La curcuma protegge e rigenera il tuo DNA

1 Commento

curcuma ripara DNA

Due studi scientifici hanno analizzato l’effetto della curcuma sul nostro DNA ed i risultati sono strabilianti se si considera quanto i danni al DNA siano causa di cancro, malattie degenerative ed invecchiamento precoce.

Il nostro DNA è davvero importante perché contiene tutte le istruzioni per la sopravvivenza di ogni singola cellula che compone il nostro corpo. Quando il DNA si rovina le cellule non possono funzionare correttamente e gli effetti sono molto gravi quando il fenomeno si estende, come nel caso del tumore.

Il Dr. Greger afferma che in media il 7% delle nostre cellule hanno danni al DNA e con l’azione dei radicali liberi questo valore sale al 10%.

I radicali liberi sono prodotti nel corpo dal metabolismo ma anche dalle tossine che ingeriamo e dallo stress. Il nostro corpo possiede un meccanismo di autoriparazione che però quando i danni crescono in eccesso non è in grado di porre rimedio.

EFFETTI DEI RADICALI LIBERI SUL DNA

I danni indotti dai radicali liberi sono notevoli nel lungo termine e sono:

  • Malattie degenerative
  • Invecchiamento
  • Debolezza
  • Malattie cardiocircolatorie
  • Rughe
  • Tumori

IL POTERE DELLA CURCUMA SUI RADICALI LIBERI E DNA

Uno studio pubblicato sul Journal of American College of Nutrition ha studiato l’effetto delle erbe e delle spezie sul DNA. I risultati sono stati che:

  • rosmarino zenzero hanno contrastato l’effetto dei radicali liberi abbassando il danno cellulare dal 10 al 8%;
  • la curcuma è stata così tanto in grado di riparare il danno da abbassare il valore dal 10 al 4%.

Quindi in sintesi rosmarino e zenzero riescono a controllare gli effetti dei radicali liberi ma non vanno oltre, mentre la curcuma riesce anche a riparare la metà del danno al DNA.

Un altro studio pubblicato sul Nutrition Journal spiega perché la curcuma sia così efficace nel riparare il DNA. Il nostro organismo grazie all’enzima catalasi è in grado di distruggere milioni di radicali liberi in un secondo e dallo studio è emerso che la curcuma è in grado di potenziare questo enzima del 75%!

COME USARE LA CURCUMA PER RIPARARE IL DNA

Questi studi che mostrano l’enorme potere della curcuma hanno usato l’estratto di curcuma lipidato al 95% e riscaldato, che possiamo riprodurre in questo modo:

  • Metti in una pentola una tazza di latte vegetale, un cucchiaino di curcuma, un pizzico di pepe nero e un pizzico di zenzero in polvere (se non hai lo zenzero in polvere puoi far bollire in precedenza lo zenzero e mettere un pò di tisana nella pentola)
  • Accendi il fornello e mescola bene in modo da amalgamare il tutto
  • Quando il latte scotta ma non bolle, spegni.
  • Versa nella tazza e aggiungi un cucchiaino di olio di cocco
  • Bevilo caldo

In questo modo hai aumentato notevolmente la biodisponibilità della curcuma come se avessi fatto un estratto. Un altro modo è quello di usare la curcuma nei soffritti (ma non deve cuocere per più di 15 minuti altrimenti viene distrutta) con l’aggiunta di pepe nero e zenzero.

La curcuma è importante anche per tantissime altre cose come:

Curcuma in Polvere Bio
Ingrediente base per tanti piatti orientali

Voto medio su 2 recensioni: Buono

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. fabio says:

    la mia ricetta di budino vegetale al cacao

    10 gr. di curcuma
    1 lt latte di soia
    50 gr. di cacao puro
    50 gr. di semi di lino
    75 gr di miele
    10 gr di Cannella
    25 gr. di Olio di cocco
    25 gr di olio (extra) vergine di oliva
    40 gr di farina di avena
    70 gr di mirtilli e bacche di goji

    riscaldare a fuoco lento per 20 minuti mescolando continuamente, la peptina rilasciata dai semi di lino fara’ da addensante. Quindi lasciare raffreddare, poi conservare in frigo
    Buono per tutti anche per I bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline