La Danimarca diventa il primo paese 100% BIO!

27 Commenti

danimarca bio

Un paese che su tutta la sua superficie rispetta la natura usando prodotti che non fanno male all’ambiente, agli animali e alle falde acquifere e quindi alla nostra salute. Un paese del genere significa il ritorno ad uno stile di vita sostenibile e quindi che tiene conto della Madre Terra. Il governo danese sarà la prima nazione che convertirà tutta la sua agricoltura in una coltivazione biologica diventando il primo paese 100% biologico al mondo.

La Danimarca è il paese più sviluppato al mondo riguardo i prodotti biologici ma hanno deciso di andare oltre. Il governo ha messo a punto un piano d’investimenti, superiore ai 53 milioni di euro quest’anno, per convertire l’agricoltura dell’intero paese in agricoltura biologica. E non coinvolge solo frutta e verdura ma anche l’allevamento e quindi la produzione di carne senza ormoni ed antibiotici.

I pesticidi sono collegati all’insorgere di molte malattie, dalle intolleranze alimentari alle malattie degenerative. E’ dimostrato invece che mangiare cibo naturale stimola la fuoriuscita dei pesticidi dal corpo, è più nutriente e si digerisce meglio.

Questo è probabilmente il progetto più ambizioso del secolo, ma considerando il fatto che la Danimarca ha già dimostrato il suo amore per il cibo biologico, l’ambiente e la salute, questo progetto si realizzerà presto.

La Danimarca, infatti, è più avanti degli altri paesi in termini di produzione di alimenti biologici. Il marchio biologico nazionale del paese festeggia 25 anni di attività, che lo rende uno dei più antichi marchi biologici al mondo. Dal 2007 ad oggi le esportazioni di prodotti danesi senza pesticidi è cresciuta del 200%.

Il governo sta lavorando su due fronti diversi: 1) dare un impulso per trasformare i terreni agricoli tradizionali in biologici, 2) stimolare una maggiore domanda di prodotti biologici.

Per quanto riguarda il primo, l’obiettivo è quello di raddoppiare la superficie agricola coltivata con metodo biologico entro il 2020: tutti i campi di proprietà statale saranno per primi convertiti al bio, mentre il governo coinvolgerà e supporterà anche economicamente tutti i produttori e gli investitori che sposeranno il biologico, agricoltori o allevatori che siano.

Per stimolare il consumo di prodotti biologici tutte le mense pubbliche, dagli ospedali alle scuole, serviranno cibi biologici. Le istituzioni pubbliche nazionali servono circa 800.000 pasti al giorno che progressivamente diventeranno completamente sani e naturali.

Vogliamo aumentare il livello di consapevolezza che i bambini e i giovani hanno riguardo il cibo biologico e attraverso la riforma scolastica in corso stiamo migliorando la conoscenza dell’agricoltura biologica con l’insegnamento nelle ore di scienze e attraverso corsi dedicati al cibo”, ha precisato il ministro della pubblica istruzione danese Christine Antorini.

Nelle nostre scuole si insegna di tutto, ma nessuno ci ha mai insegnato l’importanza del cibo. Ci insegnano cose astratte molte delle quali non serviranno mai nella vita, ma nessuno ha messo mai l’attenzione sulla nutrizione, un’azione che svolgiamo tutti i giorni della nostra vita e che decide la salute e la malattia. 

E’ importante sapere cosa mangiamo, come viene prodotto e che effetti produce nel corpo. Fortunatamente oggi sempre più persone e gli stessi medici si stanno accorgendo che non c’è guarigione se non c’è una corretta alimentazione. Un intero paese e tutte le sue istituzioni stanno marciando insieme per costruire un futuro migliore e sostenibile per i cittadini di domani. Quando accadrà da noi in Italia, la patria della cultura del cibo?

Il Cibo dell'Uomo
La via della salute tra conoscenza scientifica e antiche saggezze

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

27 Commenti su questo post

  1. Ori Ori says:

    Ok andiamo a vivere in Danimarca Sergio Semeraro?

  2. Bravi .buon x loro……qui non si sa quando

  3. Il primo paese ad essere stato 100% bio e’ stato il Buthan.

  4. ma le scie chimiche le spruzzano lo stesso a quanto pare..

  5. cristina says:

    Questo è il mio commento sulla grande Bio Danimarca
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/04/delfini-basta-con-linutile-massacro-nelle-isole-faroe/1843581/
    Totalmente Insensibile … non ti prendo ad esempio Danimarca…il tuo posto da prima della classe Bio non vale niente se non intervieni su questi continui massacri. Essere BIO significa rispettare ed amare la natura….compresi TUTTI gli esseri viventi su Madre Terra. …pensaci Danimarca. ..

  6. Quando ? ! Quando cambieranno le leggi degli interessi senza scrupoli

  7. Peccato che siano sanguinari con gli animali, dei veri nazisti (zoo e balene, ad esempio)

  8. rispetta l’ambiente. siamo di passaggio.

  9. le contraddizioni degli umani putroppo sigh !!

  10. Se non sapete cosa significa..almeno pigliate ad esempio, questo vuol dire progresso..solo se tutto fa bene noi stiamo bene, senza l’ambiente che è la nostra fonte di vita cosa siamo?le tribù indigene sono molto più avanzate di noi che ci reputiamo civilizzati…manco per sogno lo siamo, gli indiani hanno un rapporto intimo con la naturae di massimo rispetto. per altri è munnezza e munnezza mangiano da tempo senza rendersene conto,quel che semini raccoglierai.

  11. Il secondo, il primo è stato il Bhutan,

  12. Bene. Ma cos’è il BIO oggi se viviamo in un sistema pervaso dell’inquinamento (vedesi proprio in questi giorni i provvedimenti presi nelle grandi città) ? La Cina sta elevando alla 20esima potenza la richiesta di cibo e produzione di materie prime per l’aumento nella società del ceto medio che chiede sempre di più…è primo produttore mondiale di latte, cosa che loro non avevano mai bevuto! E lo smog nel continente asiatico????? Non arriva in Danimarca???? E allora, cos’è il bio?

    • Appunto perche tutti inquinano bisogna scegliere alimenti senza pesticidi e antiparassitari chimici. Oppure ti sembra più sensato usarne ancora di più tanto ormai lo fanno tutti..?

    • Assolutamente…rimane il fatto che la Danimarca non vive fuori dal sistema solare! Condividiamo la stessa cacca, cacca creata da noi. Questo è il sunto!

  13. Appunto perché mangiano tanti derivati animali ben venga una agricoltura più sostenibile.

  14. È il consumatore che decide il mercato

  15. Si e permette la mattanza di globicefali ogni anno. Quest’ anno ne hanno uccisi 490 con un uncino sotto gli occhi di tanti spettatori e bambini

  16. Iride Paci says:

    BEATO POPOLO AD AVERE BUONI GOVERNANTI.

  17. Giovanni Nani il punto è che un ecologista non può ignorare il fatto che l’allevamento e la pesca stanno distruggendo l’ecosistema. Un vero ecologista si fa delle domande e se l’etica non è sufficiente, perlomeno l’ecologia dovrebbe far riflettere. La Danimarca è un paese ostile agli animali e quindi non è un paese che guarda con favore all’ecologia
    http://Www.cowspiracy.com

  18. vengo a vivere da voi

  19. SERGIO says:

    E SOLO UNA MENZOGNA CHE IL RILASCIO CHIMICO E PER IL CAMBIAMENTO CLIMATICO, MA SERVE PER UCCIDERE LA VITA EXTRATERRESTRE CHE VIVE TRA NOI, COME IL GLOBO LUMINOSO , E IL GLOBO LUMINOSO ITALIA , SI TRATTA DI ALIENI SEMIPLASMATICI MA NON DI FORMA UMANOIDE, VIENE UCCISA ANCHE LA VITA COMPLETAMENTE PLASMATICA LA “PLASMATICA ITALIA, PER QUESTO MOTIVO CHE IL RILASCIO CHIMICO AVVIENE ANCHE DI NOTTE IN TUTTO IL MONDO, DOPO AVER ATTINTO

  20. SERGIO says:

    INFORMAZIONE TRAMITE SITI TRAPPOLA, BLOG,MEDIA ETC , DEI LUOGHI DEGLI AVVISTAMENTI, QUESTE INFORMAZIONI VENGONO MANDATE AD ALCUNI CENTRI DI COMANDO ,DOPO UNA ATTENTA VALUTAZIONE MANDANO UN ELICOTTERO PER IL SOPRALUOGO ,POI ARRIVANO GLI AEREI DI COLORE BIANCO PER IL RILASCIO CHIMICO, QUESTI AEREI SONO SOTTO CONTROLLO O…..U

  21. SERGIO says:

    LE CONTROINDICAZIONI DEL RILASCIO CHIMICO E DISASTROSO NON SOLAMENTE PER IL GENOCIDIO DI QUESTE VITE EXTRATERRESTRE A NOI AMICHE, MA È DISASTROSO ANCHE PER LA NOSTRA SALUTE, E PER L’AMBIENTE, GUARDATE LA COMPOSIZIONE CHIMICA DELLE SCIE, BARIO, ALLUMINIO, CADMIO, PIOMBO, STRONZIO, ETC, MUFFE, VIRUS, VIRUS MODIFICATI CON LA INGEGNERIA GENETICA, MUFFE, OGNI GIORNO MODIFICANO QUESTE SOSTANZE PER RENDERE PIU’ NOCIVA L’ATMOSFERA PER QUESTE VITE ALLIENE

  22. SERGIO says:

    LE CONRTOINDICAZIONE DI QUESTE SCIE LE POSSIAMO GUARDARE ANCHE CON IL CLIMA IMPAZZITO, SICCITA’ ALLUVIONI, BOMBE D’ACQUA, ETC, VI INVITO DI GUARDARE SU YOU TUBE VARI SITI SULL’ ARGOMENTO BASTA INSERIRE SUL MOTORE DI RICERCA SCIE CHIMICHE, GLOBO LUMINOSO, GLOBO LUMINOSO ITALIA, PLASMATICA ITALIA.

  23. ma anche l’offerta….. e la personale educazione ricevuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline