L’olio di cocco è il migliore dentifricio naturale che rimuove la placca, sfiamma le gengive, sbianca i denti

51 Commenti

olio-di-cocco-dentifricio

L’olio di cocco è uno dei migliori dentifrici naturali che riduce la placca, sbianca i denti, tratta la carie, disinfetta la bocca e sfiamma le gengive. E’ totalmente naturale e a differenza di molti dentifrici in commercio, non contiene fluoruro di sodio (che abbassa il quoziente intellettivo), non contiene solfatiderivati del petrolio ed è ecologico.

La scienza ufficiale sta riconoscendo i benefici dell’olio di cocco non solo per combattere la carie e rinforzare le gengive, ma anche come capace di debellare la Candida Albicans e rigenerare il cervello nell’Alzheimer. I ricercatori dell’Athlone Institute of Technology hanno dimostrato che l’olio di cocco è in grado di uccidere la Candida responsabile di stanchezza cronica, problemi digestivi e infezioni. Un altro studio ha valutato che bastano 2 cucchiai al giorno di olio di cocco per migliorare incredibilmente i sintomi della demenza.

Questa che sembra una novità non è altro che una conferma per tradizioni millenarie come l’Ayurveda che raccomanda l’olio di cocco per mantenere la salute e ripulire il corpo.

L’olio di cocco offre molti benefici per la salute

  • Antimicrobico naturale: è un potente annientatore di tutti i tipi di microbi: dai virus ai batteri di protozoi
  • Promuovere la salute del cuore
  • Sostenere il corretto funzionamento della tiroide
  • Rafforzare il sistema immunitario
  • Fornire un ottimo “carburante” per il vostro corpo e sostenere un metabolismo forte
  • Mantenere la pelle sana e giovane

Uno dei vantaggi principali dell’olio di cocco è che il 50% del grasso presente al suo interno è rappresentato dall’acido laurico, che si trova raramente in natura. Infatti, l’olio di cocco contiene acido laurico più di qualsiasi altra sostanza presente sulla terra. Il corpo converte l’acido laurico in monolaurina, un monogliceride che può effettivamente distruggere i virus rivestiti di lipidi come l’HIV e l’herpes, l’influenza, il morbillo, e i protozoi come Giardia lamblia.

Ho descritto i principali benefici interni dimostrati scientificamente dell’olio di cocco nell’articolo Olio di Cocco. 13 Benefici scientificamente dimostrati e Modo d’uso di cui consiglio la lettura.

Come usare l’olio di cocco per pulire denti e gengive

Moltissime testimonianze riportano come l’olio di cocco renda i denti più bianchi già con poche applicazioni e di come sanguinamenti gengivali, gengive deboli e problemi alla bocca siano scomparsi facendo degli sciacqui con l’olio di cocco. Ci sono testimonianze anche di carie che sono scomparse! La ragione potrebbe essere nella ricchezza degli acidi grassi che favoriscono la rigenerazione dei tessuti.

Ecco i due metodi principali per usare l’olio di cocco a livello orale:

1. Lavare i denti al posto del dentifricio. Metti un pò di olio di cocco sullo spazzolino e lavati i denti normalmente. Spazzola leggermente anche le gengive e la lingua. L’olio di cocco è un ottimo antibatterico ed antivirale, ti disinfetterà bene la bocca, farà avere un ottimo alito e sbiancherà i tuoi denti.

Loading...

2. Fare l’oil pulling. L’oil pulling, antica tecnica della medicina Ayurvedica, è uno dei modi migliori per rimuovere i batteri e promuovere la salute di denti e gengive. Infatti, è stato dimostrato che l’oil pulling è ancora più efficace del filo interdentale, ed è uno dei modi migliori per sbiancare naturalmente i denti. Usata principalmente in medicina Ayurvedica col nome di gandusha, è una profonda procedura di disintossicazione orale che viene eseguita semplicemente succhiando (tipo come quando ci si sciacqua la bocca con un collutorio) un cucchiaio di olio di cocco in bocca. La parte importante e difficile è che bisogna farlo per 10 -20 minuti di seguito. L’olio di cocco lavora per la pulizia e disintossicazione della cavità orale intrappolando non solo i batteri ma anche le tossine dalla bocca. Si crea un ambiente antisettico e si succhiano le tossine provenienti da tutto l’organismo grazie alla comunicazione osmotica della membrana orale con il resto del corpo. L’ideale è fare l’oil pulling al mattino presto appena alzati per 30 giorni di fila. Quindi questo processo permette all’olio di eliminare i batteri, i virus e anche tossine presenti nel corpo che tramite osmosi vengono richiamate nella bocca e catturate nell’emulsione dell’olio. E’ importante sputare in un cestino o in un sacchetto e non nel lavandino perché è carico di tossine e poiché l’olio di cocco tende a solidificare potrebbe otturare la tubazione.

Leggi anche

Più di 100 utilizzi dell’Olio di Cocco – La guida completa

Bicarbonato e Olio di Cocco risolvono quasi tutti i problemi della pelle

Triclosan messo al bando negli USA. La lista dei dentifrici e saponi intimi che lo contengono

Nutri il tuo benessere

Entrando a far parte della nostra newsletter sarai tra i primi a conoscere le ultime notizie, eventi e pubblicazioni.

(E' gratis!)

 

No SPAM! Non condivideremo la tua email con terze parti.

Grazie!

Iscrizione effettuata con successo

Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, è un ricercatore nel campo del benessere bioenergetico e della crescita personale. Laureato con il massimo dei voti in ingegneria, si occupa di naturopatia, geobiologia e sviluppo del potenziale umano attraverso il risveglio dell’energia vitale e della coscienza.

Loading...
Leggi anche

51 Commenti su questo post

  1. Rosi Picci says:

    Grazie, questa mi mancava, come sapere

  2. Elena Ferè says:

    In effetti…potrebbe proprio essere…

  3. antonella patruno says:

    ciao
    uso l’olio di cocco a crudo da tempo per curare un’eczema e ho ottenuto la guarigione quasi completa; è stato difficile non ricorrere all’uso del cortisone, vista la dimensione del mio problema. 🙂

  4. Monica Mogno says:

    Facco Romina e questa?

  5. Pino Vacca says:

    Intanto provate e poi commentate

  6. Andrea Costa says:

    Bene,immagino che si venda nei negozi per alimenti biologici!

  7. Kahe Arianna says:

    Woowww … 🙂 grazie proprio quel che serve <3

  8. Questa non la sapevo ora la provo

  9. Rashmi Bgg says:

    LO CONSIGLIO PER PERDERE PESO! Lo uso da circa 3-4 mesi, un cucchiaino bello carico prima di dormire, e mi ha fatto perdere 13 kg, finora, senza dover fare nessuna dieta! Unico problema, non per me ma per persone che prendono tanti psicofarmaci, è che ne diminuisce l’effetto – penso perché il cervello funziona meglio – come del resto l’Omega 3.

  10. Si può usare anche quello della Saponaria per uso alimentare ?

  11. Dionidream says:

    Sì se è per uso alimentare

  12. Silvia Consolo proviamo?

  13. Posso chiederti Rashmi Bgg un cucchiaino puro ogni sera?

  14. valeria says:

    Qualunque tipo di olio di cocco? Basta che sia cocos nucifera 100%?

    • Dioni says:

      Basta che sia biologico spremuto a freddo, perché altrimenti lo estraggono con processi che distruggono le proprietà

  15. Urca questa mi mancava, grazie!!

  16. Francy says:

    Ciao, per la candida come si usa l’olio di cocco?
    Grazie

    • Dioni says:

      Puoi prenderne 4 cucchiaini al giorno divisi durante la giornata: appena alzata, meta mattinata, meta pomeriggio e prima di dormire. Lo fai stare un pò in bocca poi inghiotti.

  17. Grazie 1000. Chiedo: si può usare solo x i denti?

  18. Rashmi Bgg says:

    Sì, anche se lo si può trovare in alcuni supermercati, a volte anche bio.

  19. Tamara says:

    ciao, ho letto che rafforza le difese immunitarie. al momento ho un costante problema di globuli bianchi bassi a causa della chemio. potrebbe aiutare ad alzarne il numero? Grazie

  20. Elisa says:

    Qualcuno di voi, ha avuto modo di usare l’ olio di cocco della Saponara, – che è biologico, spremuto a freddo, e decisamente economico – per uso alimentare? Perchè come scritto negli ingredienti, si tratta di olio puro al 100 %, però, il sito si occupa solo di prodotti per uso cosmetico.
    Qualcuno di voi a provato ad usarlo per alimenti – ad esempio per friggere , o nei dolci?

  21. carlo says:

    olio di cocco per dimagrire???? interessante….molto interessante….. per ora sto usando il burro!

    • Dioni says:

      Meglio il ghee del burro oppure il burro fatto in casa con la panna fresca

  22. Irene says:

    Ciao,
    ma per I denti va tenuto in bocca venti minuti? E in che senso viene “lavorato”?
    No capisco se il “lavorare” succede da se’ all’interno della bocca x 15-20 minuti, o devo io lavorare l’olio sui denti x tutto questo tempo.

    Grazie mille!

  23. Gabriella says:

    Ciao grazie peri tuoi consigli. Quando usi l ‘ olio di cocco come dentifricio è meglio sputare sempre l ‘ acqua con cui lavi i denti nel wc? Sempre per il discorso di non intasare i tubi. in fondo è come lo sciacquone dell ‘ oil pulling grazie per la risposta

    • Dioni says:

      Si Gabriella, soprattutto perché l’olio di cocco sotto i 20°C è solido e quindi intaserebbe la tubatura

  24. Chiara says:

    Ma non è che intasa pure le arterie?
    Intendo l’ olio di cocco per uso alimentare.

  25. Mirko says:

    Una cosa non ho capito, se uso l’olio di cocco come dentifricio, poi li devo lavare col dentifricio normale?
    Lo stesso discorso se faccio oil pulling, poi devo lavare i denti con normale spazzolino e dentifricio? grazie mille!

  26. Maria says:

    Io ho trovato latte di cocco. Ha le stesse proprietà. Si può usare come dentifricio o per la candida?

    • dioni says:

      Ciao Maria, la propria antibatterica ed antifungina del cocco è dovuta ad un acido grasso chiamato acido caprilico che quindi è maggiormente presente nell’olio piuttosto che nel latte

  27. e.r says:

    ciao, abbiamo acquistato l’olio purissimo di cocca della Bio Essenze, puo’ andar bene per i denti e i capelli,vero? Grazie in anticipo

  28. Emy says:

    Per bimbi di 15 mesi e 4 anni? Stesso utilizzo? Ma quando è liquido si può sputare nel lavandino?

    • Patrizia says:

      Emy ti rispondo io anche se in ritardo.
      Dioni più sopra ha scritto che va buttato nel wc perche a temperatura inf. ai 20° si solidifica e c’è il rischio di intasare le tubature. Non ci sono assolutamente controindicazioni in base all’età…. così ho letto nelle varie info sull’argomento…. e sempre che Dioni confermi ciò.

  29. Pam says:

    Provato sul mio bimbo di 4 anni ,le carie stanno diminuendo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nutri il tuo benessere

Ricevi la nostra newsletter periodica. E' GRATIS!

La tua privacy è al sicuro con noi.

Prenditi cura del tuo benessere

Inserisci la tua mail per ricevere i migliori contenuti su:

✓ Rimedi naturali                    

✓ Terapie innovative               

✓ Crescita personale              

E' GRATIS!

Rimani in contatto con Dionidream

✓ I migliori integratori

✓ Recensioni libri

✓ Date degli eventi

Sent!

Please check your e-mail and download FREE BETA version.

 

SHARE IT