Donna di 122 anni rivela il segreto della longevità

16 Commenti

F

La principale causa di buona salute per una persona è la mente. Non la genetica, non l’attività fisica o la nutrizione, ma la mente. Questa affermazione è stata più volte confermata da ricerche nell’ambito della psiconeuroimmunologia, psiconeurocardiologia, psiconeuroendocrinologia senza parlare di varie ricerche sul cancro e sui disturbi psicosomatici.

Se dubitate che il pensiero possa influenzare la salute sono felice di scaricare davanti alla vostra porta un quintale di ricerche a sostegno di tale tesi nella cui lettura potrete impiegare i prossimi anni. La storia che sto per raccontarvi è la dimostrazione di questa verità.

La persona più anziana risultante all’anagrafe occidentale che sia mai vissuta è una donna francese di nome Jeanne Calmentche ha trascorso su questa terra 122 anni e 164 giorni.

QUAL ERA IL SUO SEGRETO?

Secondo il ricercatore francese Jean-Marie Robine: “Non ha mai fatto nulla di speciale per avere una buona salute”. Jeanne Calment fumava (iniziò a 21 anni), beveva vino e mangiava parecchi cioccolatini fino all’età di 119 anni.

Attribuiva la propria longevità al ridere molto e al non stressarsi. Avrebbe dichiarato: “Se non puoi farci niente, non ti preoccupare.” (1)

Sicuramente avevano una loro influenza alcuni fatti della sua vita (era ricca di nascita ed aveva spostato un uomo ricco) che le avevano garantito un esistenza facile e confortevole: in sintesi nessuno stress mentale.

Facciamo un paragone con una persona che ho conosciuto personalmente che viveva una vita veramente sana, mangiava correttamente, faceva esercizio fisico, insomma uno stile di vita disgustosamente salutare. Morì per un attacco di cuore a 61 anni. Ma la cosa non mi sorprende perché riconoscevo in questa persona una personalità molto ansiosa. Non l’ho mai vista ridere, neanche una volta.

Le storie personali vanno benissimo, ma che cosa dice la ricerca circa la mente e le principali cause di morte quali i problemi cardiaci e il cancro?

Gli studi sulla connessione tra stati mentali e problemi cardiaci sono ben conosciuti e non ha senso parlarne ancora. (4) Ma relativamente al cancro? Secondo il Journal of Psychosomatic Research, “Una significativa repressione della rabbia è stata la caratteristica più comune riscontrata in 160 pazienti con cancro al seno”. (2)

In altre ricerche: “Punteggi estremamente bassi per quanto riguarda la rabbia sono stati riscontrati in numerosi studi su pazienti malati di cancro. Questi bassi punteggi suggeriscono repressione ed eccessivo contenimento della propria rabbia. Ci sono prove che mostrano che la rabbia repressa può essere un precursore nello sviluppo del cancro e anche un fattore che incide sulla sua progressione dopo la diagnosi.” (3)

Secondo me la cosa più interessante in questo articolo è che una donna che ha vissuto fino a 122 anni ha fumato e mangiato dolcetti per 100 anni senza effetti negativi sulla propria salute. Come mai tutto questo fumo non l’ha portata alla tomba? Mi viene da rispondere: “Perchè la mente è più forte dello stile di vita.

BibliografiaUniversity of California (1), Journal of Psychosomatic Research (2), National Library of Medicine National Institutes of Health (3), MedicineNet (4)

Sibilla Vecchiarino

La Biologia delle Credenze
Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula
La Mente è più Forte dei Geni
La nuova scienza che ci restituisce i nostri poteri – 4 ore di seminario formativo con intervista esclusiva
PNEI... a chi?
La Psico Neuro Endocrino Immunologia spiegata a tutti
Pnei System
La grande sfida della medicina moderna – Diagnosi integrata e terapie sistemiche

Per approfondire

[catlist name=corpo-mente]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

16 Commenti su questo post

  1. LE BASIII E RADICIII L’ATTIVITA FISICA E UNA NUTRIZIONE REGOLARE MIGLIORANO LA VITA, QUESTO E IL SEGRETO DI UNA BUON EQUILIBRIO NATURALE!!!

  2. AMORE BELLO SE SAPESSI TUTTO IL MANGIARE . ‘L’ARIA L’AQUA CONTAMINATA… NON VALE MENTE FORTE

  3. La mente…mente

  4. E tutti gli altri che fumano, mangiano male, sono ricchi e non stressati ma non vivono 200 anni?

  5. E tutti gli altri che fumano, mangiano male, sono ricchi e non stressati ma non vivono 200 anni?

  6. Niente può salvarti da tutto! E’ ovvio che ci vogliono un’insieme di cose fatte nel modo giusto, in questo post per chi non avesse compreso ci suggeruiscono che la cosa più importante e determinante per nostra salute è essere ottimisti, poi se ti bevi della conegrina sono fatti tuoi!

  7. Nella Gianni says:

    TUTTO VERISSIMO.

  8. Mari Noronha says:

    É exceção!!!!! E exceção não serve de regra. A maioria dos fumantes estão morrendo de câncer dos pulmões bem jovem. E os comedores de doces em demasia altro che longevidade estão pegando é diabetes.

  9. Lia Sorriso quando sono attratto dà questa donna vorrei farle tante domande particolarmente una se e un bene ricordare tutto?

  10. Forza su.. tutti a fumare , e mangiare cioccolatini, e soprattutto nascere da famiglia agiata.

  11. Luigi Duca says:

    Una vita materiale non conta nulla senza coscienza. E poi di vite dentro ai corpi di carne ne viviamo a miliardi, non cambia niente se una dura di più. Conta solo quello che c’è oltre.

  12. Balle a più della metà, in modo particolare della morte a 61 anni, dovuto a vizio congenito che, peri calciatori o sportivi super stressati , avviene anche durante l’attività sportiva, mentre per chi ha una vita normale tra i 55-75 anni ! Poi, perché nata vissuta in ambiente molto agiato e quindi vita tranquilla senza accumulo di Tossine-stress !! ha fumato, vero ma se non avesse fumato, sarebbe stata, sicuramente più sana-longeva. Sicuramente ha sempre goduto di sonno tranquillo, quindi di ottima qualità che è la base della sua longevità , non ha sicuramente utilizzato farmaci empirici veleni, cibo-bevande con prodotti chimici e , sicuramente ha avuto sempre sonno di qualita ottima, che le ha permesso di scaricare, durante il sonno, dal SNC, tutte le tossine accumulatesi oltre ad alimentare, per rilassamento-qualità-SONNO, tutte le cellule dell’organismo. In sintesi, Mens-Psiche-Anima-Spirito SANI, in Corpore SANO ! il segreto della sua lunga vita.

  13. Non conta nulla la vita materiale, solo il rapporto con l’intorno e con noi stessi. Vivere in armonia col tutto è la cosa più difficile da imparare.

  14. Diego Pagani says:

    Sarebbe interessante indagare meglio, per scoprire però esattamente cosa e quanto mangia questa simpatica “vecchietta” molto giovanile.
    In ogni caso sono sempre le eccezioni che confermano le regole, avere un buon atteggiamento è sicuramente fondamentale ma fumare e mangiare male comunque fa male a tutti in qualsiasi caso, conosco troppa gente che si attacca a notizie come queste per giustificare ogni sua sregolatezza, quindi attenzione!
    Non siamo tutti uguali, è vero ma comunque oltre il buon umore e i pensieri positivi, che sono assolutamente necessari, è meglio anche fare attenzione a vizi e alimentazione errata che comunque accorciano la vita a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline