Dichiarazione shock Scilipoti: Si cancelli il segreto di stato sulle Scie Chimiche!

7 Commenti

Domenico Scilipoti, senatore forzista laureato in medicina e chirurgia, specializzato in ginecologia e agopuntura, sostiene in una interrogazione parlamentare al presidente del Consiglio e ai ministri della Salute, dell’Ambiente e della Difesa la teoria del complotto delle scie chimiche. Dichiara:

“Il governo cancelli il segreto di Stato sulle cosiddette scie chimiche e faccia cessare le operazioni aeree militari che determinano danni ambientali e alla salute delle popolazioni dei territori interessati”.

Così dopo la desecretazione delle audizioni del pentito Schiavone che hanno permesso di individuare i traffici di rifiuti nella terra dei fuochi e la richiesta di declassificare gli atti riguardanti la morte di Ilaria Alpi, adesso il senatore di Forza Italia torna a chiedere l’abolizione del segreto di stato sulle scie chimiche con lo scopo di svelare accordi internazionali tutt’altro che sicuri con notevoli danni al pianeta e alla cittadinanza.

Aggiunge in seguito:

“Si tratta di un’interrogazione che avevo già presentatonella scorsa legislatura ma che è rimasta lettera morta.La ripropongo perché le problematiche generate da queste scie chimiche, in cui si rintraccia l’uso di metalli, polimeri, silicati virus e batteri, possono provocare seri danni all’uomo e all’ambiente. A mio avviso si configura la lesione di diritti sanciti dalla Costituzione”.

SCIE CHIMICHE: SCILIPOTI CHIEDE L'ABOLIZIONE DEL SEGRETO DI STATO

“Nel 2002 l’Italia (nella persona di Vittorio Prodi) e gli Usa hanno sottoscritto un accordo bilaterale sulla ricerca climatica; nel 2003 l’ex ministro Martino autorizza le forze Usaf a sorvolare gli spazi aerei italiani.”

“Bisogna sapere che i sorvoli aerei ad alta quota generano piogge chimiche con il risultato di cambiare il Ph dei terreni. E’ necessario quindi chiarire con esattezza quale influenza le scie chimiche hanno sulla salute degli italiani, pubblicando i risultati delle ricerche epidemiologiche relative alle malattie dell’apparato respiratorio, alle allergie dovute a intossicazione da metalli e alle malattie degenerative come l’Alzheimer. A tal fine, togliere il segreto di Stato su tali operazioni sarebbe decisivo. Mi auguro che il governo non eluda le problematiche richiamate”.

Con questa ulteriore testimonianza non si può più nascondere la testa sotto la sabbia.

Fonti

http://www.agenparl.it

http://www.ilquotidianodellazio.it

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

7 Commenti su questo post

  1. Peccato lo dica scillipoti ….perdendo di credibilità ulteriormente

    • maria fioravanti says:

      Chiunque lo dica,è benvenuto!

    • Giovanni41 says:

      Perchè peccato? Anch’io consideravo Scilipoti una persona poco attendibile per via delle note vicende di migrazione tra i partiti, però successivamente, sulla base di alcuni suoi interventi in parlamento anche impopolari e controcorrente, mi ha fatto cambiare parere. Non dimentichiamo che tra l’altro ha denunciato in più riprese il signoraggio bancario, ha sollecitato il governo ad interessarsi delle LERN (o energia da fusione fredda) tecnologia sviluppata da andrea Rossi e che ora è in mano agli americani e langue come tutte le risorse energetiche alternative che non siano quelle redditizie e inquinanti. Come menzionato nell’articolo ha fatto scoperchiare la terra dei fuochi, ed ora tenta di sensibilzzare il governo sul problema delle scie chimiche che Renzi ha definito argomento da TSO per chi lo sostiene! C’è poca gente in parlamento disposta a parlare e sollevare certi problemi scomodi, per cui per quanto mi riguarda Scilipoti è rivalutato.

  2. Sasso Marco says:

    Che Dio li fulmini tutti!dal politico compiacente al pilota che le sparge

  3. Danila Daba says:

    Questa volta serve a qualcosa… guardate il lato positivo: nessuno lo aveva mai fatto. Servirà a lui come visibilità, ma sopratutto serve a noi perchè se ne parli. Moltissima gente ancora non sa o non crede. Il tema è così scottante (segreto di stato) che è irrilevante chi lo faccia, l’importante è parlarne.

  4. riccardo says:

    Assolutamente d’accordo l’importante è parlarne.E’ uno dei pochi medici
    che ha avuto il coraggio.Addirittura tacciono e minimizzano medici alternativi che magari chiamano in causa la sola alimentazione o altro.
    Se,come conferma Scilipoti questi veleni si ritrovano nel terreno e ovviamente nell’acqua come si fa a certificare i prodotti bio.Significa
    forse che sono d’accordo per tacere anche quelli che dovrebbero controllare
    il biologico?

  5. funghio says:

    e se lo diceva bertinotti, o lo scimietta tutti contenti, comunist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline