DSM: Ecco come viene scritto il Manuale dei Disturbi Mentali

Nessun Commento
Il DSM da 1- a 5

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM) dell’Associazione Psichiatria Americana (APA) è la “bibbia della fatturazione” dei cosiddetti disturbi mentali. (vai al video)

Con il DSM, la psichiatria ha raccolto innumerevoli aspetti del comportamento umano e li ha riclassificati come “malattie mentali” semplicemente aggiungendo il termine “disturbo” a tali comportamenti. Anche se alcuni autori chiave del DSM ammettono che l’esistenza di tali “disturbi” non sia suffragata da nessuna prova scientifica/medica, il DSM viene usato come strumento diagnostico non soltanto per i trattamenti individuali, ma anche per le dispute di custodia, i casi di discriminazione, le testimonianze, l’educazione e molti altri settori. Dato che le diagnosi sono completamente prive di criterio scientifico e sono basate su opinioni, chiunque può essere etichettato come malato mentale ed essere soggetto a “trattamenti” pericolosi e potenzialmente letali.

  • Il Dott. Thomas Dorman, un internista membro dell’Università Reale di Medicina del Regno Unito e Socio dell’Università Reale di Medicina del Canada, scrisse: “In poche parole, l’intera faccenda del creare categorie di “malattie” psichiatriche, formalizzandole per consenso e in seguito attribuendo loro codici di diagnosi, con il loro conseguente uso per il rimborso da parte degli enti assicurativi, non è altro che un’estorsione diffusa che fornisce un’aura pseudoscientifica alla psichiatria. I responsabili stanno, ovviamente, mungendo quattrini pubblici“.
  • I Professori Herb Kutchins e Stuart A. Kirk, autori di Making Us Crazy, concludono: “Il pubblico in generale può trarre un falso conforto da un manuale diagnostico psichiatrico che incoraggia a credere nell’illusione che la durezza, la brutalità e il dolore delle loro vite possono essere spiegati da un etichetta psichiatrica ed eliminati da una pillola. Ci sono sicuramente moltissimi problemi con cui dobbiamo confrontarci, e una miriade di modi peculiari con i quali lottiamo… per poterli superare. Ma potrebbe la vita essere diversa? Troppo spesso, la bibbia psichiatrica ci ha resi pazzi – quando siamo semplicemente umani“.

Mentre gli psichiatri sono riusciti per anni a fare in modo che le loro diagnosi sembrassero convincenti e scientifiche, esse sono ora viste per quello che sono: una pericolosa frode. Molto più che semplici “strumenti di marketing” o innocui “codici di fatturazione” (negli Stati Uniti) per i trattamenti, questi manuali, in mano agli psichiatri, possono letteralmente essere usati per decidere della sorte di qualsiasi individuo.

Il DSM-IV

Votazioni DSMIl DSM-IV, ideato da ciò che gli psichiatri chiamano “consenso”, e che dunque non é più scientifico o sofisticato di un voto per alzata di mano, contiene il numero record di 374 cosiddetti disturbi mentali.

L’esempio migliore della presunzione scientifica dimostrata dalla psichiatria nello sviluppare ed amplificare il DSM è forse il modo in cui vengono aggiunte nuove “malattie”. Durante una conferenza, gli psichiatri votano letteralmente per alzata di mano su ciò che costituisce una malattia o disturbo. Per aggiungere un nuovo disturbo all’elenco del DSM non occorre presentare alcuna evidenza medica, nessuna radiografia del cervello, nessun’analisi del sangue né qualsiasi altro criterio medico: decidono in base a votazione. È soggettivo al 100%.
Uno psicologo presente ad una seduta del DSM rilevò: “Il basso livello dello sforzo intellettuale era scioccante. Le diagnosi erano fatte sulla base di un voto maggioritario, come se si dovesse scegliere un ristorante: ti va un messicano, mi va un cinese, allora andiamo in una tavola calda. E viene inserito nel computer.”

In assenza di evidenza obiettiva e scientifica, la psichiatria ha decretato che le seguenti “cose” sono malattie mentali:

  • Disturbo Fonologico
  • Disturbo collegato alla Caffeina
  • Disturbo del Comportamento
  • Disturbo della Matematica
  • Disturbo da Uso o Astinenza da Nicotina
  • Disturbo di Non Adempimento al Trattamento
  • Disturbo da Ansia da Separazione
  • Disturbo di rivalità verso i fratelli
  • Problema di Fase della Vita
  • Problema dell’abuso sessuale di un bambino, e tutto ciò che comprende
  • Disturbo mentale non specificato

Fonte http://www.ccdu.org/dsm

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline