Energizza e Pulisci il tuo Ambiente con questi Metodi!

4 Commenti

pulizia energetica della casa

L’ambiente in cui viviamo ha un’influenza enorme su di noi. Possiamo esserne consapevoli o meno ma la stessa epigenetica dimostra che l’ambiente modifica il DNA e quindi i nostri pensieri, emozioni e salute fisica. Ecco come puoi rendere migliore ciò che ti circonda per allontanare l’energia negativa e favorire la concentrazione, il rilassamento e la creatività nella tua vita.

Prima di attuare questi consigli, è importante effettuare una pulizia energetica profonda della tua casa/ufficio come ho descritto nell’articolo Come purificare profondamente la tua casa dalle energie negative. I metodi di seguito usati quotidianamenti permetteranno quindi di mantenere la pulizia energetica ottenuta.

USA DEI CRISTALLI

Si possono riporre dei bei grossi cristalli al centro della stanza o negli angoli per proteggere e convogliare le energie favorevoli. Prima di usarli occorre lavarli in acqua fredda ed esporli al sole per un giorno. La procedura va ripetuta una vota a settimana. I più indicati: occhio di tigre per attrarre i soldi e proteggere, ametista per tenere a bada le energie negative, quarzo rosa per un ambiente armonioso e tenero, indicata nelle camere da letto (favorisce un sonno sereno e la fertilità), cristallo di rocca per purificare, calcedonio, corniola e agata contro il malocchio.

METTERE IN ORDINE

E’ stato dimostrato che mettere in ordine le nostre cose e la nostra casa migliora la serenità e la fiducia in se stessi. Le operazioni fondamentali sono due: buttare ciò che non serve e poi sistemare meglio ciò che rimane. Secondo il Feng Shui il disordine è un sintomo di sporcizia energetica nella casa e può produrre dei limiti nello sviluppo lavorativo, nelle relazioni e nel mantenimento della salute.

Nel libro che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo, Il Magico Potere del Riordino, la giapponese Marie Kondo ha messo a punto un metodo che garantisce l’ordine e l’organizzazione degli spazi domestici… e insieme la serenità, perché nella filosofia zen il riordino fisico è un rito che produce incommensurabili vantaggi spirituali: aumenta la fiducia in sé stessi, libera la mente, solleva dall’attaccamento al passato, valorizza le cose preziose, induce a fare meno acquisti inutili.

IONIZZATORE

L’aria pura riscontrabile nelle vicinanze di una cascata, lungo un ruscello, in spiaggia, in una foresta di pino o dopo un temporale ha una proporzione di 60:40 tra ioni positivi e ioni negativi. Nei nostri ambienti invece la presenza dei dispositivi elettronici, elettrodomestici e illuminazione artificiale impoveriscono l’aria di ioni negativi e aumentano in modo sproporzionato gli ioni positivi. Secondo gli scienziati, l’aria ideale all’interno di un edificio dovrebbe avere una concentrazione di 2000-4000 ioni negativi per centimetro cubo. Con meno di 1000 ioni negativi/cmc all’interno di un edificio, il rendimento delle persone è stato dimostrato essere basso.

Sappi che la concentrazione reale che si riscontra mediamente nelle nostre case è di 100 ioni negativi/cmc e negli uffici si scende anche a 50 ioni-/cmc. Uno ionizzatore permettere di produrre questi ioni negativi e purificare e rigenerare l’energia della nostra casa o ufficio rendendola ottimale migliorando la nostra qualità di vita.

CANDELA O CAMINO

Il fuoco è l’unico elemento in grado di ripulire un ambiente dalle energie negative senza contaminarsi a sua volta, è infatti molto positivo accedere all’interno dei locali candele o ceri meglio ancora per chi ha la possibilità di accendere un bel camino. Una candela accesa posta al centro di un locale è in grado di ripulirlo dalle forme di pensiero negativo. Fin dall’antichità si consiglia di non spegnere mai la fiamma soffiando, è meglio utilizzare un bicchierino rovesciato o le dita bagnate, in quanto soffiando andiamo simbolicamente a spazzare via la nostra energia vitale.

La fiamma, durante la purificazione del locale va osservata, perché ci può dare delle informazioni: se aumenta la luminosità è un segno assolutamente positivo, se tende a diminuire potrebbe essere un preavviso di prossime difficoltà da affrontare, la fiamma che ondeggia continuamente indica cambiamento, mentre se si alza e si abbassa di continuo potrebbe indicarci potenziali pericoli in vista o comunque ci indica che c’è una situazione di instabilità in corso, se la fiamma si dovesse spegnere da sola, significa che nel luogo sono presenti energie infauste molto forti, quindi è bene procedere quanto prima con la pulizia energetica profonda della casa.

FONTANA E ACQUA SANTA

L’acqua come sappiamo è l’elemento fondamentale della vita, tutte le acque cosiddette sante, sono acque vibrazionali in grado di depurarci e guarirci indipendentemente dal fatto che la persona sia religiosa o meno.

Se hai delle acque sante come quella di Lourdes puoi preparare una boccetta con erogatore spray e la si può spruzzare nell’ambiente o su se stessi: è molto indicata quando si cambia casa, quando si soggiorna fuori, in locali abitati precedentemente da altre persone o negli alberghi, è consigliata anche nella camera da letto e nell’ingresso della casa.

Consigliatissima è una fontana con acqua che scorre: dona energia positiva a noi e alla stanza; il suo fruscio rilassa la mente, la ripulisce, la tranquillizza e sgombra da ogni scoria negativa.

LAMPADA DI SALE

Positive le lampade di sale dell’himalaya al posto delle comuni lampade; quando si scaldano emanano ioni negativi ottimi per purificare l’aria dagli ioni positivi emessi dagli  elettrodomestici, che inquinano l’ambiente e lo rendono pesante. E’ ideale per il soggiorno e la cucina, ma non per la camera da letta perché stimolando l’energia ci terrebbe svegli.

ACCENDI ERBE E RESINE

E’ il metodo più antico per purificare energeticamente un luogo. In tutti i tempi e in tutti i luoghi religiosi, i fumi prodotti dalla bruciatura di erbe e resine sono sempre stati riconosciuti fondamentali per cambiare ed elevare l’energia, togliendo le influenze negative e stimolando la connessione interiore. Salvia bianca, incenso e palo santo sono gli strumenti che uso maggiormente e che sento lavorare a fondo per rinnovare l’energia della mia stanza.

STACCA TUTTE LE PRESE DI CORRENTE

Proprio così: spegni e stacca le prese di tutti i dispositivi elettronici e luci nella stanza prima di andare a dormire. Durante la giornata tieni accessi e attaccati solo quelli di cui realmente hai bisogno. I campi elettromagnetici prodotti da questi apparecchi indeboliscono il corpo (puoi testarlo col test chinesiologico) e impoveriscono la qualità dell’aria. Puoi usare una pietra di shungite da metterti vicino per proteggerti da questi campi elettromagnetici.

Potrai avvertire nettamente la differenza. Buon rinnovamento!

Lampada di Sale Himalaya con Base in Cedro (M)
Misura M (6 – 10 Kg) altezza 25 cm circa
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Diffusore Ambientale di Propoli in Legno Ciliegio - Modello con Ionizzatore e con Ventola L3
Un nuovo benessere per il tuo ambiente
Diffusore Leisure n. 35 Glass
Ionizzatore e umidificatore
Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

4 Commenti su questo post

  1. Sofia Maggi says:

    io ne ho 4 🙂 una a stanza

  2. ottimi diffusori di essenze, tra l’altro… eucalipto, menta, geranio, cannella , arancio…

  3. Ideo fantini says:

    Molto bene, provo a seguire questi consigli

  4. sal says:

    Ottimo articolo, solo un dettaglio: evitare la pietra di shungite vicino al letto a meno che non si voglia rimanere svegli 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline