiando il petto e la respirazione successiva la pancia, e così via. Questo esercizio stimola la ghiandola endocrina timo ad attivarsi. La PNEI dimostra come il sistema immunitario e il sistema endocrino siano profondamente legati.

E se non ho nessun problema di salute?

Se sei in perfetta salute puoi comunque ricorrere a questa tecnica per rendere il tuo corpo vibrante di energia migliorando la prestazione fisica e la lucidità mentale.

La vera guarigione

Platone affermava che non è possibile guarire solo il corpo a prescindere dalla conoscenza della mente e dell’anima, mentre Eraclito sosteneva che l’armonia nascosta è più forte di quella manifesta. Non dobbiamo mai dimenticare che, in caso di guarigione, il merito è solo della natura e della forza di guarigione interna che ognuno possiede dentro di sé. Noi possiamo solamente evitare di ostacolare questo processo naturale. Procedete con questa tecnica per una settimana e poi lasciate il vostro commento sull’effetto che ha avuto.

Per approfondire

Il corpo umano possiede la capacità di autoguarigione

La Ghiandola Timo: Sorgente di Vita e di Volontà

[catlist name=corpo-mente]

Autoguarigione
Musiche e parole per il benessere psicofisico

Voto medio su 3 recensioni: Buono

<

MetodoSol - Dalla Teoria alla Pratica
Raccolta di esercizi di autoguarigione per squilibri fisici, psichici, emotivi causa di manifestazioni di disagi e malattia
Biofotoni e Autoguarigione
I biofotoni ci permettono di armonizzare ciò che nel nostro corpo è ancora in disequilibrio, di ritrovare le vibrazioni dell’armonia dove esisteva il caos dell’inconsapevolezza

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Alba says:

    Mi piace molto questo metodo di guarigione, io lo faccio da un pò di mesi.(me lo sono creato da sola ) Però senza il punto 5 ora farò anche quello perche posso dire che funziona almeno su di me…..Grazie Alba

    • Stefan says:

      Ho intenzione di iniziare a mettere in atto i 5 passi sopra citati per una settimana. voglio precisare che non bisogna lasciarsi prendere solo da questi tipi di esercizi ma di seguire un alimentazione più normale possibile e fare attività sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline