Come inviare ONLINE la disdetta del Canone Rai 2017 senza andare alle poste

9 Commenti

disdetta canone rai

LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI NON POSSESSO TV VA INVIATA TASSATIVAMENTE ENTRO E NON OLTRE IL 31 GENNAIO 2017

E’ possibile inviare comodamente online la disdetta del Canone Rai. La disdetta del Canone Rai va inviata ogni anno se non si dispone della televisione, così da evitare di pagare 100€ nella bolletta dell’energia elettrica.

A partire da luglio 2016 il Canone di abbonamento alla televisione per uso privato è suddiviso in 10 rate mensili nella bolletta elettrica da gennaio ad ottobre di ogni anno. Deve pagare il canone ciascun cliente intestatario di un’utenza di energia elettrica nell’abitazione di residenza che dispone di un apparecchio televisivo ma la detenzione dell’apparecchio televisivo è data per scontata nel caso in cui esista una utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la sua residenza anagrafica.

L’utenza elettrica, infatti, fa presumere la detenzione di un apparecchio ricevente. Questa presunzione può essere superata solo con apposita dichiarazione da presentare all’Agenzia delle Entrate. Se hai presentato la disdetta del Canone Rai 2016 devi ricordarti di ripresentarla ogni anno dato che la disdetta ha validità di un anno.

disdetta canone rai 2017

Come inviare online la disdetta del Canone RAI

La disdetta del Canone RAI può essere inviata direttamente online dal sito Letterasenzabusta.com senza dover andare a fare lunghe fila in posta e senza affidarsi ai vari CAF o Associazioni Consumatori che possono richiedere fino a 30 Euro per tale servizio.

Questo è l’unico portale a livello europeo che permettere di spedire Raccomandate Senza Busta con pieno valore legale, le stesse che obbligatoriamente richiede di ricevere l’Agenzia delle Entrate per quanto riguarda l’invio della dichiarazione sostitutiva di non possesso TV per non pagare il canone RAI in bolletta.

Quando va inviata la disdetta del Canone RAI

Come abbiamo accennato la disdetta va inviata ogni anno, ma bisogna stare attenti alle scadenza. La disdetta deve essere presentata a partire dal 1° luglio dell’anno precedente ed entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento stesso. Quindi ad esempio per l’anno 2017 si ha tempo da 1° luglio 2016 al 31 gennaio 2017.

Tuttavia nel caso di attivazione di nuova utenza di fornitura di energia elettrica residenziale, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione va presentata entro la fine del mese successivo alla data di attivazione della fornitura e fino al 31 dicembre del medesimo anno.

Chi non deve pagare il Canone RAI

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito in una nota che deve pagare il canone RAI chi ha un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente o tramite decoder o sintonizzatore esterno. Quindi, non sono apparecchi televisivi radio, pc, tablet o smartphone, e qualsiasi altro dispositivo privi del sintonizzatore per il segnale digitale terrestre o satellitare.

Nota che se hai un televisore in casa, anche se lo usi solo come monitor per il computer o per vedere videocassette e dvd, non sei esentato dal pagare il canone RAI. Invece se hai un vecchio televisore analogico non devi pagare il canone perché è un apparecchio non abilitato a ricevere il segnale audio/video attraverso la piattaforma terrestre e/o satellitare.

Perciò se hai in casa solamente computer e tablet e ovviamente lo smartphone, NON DEVI PAGARE IL CANONE RAI. Ovviamente devi inviare la disdetta altrimenti ti arriverà in bolletta e pagherai per qualcosa che non usi.

Sono esclusi dal pagamento del Canone RAI anche:

  • Soggetti di età pari o superiore a 75 anni con un reddito annuale inferiore a Euro 6.713,98
  • Possessori di seconda casa
  • Ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate
  • Militari di cittadinanza straniera appartenenti alle forze armate della Nato di stanza in Italia
  • Agenti diplomatici e consolari
  • Rivenditori e riparatori TV

Se sei residente all’estero, ma hai un’abitazione in Italia devi inviare la disdetta se non è presente un apparecchio televisivo, altrimenti pagherai il canone RAI.

Come non pagare il Canone RAI

Se quindi rientri nelle condizioni per non pagare il canone RAI devi inviare la disdetta altrimenti ti verrà accreditato l’importo di 100€ rateizzato nella bolletta dell’energia elettrica. Per evitare di affidarsi a costosi CAF o stampare, compilare e spedire alle poste il plico senza busta col dubbio di averlo preparato male, è possibile affidarsi all’economico servizio totalmente online di LetteraSenzaBusta che comodamente da casa ti permette di inviare la disdetta del Canone RAI assistendoti in ogni passo.

disdetta canone rai 2017

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

9 Commenti su questo post

  1. stefano says:

    be non e’ proprio cosi. la scadenza e’ adesso il 20 dicembre 2016 fra pochi giorni. NON PIU’ IL 31 GENNAIO 2017!!!!!!!

  2. stefano says:

    be se devo pagare 10 euro per questo servizio su letteresenzabusta.com preferisco farmi la fila alle poste .
    CHE POI A DIRLA TUTTA sul sito dellAGENZIA DELLE ENTRATE registrandosi in pochi secondi fai la stessa cosa GRATIS !!!!! NO MONEY !!!E Non devi aspettare 5 giorni per l’invio, perche’ e’ un servizio immediato e veramente on line telematico e gratis altro che lettere senza busta.

    • Avv. Giorgi says:

      MI viene da sorridere. Mi spiega per favore come fare tutto dal sito dell’Agenzia delle Entrate? A me risulta che bisogna essere registrati con le credenziali Fiscotel o Entratel e non mi sembra proprio che ci si registra in pochi secondi.

      • stefano says:

        si vabbe e’ ovvio che devi registrarti . perche’ sul sito senza busta spedisci anonimo forse ???

  3. Avv. Giorgi says:

    Io ho utilizzato svariate volte questo servizio online e posso solo dire che è impeccabile ed è anche l’unico che permette di spedire raccomandate senza busta comodamente dal proprio ufficio senza andare a perdere mezza giornata in posta e non mi sento affatto un fesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline