Curare la micosi dei piedi con rimedi naturali

2 Commenti

Micosi-delle-unghie-onicomicosi-cause-e-rimedi-naturali

La micosi e l’onicomicosi, ovvero i funghi che attaccano la pelle e le unghie, possono diventare davvero molto fastidiose qualora il fungo che ha infettato l’unghia si insidia nella parte inferiore della stessa, aumentando sia la sintomatologia dolorosa che quella visiva. Ecco alcuni rimedi naturali che potranno permettere di alleviare i sintomi e intervenire nei casi più lievi o come attività di prevenzione.

La micosi è un’alterazione dello stato cutaneo che tende a favorire l’annidamento di parassiti e di funghi che possono causare prurito, irritazione e talvolta desquamazione cutanea. Questo accade, ad esempio, nelle infezioni che colpiscono il piede in cui la zona più delicata è quella tra le dita. L’uso eccessivo di scarpe da ginnastica, eccessiva umidità (piscina) o sudorazione non ben controllata sembrano essere tra le cause principali dello sviluppo di tale patologia. Quando quest’infezione colpisce le unghie, invece, esse tendono ad assumere un colore caratteristico bianco-giallognolo e a sfaldarsi nel tempo fino a distaccarsi dalla pelle.

Vediamo come curare la micosi della pelle e delle unghie utilizzando rimedi esclusivamente naturali.

Assicurati di avere a portata di mano:

– Aceto di mele
– Olio di cocco
– Tea tree oil
– Sale grosso
– Mallo di noce, timo, aglio

RIMEDI NATURALI

Per prima cosa evitate quindi l’eccessiva umidità, non camminate scalzi in piscina in quanto questi funghi si riproducono e si attaccano con facilità, asciugate bene le zone umide tra le dita dei piedi ed evitate di indossare per troppo tempo le scarpe da ginnastica soprattutto in estate. Un rimedio efficace per l’onicomicosi è costituito da un pediluvio a base di “tea tree oil”, sale bianco grosso e aceto, preferibilmente di mele. Unite tutto ciò con dell’acqua calda ed immergete mani o piedi nel recipiente per circa mezz’ora.

Un altro rimedio naturale è l’aglio: frullatene qualche spicchio e strofinate la poltiglia sulla zona infettata. Per le micosi dei piedi sono consigliabili, invece, l’olio di cocco e l’aceto di sidro. È altrettanto efficace la poltiglia d’aglio ed una scrupolosa igiene, soprattutto dopo aver fatto attività sportiva. Infine potete preparare in casa un prodotto molto valido a base di timo e mallo di noce: fateli bollire in un po’ d’acqua e lasciate cuocere (mallo e timo) per mezz’ora, aggiungete l’olio di cocco (circa 20 gocce), l’aceto di mele (1/4 della quantità dell’acqua) ed infine un pugno di sale grosso. Dovrete immergere i piedi e lasciarli in ammollo per trenta minuti. Fate questo tutti i giorni fino alla scomparsa totale della micosi. Cercate di ristabilire il giusto PH cutaneo adottando saponi non aggressivi e cambiate spesso scarpe e calzini.

ACCORTEZZE ALIMENTARI

Sono molti i fattori che portano alle infezioni fungine. Alcuni di questi fattori sono legati strettamente al cibo. Seguire programmi di dieta in grado di prevenire la diffusione dell’infezione fungina è il primo e uno dei passi più importanti da compiere in una terapia antimicotica olistica. Il rispetto delle seguenti regole dietetiche, in combinazione con altri principi di nutrizione e stile di vita può portare risultati positivi per la salute in generale e in particolare per il problema dell’infezione fungina.

1. Smettere di mangiare zucchero raffinato e carboidrati. Lo zucchero raffinato( che include carboidrati semplici come melassa e miele) e di altri carboidrati composti (come farina bianca, riso bianco, cereali ecc.) sono tutti alimenti che favoriscono la candida. Per evitare crescita eccessiva della candida, utilizzare Stevia al posto dello zucchero e prodotti a base di grano integrale e non-glutinosi (come riso integrale, pane di grano saraceno) per sostituire i carboidrati raffinati.

2. Gli alimenti che contengono lieviti o funghi (come aceto bianco, funghi, frutta essiccata, verdure in scatola e alcuni condimenti) possono anche favorire la candida e tutti i tipi di micosi e vanno quindi evitati.

3. Per combattere la micosi il tuo sistema immunitario ha bisogno di essere forte. L’utilizzo di antibiotici può indebolire il sistema immunitario sistema e uccidere i batteri benefici. Di conseguenza molti nutrizionisti consigliano ai loro pazienti di interrompere il trattamento con antibiotici e ridurre i latticini che possono contenere anche antibiotici. Dal momento che il rafforzamento del sistema immunitario è parte integrante della prevenzione dell’infezione fungina, il consumo quotidiano di aglio può ridurre la probabilità di infezioni micotiche ricorrenti.

4. Un piano alimentare alcalino, basato su consumo di cibi alcalinizzanti (alimenti con calcio, cesio, magnesio, potassio, sodio, mandorle, succhi di frutta verde, e più verdure fresche, ecc) con un moderato consumo di cibi acidizzanti (la maggior parte delle carni, pesce, prodotti lattiero-caseari e cereali) può aiutare a ritrovare il livello alcalino che controlla meglio la crescita della candida e mughetto.

6. Uno studio condotto nell’ Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York ha rivelato che mangiare cibi ricchi di betacarotene (una sostanza naturale che è convertita in vitamina A nel corpo) può offrire una certa protezione dalle infezioni fungine

Ricorda che la dieta anti-candida può essere molto efficace per curare l’infezione fungina ma è solo la prima parte di una terapia completa olistica.

7. Bagni d’aria, di sole, di acqua marina, di acqua fresca, esercizi respiratori abbinati ad attività fisica e traspiratoria, e dieta a base di frutta fresca e di insalate crude, sono i consigli del noto igienista Valdo Vaccaro per il recupero da tutte le candide e da tutte le micosi elencate nei manuali medici.

Vedi anche

[catlist name=cibi-della-salute]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. patty says:

    Per il benessere della pelle dei piedi, per tenerli ben asciutti, privi di cattivo odore e senza fonti di irritazione / infezione suggerisco di far uso di calzini in fibroina di seta con protezione antimicrobica. Per chi invece non ama indossare i calzini perchè vuole anche d’inverno i piedi nudi si può far uso dei salvapiedi in fibroina di seta con protezione antimicrobica. Querto tessuto naturale e protetto è perfetto per le pelli sensibili, per le pelli con micosi o esposte ad infezione.

  2. Paolo Zambon says:

    Dopo più di 20 anni di battaglie contro la micosi nelle unghie dei piedi che solo il velenoso Sporanox riusciva un pò a combattere ma poi tornava fuori e nessun medico è mai riuscito nonostante soldi e tempo spesi a curarmi, grazie alla semplice dritta di un conoscente ho provato l’Olio del Tee Tree e in una settimana ha fatto fuori tutto. Incredibile. Sto continuando a prenderlo perchè voglio che ricrescano completamente le unghie e ora è passato un mese e le unghie si sono addirittura compattate, sono diventate sottili e tendono ad un bellissimo rosa. E fa anche bene alla pelle, ho i piedi come quando ero adolescente. Ho provato tutte le schifezze che ti vendono in giro ma erano solo servite a peggiorare. E’ incredibile che un prodotto naturale abbia fatto questo miracolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline