depurazione organismo

La depurazione dell’organismo è una tecnica antichissima che andrebbe praticata periodicamente due volte l’anno per mantenere la salute, prevenire la malattie e favorire la guarigione delle patologie in corso.

I momenti migliori dell’anno sono in corrispondenza dell’equinozio di primavera e dell’equinozio di autunno. La depurazione di solito dura 1-3 mesi a seconda di quanto è intensa e dalle esigenze di ciascuno. In generale la primavera e l’autunno sono i mesi ideali per seguire una depurazione dato che le temperature sono miti e si segue il ciclo di rinnovamento ciclico della natura.

Tutti hanno bisogno di una depurazione periodica che tra l’altro gli animali effettuano naturalmente per ripulire l’organismo, come si fa periodicamente con la manutenzione della macchina o di qualunque dispositivo. Anche il corpo umano ha bisogno di una pulizia periodica che rimuova gli scarti, pulisca dalle tossine, elimini parassiti, funghi e calcoli e lo faccia ritornare alle condizioni ottimali di funzionamento.

I sintomi di un organismo pieno di tossine sono:

  • Mal di testa
  • Affaticamento
  • Spossatezza
  • Nausea
  • Umore instabile
  • Ormoni sbilanciati
  • Stitichezza o diarrea
  • Problemi cutanei: acne, psoriasi, eczema
  • Alito cattivo
  • Peso in eccesso e grasso addominale

banner integratori depurazione

Benefici della depurazione

Dopo aver fatto una corretta depurazione dell’organismo si osservano dei cambiamenti profondi e altamente positivi:

  • Più vitalità ed energia
  • Umore più stabile e positivo
  • Maggiore concentrazione e prestazioni intellettuali
  • Migliore digestione
  • Scomparsa di mal di testa e dolori periodici
  • Regolarità di evacuazione
  • Pelle più luminosa e idratata
  • Capelli e unghie più forti
  • Perdita dei chili in eccesso (o aumento di peso in chi era troppo magro)
  • Possibile scomparsa di disturbi di salute
  • Potenziamento del sistema immunitario
  • Riequilibrio ormonale

Come fare la depurazione dell’organismo

Ci sono molte idee confuse su come eseguire una depurazione dell’organismo e quindi è bene fare chiarezza e dare indicazioni pratiche che funzionano. E’ importante seguire indicazioni alimentari precise se si vuole stimolare la fuoriuscita delle tossine e promuovere il rinnovamento del corpo.

⇒ Evitare di aggiungere sale e di consumare cibi salati

⇒ Non mangiare carne, pesce, uova e latticini

⇒ Evitare zucchero e dolcificanti

⇒ Evitare caffè, alcol e fumo

⇒ Si possono consumare in abbondanza verdure e frutta

⇒ Si possono mangiare cereali, legumi, patate

⇒ Fare dei pasti semplici in cui non si mescolano molti ingredienti

⇒ Fare l’ultimo pasto almeno 4 ore prima di andare a letto

⇒ E’ concesso l’uso di olio extravergine di oliva, olio di lino, olio di canapa e olio di sesamo estratti a freddo

⇒ Iniziare la mattina appena alzati con un bicchiere di acqua calda e il succo di mezzo limone (chi ha denti sensibili può bere con la cannuccia)

⇒ Dopo acqua e limone aspettare 15 minuti e farsi un bel centrifugato o estratto seguendo la ricetta del naturopata austriaco Rudolf Breuss:

  • 300 gr barbabietola
  • 100 gr carota
  • 100 gr sedano
  • 1 patata piccola
  • 30 gr ravanelli

⇒ Bere 2 litri di acqua al giorno, preferibilmente a stomaco vuoto o fino a 30 minuti prima dei pasti e da 2 ore dopo i pasti. Permette di smaltire più velocemente le sostanze che il corpo deve espellere con la depurazione.

⇒ Assumere degli integratori naturali per stimolare la depurazione degli organi specifici. L’intestino, il fegato e i reni sono quelli a cui si dovrebbe prestare maggiore attenzione dato che sono esposti a tutte le tossine sia esogene che endogene. Infatti ogni volta che consumiamo un cibo contenente pesticidi, ormoni, inquinanti, queste sostanze chimiche devono essere raccolte nel fegato. Oppure nell’intestino si depositano i residui di fermentazioni e putrefazioni dovute ad una alimentazione errata o a combinazioni alimentari sbagliate o anche solo ad orari e stress fuori fase. Nell’intestino si possono sviluppare oltre misura dei parassiti patogeni e dei funghi con la candida. I reni possono arricchirsi del calcio in eccesso e dell’acido urico, oppure essere soggetti a calcoli renali ed infezioni.

banner integratori depurazione

Come assumere gli integratori per la depurazione dell’organismo

Iniziare la depurazione partendo dall’intestino, passare quindi alla depurazione del fegato e concludere con quella dei reni, come sosteneva la Dottoressa Hulda Clark.

Per questa depurazione totale dell’organismo sono stati messi a punto tre integratori specifici basati sulle raccomandazioni della Clark:

  • Mix Bilanciato ClarkMallo Verde di Noce, Artemisia-Assenzio e Chiodi di Garofano, potenziato con Bardana, Aloe Ferox e Olivo in foglie.
  • Depurativo FegatoCardo Mariano, Fumaria, Combreto, Elicriso e Tiglio.
  • Depurativo ReniVerga d’oro, Bardana, Uva ursina, Betulla, Pilosella, Ciliegio, Faggio e Pioppo.

Questi tre integratori vanno presi singolarmente e in successione: ovvero iniziare con l’assunzione di Mix Bilanciato Clark, poi quando si finisce passare al Depurativo Fegato e quando finito questo concludere con il Depurativo Reni. Tra l’assunzione di un depurativo e l’altro si consiglia un’interruzione di 7 giorni.

MIX BILANCIATO CLARK

  1. Assumere 40 gocce due volte al giorno, con acqua, per 15 giorni.
  2. Sospendere 15 giorni.
  3. Riprendere per altri 15 giorni, assumendo 40 gocce due volte al giorno, con acqua.

DEPURATIVO FEGATO

Assumere 30 gocce due volte al giorno in acqua, prima dei pasti, per un ciclo di 3 settimane.
La confezione è sufficiente per un intero ciclo.

DEPURATIVO RENI

Assumere 40 gocce due volte al giorno in abbondante acqua, preferibilmente lontano dai pasti, per 4 settimane.

Indicazioni generali e scheda di assunzione

  • Tutti i prodotti vanno diluiti in acqua.
  • In caso si voglia eliminare l’alcool è sufficiente lasciare la tintura per circa 20 minuti nel bicchiere, quindi allungare con acqua e assumere la soluzione.
  • *È possibile diluire l’intero dosaggio giornaliero in mezzo litro di acqua, da assumere
    nell’arco della giornata, questo consentirà di apportare il giusto quantitativo di acqua
    utile per la depurazione.
  • **Idem come sopra ma in un litro e mezzo di acqua.

come assumere integratori depurazione

Controindicazioni

E’ normale durante una depurazione avere una crisi di guarigione. Si possono manifestare infatti dei sintomi come stati febbrili, mal di testa, nausea, stitichezza o diarrea, umore pesante. Queste crisi vanno sotto il nome di Reazione di Herxheimer e sono il segnale della depurazione in atto. Durano 1-3 giorni al massimo e appena scompaiono si potrà palpare il senso di rinnovamento di tutto il proprio organismo. Se i sintomi diventano troppo intensi si può sospendere la depurazione per qualche giorno.

È importante ricordare che durante un ciclo di depurazione è buona norma interrompere l’assunzione di altri integratori e che in presenza di patologie è bene rivolgersi al proprio medico prima dell’assunzione di depurativi.

acquista integratori depurazione

Realizzato in collaborazione con Spazio Ecosalute.

Riferimenti
– Hulda Regehr Clark, La cura di tutte le malattie, Macro Edizioni
– Enrica Campanini, Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Tecniche Nuove
– Bruno Brigo, L’Uomo, la fitoterapia, la gemmoterapia, Tecniche Nuove
– Kim MJ et al. Lemon detox diet reduced body fat, insulin resistance, and serum hs-CRP level without hematological changes in overweight Korean women. Nutr Res. 2015 May;35(5):409-20.
– MacIntosh A and Ball K. The effects of a short program of detoxification in disease-free individuals. Altern Ther Health Med. 2000 Jul;6(4):70-6.
– Peng A et al. Herbal treatment for renal diseases. Ann Acad Med Singapore. 2005 Jan;34(1):44-51.
– Yong-Song Guan and Qing He. Plants Consumption and Liver Health. Evid Based Complement Alternat Med. 2015; 2015: 824185.

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni