La devitalizzazione può causare tumore al seno

4 Commenti

denti devitalizzati cancro seno

Medici e ricercatori confermano la correlazione tra il trattamento del canale radicolare e il cancro al seno

Il trattamento del canale radicolare è la pratica che comunemente viene chiamata devitalizzazione. Bill Henderson l’autore del libro “Cure Your Cancer” (tradotto “Cura il tuo cancro”) e conduttore radiofonico del programma “Liberati dal cancro” durante i suoi 25 anni di attività nella prevenzione del cancro ha parlato con migliaia di pazienti e medici, ed afferma che: “sono emersi due fatti singolari da quelle numerose telefonate:

  • La causa più comune di tutti i tumori risiede nell’otturazione del canale radicolare
  • Fino a quando un malato di cancro non si libera del dente devitalizzato non guarirà

La scienza pare cominci a prendere in considerazione le affermazioni di Henderson. Il Dr. Robert Jones, ha studiato direttamente la correlazione tra cura canalare e cancro al seno osservando che le infezioni dentali deprimono pesantemente il sistema immunitario. Ecco cosa afferma:

“Nella mia indagine sulle cause del cancro è diventato evidente che la vera causa è basata sulla genetica della proteina, in altre parole, l’inibizione tossica delle proteine all’interno della struttura cellulare consente o favorisce alla cellula, o un gruppo di cellule, di diventare maligni . “

Il suo studio, durato 5 anni, ha coinvolto più di 300 donne affette da cancro al seno ed ha scoperto che il 93% di loro aveva otturazioni del canale radicolare. E’ interessante notare che nella maggior parte dei casi, i tumori erano situati sullo stesso lato del corpo dei denti devitalizzati.

Il Dr. Gerald H. Smith, autore del libro “Reversing Cancer: A Journey from Cancer to Cure” (traduzione “Invertire il cancro: Un viaggio dal cancro alla cura”) afferma nel suo sito:

“Si stima che il 70% di tutte le malattie mediche sono direttamente o indirettamente causate da intervento umano nelle strutture dentali (denti e mandibole) “

Inoltre, l’attuale trattamento dei canali radicolari può essere causa di infezioni. Uno studio del 1998, pubblicato nella American Academy of Periodontology, ha concluso che sia i siti canalari  che i campioni di sangue dei 26 soggetti osservati contenevano batteri anaerobici, questo dimostra che il dente devitalizzato è un covo di batteri tossici che entrano nel flusso sanguigno. Il trattamento canalare, è una cura tradizionale eseguita dalla maggior parte dei dentisti, le conseguenze causano una prolificazione batterica continua che scorre nel nostro flusso sanguigno.

Il Dr. Thomas Rau, medico svizzero fondatore della “Clinica Paracelso“, ha rivelato che degli ultimi 150 pazienti con cancro mammario trattate nella sua clinica, “147 ( il 98%) hanno avuto uno o più denti devitalizzati e per di più sullo stesso meridiano dove si è sviluppato il tumore del cancro al seno originale”. Per questo raccomanda ad ogni malato di cancro di vedere prima un dentista biologico per far esaminare i propri denti e quindi rimuovere tutti i denti devitalizzati.

Mike Godfrey mostra diverse termografie di donne col cancro al seno e di come dopo una bonifica dentale ovvero rimozione di denti devitalizzati e amalgame, il cancro scompare e tutto torna nella normalità.

Dalla salute dei denti alla salute del corpo

I denti sono parte integrante del sistema generale del nostro corpo. Sono organismi collegati al resto del corpo attraverso il ‘sistema dei meridiani dell’agopuntura’. Ogni  dente  ha  una  grossa  quantità  di  tubuli microscopici  che  se  distesi  raggiungono  la  lunghezza  di  5 kilometri!!

Organismi microscopici si muovono regolarmente dentro ed attorno a questi tubuli.  Quando  un  dentista  effettua  un trattamento  canalare,  rimuove  le  formazioni all’interno  della  camera  pulpare  e  dei  canali  e  poi  riempie  le  cavità  con  una sostanza  detta  guttaperca  (ma  esistono  anche  degli  appositi  cementi canalari).  In  questo  modo  il  dente  non  è  più  alimentato  dal  flusso sanguigno, nessun fluido può più circolare nel dente. Ma il labirinto dei tubuli rimane.  Ed  i  batteri,  esclusi  dal  flusso  alimentare,  rimangono  nascosti in questi tunnel. Salvare un dente morente infetto è come cercare di curare un’infiammazione dell’appendice o della cistifellea riempiendole con candeggina (ipoclorito di sodio, abitualmente utilizzato nel trattamento dei canali radicolari) e altre sostanze chimiche tossiche, nella speranza che il corpo non le rigetterà. Sembra stupido, giusto?

Non solo è stupido, ma anche pericoloso. Il tuo corpo cercherà di eliminare tutto ciò che è “morto”.

Se viene effettuata una cura canalare per “salvare” un dente morto, migliaia di tubuli all’interno del dente diventeranno ricettacoli per batteri mortali. Il risultato sarà: una flebo tossica di batteri come l’Enterococcus faecalis (responsabili della formazione di ascessi e  distruzione del tessuto) nel corpo e nei suoi organi.

La costante presenza di batteri nella zona del canale radicolare può causare una grave soppressione del vostro sistema immunitario.

I denti infetti causano malattie

Esiste una correlazione tra i meridiani (canali del corpo in cui fluisce l’energia) e ogni singolo dente. Ad esempio, il 4 ° e 5 ° dente  a sinistra e a destra,  partendo dal centro, nella mascella superiore ed inferiore sono collegati al meridiano del seno.

L’infezione causata da una cura canalare in questi denti può portare a complicazioni, squilibri dell’energia vitale (CHI) nel meridiano del seno. Questo fenomeno è spesso molto visibile tramite una scansione digitale (raggi X) con apparecchio termografico. Se hai effettuato una cura canalare, ti consiglio di rimuovere il dente e di eseguire una pulizia del tessuto circostante da un dentista olistico in grado di capire la connessione tra il canale radicolare e la malattia nel corpo. Se vuoi prevenire il cancro al seno e intraprendere un percorso di guarigione, devi pensare alla tua salute dentale.

Ulteriori approfondimenti e a chi rivolgersi

Tanti dentisti non sono informati di tutto questo ma esistono in Italia alcuni che possiamo definire “dentisti biologici” oppure “olistici” che hanno studiato ed approfondito e soprattutto testimoniato sui propri pazienti le connessioni tra malattie, intossicazione/infezione e trattamenti dentistici. Per sapere a chi rivolgersi ti consiglio di leggere il mio articolo La lista dei dentisti olistici.

Per approfondire consiglio la lettura dei libri/DVD qui consigliati per avere ancora più chiaro il legame evidente tra malattia e denti, e questi articoli:

Denti devitalizzati e amalgame sono legati al tumore al seno

Che cos’è un dente devitalizzato? E’ una cancrena controllata!

“Il tumore è scomparso dopo aver rimosso il dente devitalizzato 5 anni prima”

Le Devitalizzazioni possono causare il cancro?

Il 97% dei malati di cancro ha avuto questo trattamento dentistico

Il Dente Avvelenato
“La Sindrome da Metalli Tossici e il rebus della tossicità degli amalgami dentari”
Voto medio su 1 recensioni: Buono
Atti del Convegno Odontoiatria Tossica Odontoiatria Vitale
Scopri come ciò che hai in bocca influisce sulla tua salute – Approcci e soluzioni Biologici e Frequenziali per la salute della bocca e il benessere generale

Copyrighted.com Registered & Protected CPFC-YM0T-EBYQ-XFH6

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

4 Commenti su questo post

  1. Roberta says:

    Buongiorno Riccardo allora quando un dente va devitalizzato la cosa migliore è quella di toglierlo? Grazie Roberta

    • dioni says:

      Ciao Roberta, si esatto va tolto: ciò che muore nel corpo va espulso. La devitalizzazione è una mummificazione di un cadavere in bocca, è normale che creeerà problemi.
      Se uno poi ha possibilità economiche può fare impianti. La cosa più importante in questo senso è la prevenzione cioè non far morire i denti.

  2. LaRoby says:

    Salve Dioni.
    Giuro che sono rimasta scioccata da questo suo articolo. “…. Salvare un dente morente infetto è come cercare di curare un’infiammazione dell’appendice o della cistifellea riempiendole con candeggina …” questa frase rendo molto bene l’idea.
    Come mai molti dentisti non dicono nulla di tutto ciò ?

    • dioni says:

      Ciao LaRoby, perché non si sa semplicemente. Ti consiglio di leggere i libri di questo dentista autorevole, Antonio Miclavez, che tiene anche conferenze sull’argomento e ti può dire come tantissimi persone hanno visto scomparire i loro disturbi semplicemente rimuovendo i denti devitalizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline