Come misurare i danni del WiFi sulla salute con questa app

2 Commenti

wifi danni salute

Dal proprio smartphone è possibile scaricare un’app gratuita che permette di misurare i campi elettromagnetici prodotti dalle reti WiFi che ci circondano e che causano danni alla salute

La crescita esplosiva dell’uso del Wi-Fi sia nella propria abitazione, che in ambiente di lavoro e addirittura nei luoghi pubblici e nelle scuole crea una grande preoccupazione per quanto riguarda gli effetti sulla salute di questa esposizione prolungata e costante a campi elettromagnetici. Questa situazione diventa ancora più pericolosa quando si dorme sotto l’influenza di queste radiazioni elettromagnetiche e quando più reti Wi-Fi irradiano la stessa abitazione, come accade spesso in un condominio ad esempio.

L’esigenza di analizzare l’impatto sul nostro organismo di questi campi elettromagnetici nasce dal crescente numero di persone che mostrano vari effetti negativi come mal di testa, nausea, stanchezza, difficoltà di concentrazione e palpitazioni del cuore che scompaiono quando passano del tempo nella natura o in ambienti privi di elettrosmog. Per elettrosmog si intende tutto l’inquinamento prodotto dai campi elettromagnetici artificiali prodotti dalla moderna tecnologia.

Molti considerano il WiFi una tecnologia innocua, in realtà sono stati pubblicati più di 34 studi scientifici sui danni del WiFi. Il WiFi può danneggiare il DNA, lo sperma, favorire l’ossidazione cellulare, debilitare il sistema immunitario e quindi nel complesso stimola lo sviluppo di ogni tipo di malattia. Abbiamo anche visto come il WiFi ha un effetto nocivo sulle piante.

Misurare l’intensità di questi campi richiede una strumentazione costosa e di difficile utilizzo per i non addetti ai lavori, ma ora è possibile farlo comodamente dal proprio smartphone grazie ad una app innovativa.

L’app confronta i valori misurati con quelli delle linee guida internazionali consentendo all’utente di valutare il livello di esposizione. A seconda dei risultati di utente WiFi può decidere di ridurre questa esposizione abbassando la potenza WiFi o spostando il router quando possibile.

Qualche mese fa abbiamo pubblicato un articolo al riguardo le app per la misurazione dei campi elettromagnetici tramite smartphone, ma avevamo specificato che quelle non erano valide per il WiFi dato che esso lavora su frequenze diverse. Questa app infatti è specifica per il danni elettromagnetici del WiFi e non considera le altre fonti di inquinamento elettromagnetico.

Questa app è l’unica disponibile che fa questo compito e la sua precisione è davvero notevole. Se confrontata con con uno spettrometro professionale la differenza è inferiore al 10%. Inoltre l’app può essere calibrata inserendo parametri come distanza e potenza del dispositivo per ottenere una precisione praticamente del 100% (vedere l’ultimo video in fondo riguardo la calibrazione). La calibrazione del dispositivo è una delle sue caratteristiche uniche, che rende questa applicazione stupefacente.

In realtà non c’è da fidarsi dalle linee guida internazionali dato che non sono stati eseguiti studi a lungo termine che possano confermare l’innocuità di esporsi al WiFi per 24 ore tutti i giorni per diversi anni. L’impatto sulla salute è da prendere in seria considerazione. Ho parlato di alcuni dispositivi per ridurre gli effetti negativi dell’elettrosmog in un articolo precedente.

Loading...
wifi router danni

Un ruoter wifi

Ecco di seguito l’intervista di Electricsense, il portale di riferimento americano sull’elettrosmog, agli sviluppatori dell’app.

Ci può spiegare che cosa fa la vostra azienda?

Sigint Solutions è una organizzazione di ricerca e sviluppo ICT (tecnologie dell’informazione e della comunicazione). Ci occupiamo principalmente di informatica e telecomunicazioni e negli ultimi 5 o 6 anni abbiamo lavorato con un laboratorio accreditato ISO 17025 che svolge studi sui campi elettromagnetici per gli enti locali a Cipro. Gli operatori locali sono tenuti a misurare periodicamente la loro rete, al fine di dimostrare che le loro emissioni di radiazioni sono entro i limiti autorizzati.

Come vi è venuta l’idea per questa applicazione?

Abbiamo già esperienza nello sviluppo di applicazioni per smartphone, siamo arrivati a questa idea di fornire un mezzo per le persone che hanno un Wi-Fi installato nella loro casa, per consentire loro di ottenere misurazioni affidabili dei livelli di radiazione WiFi o di ottenere letture in qualsiasi altro luogo in cui passino molto tempo.

L’applicazione è disponibile in una versione gratis e in una a pagamento. Come funziona?

Ogni smartphone o tablet misura le radiazioni in modo diverso. Così siamo arrivati a una tecnica semplice, empirica direi, ma molto vicino alla realtà, per portare queste misurazioni vicine a quelle che possono essere effettuate utilizzando un sofisticato analizzatore a spettro. Abbiamo creato un video che mostra le letture dell’analizzatore a spettro a fianco delle letture della app e sono molto simili.

come misurare wifi

Screenshot dell’applicazione

Che cosa si può fare con la versione gratuita?

La versione gratuita può fare quasi tutto ciò che può fare quella a pagamento. La differenza principale è che le misurazioni non possono essere calibrate. Supponiamo di avere due telefoni identici uno è in una cabina telefonica, l’altro no, si otterranno diverse letture. Se si prende la versione a pagamento della app e si calibra, essa sarà in grado di ottenere letture molto accurate. La versione gratuita ha anche meno opzioni di visualizzazione rispetto alla versione a pagamento.

Quindi il grado di precisione delle letture è migliorato con la versione a pagamento?

Esattamente. Il grado di precisione dipende dallo smartphone o tablet, con versione a pagamento il grado di accuratezza è di ± 5% e questa precisione è dimostrata nel video confrontando le letture con quelle provenienti da un analizzatore a spettro.

Quanto costa la versione a pagamento?

Costa 3 euro. Il prezzo è basso per convincere la gente a comprarla. Abbiamo voluto offrire una misurazione di radiazione WiFi affidabile per il prezzo di qualche caffè.

Quali unità di misura utilizza l’applicazione?

L’applicazione utilizza i volt per metro. Misuriamo in dBm (decibel-milliwatt) e convertiamo in campi elettrici. Poi li confrontiamo con i vari standard e limiti approvati in tutto il mondo, come quelle del Rapporto BioInitiative, SBM- 2008 e i livelli di ICNIRP.

Se installo questa applicazione sul mio smartphone o tablet non ho più bisogno di comprare un misuratore di campi elettromagnetici?

La ragione per cui si volesse acquistare un misuratore di campi elettromagnetici professionale è che con esso è possibile misurare anche altre fonti di elettrosmog. Questa applicazione misura esclusivamente il WiFi.

Che intervallo di frequenza si misura esattamente?

Misura i 2.4 GHz e i 5.2 GHz.

Se ci fosse un’antenna telefonica vicina che emettesse radiazioni di 2,4 GHz  il dispositivo sarebbe in grado di misurarle?

No, la nostra applicazione misura solo il protocollo Wi-Fi.

Perché qualcuno dovrebbe acquistare questa applicazione? 

Il motivo principale per acquistare questa applicazione è quello di determinare la posizione migliore per individuare il punto di accesso Wi-Fi in casa (o ufficio), al fine di ridurre al minimo l’esposizione alle radiazioni. Per esempio si potrebbe individuare il punto di accesso WiFi lontano da dove i vostri bambini passano un sacco di tempo.

Su quali telefoni è possibile scaricare questa applicazione? 

È possibile scaricarla sui smartphone e tablet Android. Purtroppo non è possibile averla per iOS in quanto il sistema operativo Apple non permette l’accesso ad alcuni API necessarie per il funzionamento dell’applicazione.

Come scaricare l’App per misurare la radiazione del WiFi

L’App è disponibile solo per Android in due versioni una gratuita ed una a pagamento senza annunci e ancora più precisa.

E’ possibile scaricarla sul proprio smartphone attraverso l’app GooglePlay cercando: WiFi Exposure Meter 

Per scaricare la versione gratuita clicca qui.

Per scaricare la versione a pagamento clicca qui

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

2 Commenti su questo post

  1. Davide says:

    la versione per IOS???

  2. milena rossin says:

    Grazie mille per l informazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close